Soverato – GITA DEL 4 OTTOBRE A FERRAMONTI DI TARSIA, SAN MARCO ARGENTANO E GUARDIA PIEMONTESE –

Il 4 Ottobre un gruppo di amici di Soverato e Palermiti organizzano una gita di un giorno a Ferramonti di Tarsia, San Marco Argentano e Guardia Piemontese. Il programma si svilupperà nel modo seguente:-ore 6,30 partenza da Palermiti (con sosta a Soverato alle 7,15 di fronte stazione Carabinieri) e previsto arrivo a Tarsia (attraverso l’autostrada) alle 9,30. Visita guidata al “Campo di Internamento” di Ferramonti di Tarsia (che risulta essere il principale – in termini di consistenza numerica – tra i luoghi di internamento per ebrei e non solo, che fu chiuso nel dicembre 1945); -ore 10,15 partenza per San Marco Argentano con previsto arrivo alle 10,30. Visite guidate: Cattedrale (con la sua particolare cripta); Museo Diocesano (che conserva pregevoli dipinti e sculture, oltre a preziosi paramenti sacri e oggetti liturgici tra cui uno stupendo reliquario a croce risalente al XIII secolo); Museo Civico “Mario Morelli” (di interesse storico-artistico); Torre Normanna (costruita nel 1048 sulle rovine di una fortificazione di epoca romana per volere di Roberto il Guiscardo. La fortezza è alta ben 22 m. con un diametro di 13,5 m. ed è suddivisa in 5 piani ad ambienti circolari) ed altri monumenti e luoghi d’interesse del borgo;-ore 12,45 Visita guidata alla abbazia di Santa Maria della Matina (fondata da Roberto il Guiscardo intorno al 1065 e visitata nel 1092 da papa Urbano II, promotore della prima crociata) con la sua antica Sala Capitolare gotica;-ore 13,45 pranzo libero (si può consumare la colazione al sacco o pranzare in ristorante a 15 euro (menù turistico a base di prodotti tipici, ristorante “l’Europa” );-ore 16,00 circa partenza per Guardia Piemontese con arrivo previsto alle 16,30. Visite guidate a: Museo Valdese (dedicato alla storia, alle tradizioni e alla cultura dei valdesi che giunsero in Calabria dalla Provenza e dal Piemonte a partire dal XIII sec.) che è parte integrante del Centro Culturale “Giovan Luigi Pascale”; Laboratorio di cucito dell’abito tradizionale e di tessitura (Abito Guardiolo); Porta del sangue (che ricorda l’eccidio dei valdesi avvenuto il 5 giugno del 1561: “il sangue innocente dal castello si riversò nelle viuzze fino a oltrepassare la porta…”); Mostra degli arredi e strumenti di Medicina dell”800 e del ‘900 ( si tratta di una simpatica e originale mostra – allestita dal signor Stefano Molinari all’interno dell’omonimo palazzo seicentesco e che durerà solo fino al 5 Ottobre- degli strumenti e arredi utilizzati dai medici tanto tempo fa ed oggi non più in uso. Si potranno osservare: attrezzi di ginecologia, stetoscopio, spiritiera, siringhe e guanti da chirurgo, attrezzature per dentisti, farmaci galenici, bacinelle, sputacchiere, lastre di legno per microscopio, bollitore per sterilizzatore, libri vecchi di medicina etc. ) e di pizzi storici, monete e argenti vari;-ore 19,45 partenza per il ritorno con previsto arrivo a Soverato alle 21,45 e a Palermiti alle 22,30. Quota partecipativa (pranzo escluso) è di 18 euro complessive (pullman, guide di San Marco Argentano, guida di Guardia Piemontese e offerta per museo di palazzo Morelli e museo Valdese). Prenotazioni obbligatorie (posti limitatissimi) presso il negozio “Dolci creazioni” di Soverato, vicino p.zza M. Ausiliatrice (via Comito n.5 di fronte negozio BIBA-uomo). Il posto viene riservato unicamente dopo avere pagato, pertanto non si accettano prenotazioni solo telefoniche (per il gruppo Palermiti contattare Maria Truglia 0961/917514). L’organizzazione è esente da qualsiasi responsabilità. Lo scopo, come si può notare, non è speculativo ma è quello di far conoscere, a chi ne avesse voglia, luoghi poco conosciuti – ma sorprendenti – di Calabria.[box type=”info”] Gianni romano[/box]

Cardinale, domenica 27, si terrà la manifestazione Nocciola d’oro

La promozione del territorio e dell’economia a partire dal basso, a partire da un prodotto che punta al riconoscimento Igp, per eccellenza e qualità, questi  alcuni dei temi affrontati nel corso della conferenza stampa di presentazione della manifestazione “Nocciola d’oro” che si terrà domenica 27 a Cardinale, promossa da Gal “Serre Calabresi – Alta  Locride”  in collaborazione con il  Consorzio “Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria”, i Comuni di Cardinale e Torre Ruggiero e Arsac Ceda n°15 di Serra San Bruno. Temi che saranno certamente dibattuti nel pomeriggio, nel corso di una tavola rotonda con la presenza di rappresentanti di categoria del  mondo agricolo, esperti ed autorità. Gli sforzi per il rilancio dell’economia, attraverso un prodotto, la nocciola, la coltivazione della quale ha una storia secolare sul territorio, sono stati nel tempo premiati. Il Consorzio di “Valorizzazione e Tutela di Calabria”, fondato nel 2008, di passi ne ha fatti. Da qualche anno è stato inserito nel circuito nazionale Associazione “Città della nocciola”. E proprio a maggio scorso il Comune di Torre Ruggiero ne ha ospitato l’assise con la partecipazione di produttori provenienti dalle principali regioni a vocazione corilicola. La nocciola del Consorzio ha fatto bella mostra all’interno del Mercato Metropolitano di Porta Genova a Milano e a tra qualche giorno sempre nella capoluogo lombardo sarà protagonista di una manifestazione presso la Vigna di Leonardo, assieme al miele, come rappresentativi dei prodotti di eccellenza nell’area del Gal “Serre Calabresi”. Ma i produttori devono confrontarsi con sfide attuali e future, a partire dalla devastazione compiuta dai cinghiali, da quasi un decennio a danno di coltivazioni e raccolti, per misurarsi poi con l’ulteriore passo: la trasformazione del prodotto. Necessità ed obiettivi sui quali ci sarà modo di aprire un confronto domenica 27, anticipati in conferenza stampa presso la sala consiliare del Comune di Torre Ruggiero, alla presenza di Giuseppe Pitaro, sindaco di Torre Ruggiero,  Giuseppe Marra, sindaco di Cardinale, Renato Puntieri, presidente del Gal “Serre Calabresi – Alta Locride”, Giuseppe Rotiroti, presidente del Consorzio “Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria”, Piero Martelli, vicepresidente del Consorzio e Domenico Cosentino, curatore della manifestazione e giornalista enogastronomico. La manifestazione, organizzata in sintonia con le finalità di Expo 2015  legate ai temi dell’alimentazione, rientra anche nelle azioni previste dal Psl “Terrae Nostrae”. Un variegato programma di iniziative è stato predisposto per valorizzare le peculiarità della nocciola e  di quel patrimonio tangibile ed intangibile che essa costituisce per il territorio.  A cominciare: dalla celebrazione officiata  nella Chiesa San Nicola di Bari  dai parroci di Cardinale e Torre, con la partecipazione di autorità e produttori,  al dibattito e alla riflessione con la tavola rotonda, ai momenti meramente gastronomici con il coinvolgimento di maestri pasticcieri e gelatieri, alla premiazione del concorso di pasticceria amatoriale, alla degustazione di prodotti a base di nocciola fino all’intrattenimento musicale. Di seguito  il programma integrale dell’evento.

                                                                                 Nocciola d’oro

Domenica 27 settembre 2015

Cardinale

Ore 10.30

Messa di ringraziamento

officiata da don Antonio Severino, parroco di Cardinale

e da don Ferdinando Fodaro, parroco di Torre Ruggiero

con la  partecipazione di autorità e soci Consorzio

Chiesa San Nicola di Bari

 

Ore 11.15

Arrivo nocciole con figuranti in abiti tradizionali da Viale Roma

Benedizione agricoltori e produttori Piazza Umberto I

 

Dalle ore 9  in Piazza Umberto I e Viale Roma mostra prodotti tipici e artigianali

 

Ore 16.30

Tavola rotonda

Saluti

Giuseppe Marra, Sindaco di Cardinale

Giuseppe Pitaro, Sindaco di Torre Ruggiero

Renato Puntieri, Presidente Gal Serre Calabresi – Alta Locride

Giuseppe Rotiroti, Presidente Consorzio Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria

 

Intervengono

Domenico Cosentino, Giornalista enogastronomico

Antonio Cosentino, Ambasciatore del Gelato Artigianale nel Mondo

Alberto Statti, Presidente Confagricoltura Calabria

Pietro Molinaro, Presidente Coldiretti Calabria

Maria Grazia Milone, Presidente Cia Calabria Centro

Mariateresa Russo, titolare di Chimica degli Alimenti –

Dipartimento di Agraria dell’ Università Mediterranea di Reggio Calabria

Piero Martelli, Vicepresidente Consorzio

Partecipano

Sindaci e Amministratori del  comprensorio

Amministratori provinciali

Amministratori regionali

 

Conclude

Flora Sculco, Consigliere regionale

 

Modera la giornalista Maria Patrizia Sanzo

 

Ore 19.00 piazza Umberto I

Dimostrazione lavorazione gelato

con la partecipazione dei maestri gelatieri  Antonio Cosentino e Peppe Cuti

Presentazione creazioni pasticcieri professionisti

Premiazione concorso pasticceria amatoriale

 

Dalle Ore 20 piazza Umberto I

Degustazione dolci a base di nocciola

Intrattenimento musicale

IL COLOSSAL “I PROMESSI SPOSI” A REGGIO CALABRIA

PARTITA LA VENDITA DEI BIGLIETTI. ALLESTIMENTO IMPONENTE, CON UN SUPER CAST E GRANDI FIRME. REGIA DI MICHELE GUARDI’. GIOIELLI DI GERARDO SACCO.

Domani, primo sopralluogo al Palacalafiore di Reggio Calabria dello staff tecnico dell’Opera Musicale “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni che, con il colossale allestimento messo in piedi dal regista Michele Guardì, approderà in riva allo Stretto dal 12 al 14 novembre prossimi. Insieme a Lucio Mazzoli, responsabile tecnico della produzione, ci sarà anche il promoter Ruggero Pegna che, negli scorsi anni, ha organizzato nel palasport reggino due indimenticabili Opere Musicali: Notre Dame De Paris e La Divina Commedia. Il nuovo straordinario allestimento de “I Promessi Sposi”, che nel quadro degli eventi patrocinati anche da Expo 2015, Mibac, Trenitalia e Lotto, partirà il 2 ottobre da Milano, toccherà esclusivamente Padova, Reggio Calabria, Bari, Napoli, Palermo e Roma a gennaio 2016. Per la Calabria un’unica imperdibile tappa. Tre gli spettacoli serali previsti: alle ore 21.00 dei giorni 12, 13 e 14 novembre. Due gli spettacoli mattutini per le scuole: alle ore 10.30 dei giorni 13 e 14 novembre. L’imponente spettacolo, che durerà esattamente due ore e trenta minuti compreso intervallo, si avvale di un super cast in cui spiccano alcuni dei nomi più noti dell’Opera Musicale moderna italiana: Graziano Galatone nel ruolo di “Renzo”, Noemi Smorra in quello di “Lucia”, Vittorio Matteucci nell’ “Innominato”, Rosalia Misseri (già Esmeralda in Notre Dame de Paris) vestirà i panni della “Monaca di Monza”, l’amatissimo Giò Di Tonno sarà “Don Rodrigo”, Salvatore Salvaggio indosserà la tonaca di  “Don Abbondio”, Brunella Platania sarà “Agnese”, Enrico D’Amore “Egidio”, Lorenzo Praticò sarà il “Griso”. Ed ancora in scena, con due ruoli ciascuno: Chiara Luppi (Perpetua – la madre di Cecilia) e Vincenzo Caldarola (Avvocato Azzecca Garbugli – Conte Attilio). Un eccezionale Corpo di ballo completerà il nutritissimo cast. Tra le prestigiose firme, oltre a quella del celebre regista della Rai Michele Guardì, che ne ha curato anche testi e libretto, ci sono: Pippo Flora per le musiche e gli arrangiamenti, Luciano Ricceri per le scene, Luciano Cannito per le coreografie, Alessandro Lai per i costumi, il grande maestro orafo crotonese Gerardo Sacco per i gioielli, Marco Macrini per le luci. La direzione dell’Orchestra Sinfonica “Nova Amadeus” è del maestro Renato Serio. Un’altra stella calabrese, il musicista e cantautore Sergio Cammariere, figura nella locandina come pianista, oltre ad aver fornito la Consulenza nell’Editing musicale. Uno spettacolo maestoso che, certamente, incanterà il pubblico di tutte le età. “I Promessi Sposi” a Reggio Calabria chiuderà col botto la ventinovesima edizione di “Fatti di Musica Radio Juke Box”, la rassegna del miglior live d’autore ideata e diretta da Ruggero Pegna, con il partenariato dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, della Comunità Europea e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio. Lo spettacolo sarà premiato come “Migliore Produzione dell’Anno”.

I biglietti sono disponibili in tutti i punti Ticketone e online ai siti www.ticketone.it e www.ruggeropegna.it. Per gli spettacoli serali sono previsti sconti del 15% per comitive di almeno 25 persone e per gli spettacoli mattutini per le scuole è previsto il prezzo ridottissimo di euro 13,50 a studente. Per i biglietti per le scuole è necessario contattare la segreteria organizzativa al numero 0968441888 oppure alle mail info@ruggeropegna.it, segreteria@ruggeropegna.it.

Un ringraziamento speciale – ha detto Ruggero Pegna – al maestro Michele Guardì, per aver voluto inserire Reggio e la Calabria in questo tour. Poi, un grazie altrettanto affettuoso va ai Dirigenti della Viola Basket per la disponibilità della struttura e lo spostamento di una partita. Anche se il debutto è previsto per giovedì 12 novembre alle 21, l’allestimento inizierà già dal lunedì precedente. Infine – ha concluso Pegna – un grazie all’Assessore Patrizia Nardi e al sindaco Falcomatà per il Patrocinio del Comune, all’Assessorato Regionale alla Cultura per il partenariato concesso a Fatti di Musica, al pubblico che, certamente, farà da splendida cornice a questo evento eccezionale!”.

 

Informazioni per gli spettatori

Prezzi dei biglietti per gli spettacoli serali (solo posti a sedere numerati):

€ 39,50 platea e tribuna centrale bassa, € 34,50 tribuna laterale bassa e tribuna centrale alta, € 29,50 curva, € 24,50 tribuna laterale alta. Per gruppi di almeno 25 persone sconti del 15%.

Per gli spettacoli mattutini, esclusivamente per gruppi scolastici, biglietti € 13,50. Per prenotazione e acquisto di questi biglietti per le scuole e per gli sconti gruppi, telefonare allo 0968441888.

Prevendita presso Uffici Pegna (Lamezia T., corso G. Nicotera n. 237, tel. 0968441888), in tutti i punti Ticketone e online su ticketone.it

Punti Vendita Ticketone disponibili in Calabria per spettacoli dei giorni 12, 13, 14 novembre alle ore 21, in ordine alfabetico (Per gli spettacoli per le scuole dei giorni 13 e 14 novembre alle ore 10,30 telefonare allo 0968441888):

CASTROVILLARI: Dany Music, Via Mazzini 57/A – Tel.098127084;

CATANZARO: Media World, Viale Emilia – Tel.0961719511,

Poste Shop Catanzaro Centro, Piazza L. Rossi 1 – Tel.0961503296, Ricevitoria Rotundo, Via della Stazione 28/30 – Tel.0961752097;

COSENZA: Inprimafila, Via Alimena 4/B – Tel. 0984795699, Poste Shop Cosenza Veneto, Via Vittorio Veneto 59 – Tel.0984819313;

GIOIA TAURO: Travel Street, Via Sicilia 5 – Tel.096652802;

LAMEZIA TERME: Show Net Uffici Pegna, Corso G.Nicotera 237 – Tel. 0968441888;

REGGIO CALABRIA: Media World, Via nazionale-S.S. Ionica snc – Tel.0965738211, Poste Shop Reggio

Calabria Centro, Via Miraglia 14 – Tel.0965738211;

RENDE: Media World C osenza (c/o C.C. Metropolis), Via Kennedy snc – Tel. 0984848111.

 

Altri punti vendita disponibili: DAVOLI MARINA: Check Sound, viale Cassiodoro 25, Tel. 0967572505;
LOCRI: Persephone Viaggi, via Garibaldi n. 30, Tel. 0964232172; SIDERNO: Diano Viaggi, via dei Salici n. 4, Tel. 0964381397.

A breve sarà attivo anche un altro punto vendita a REGGIO CALABRIA: B´Art, corso Garibaldi (Teatro Cilea) n. 325, Tel.0965332908.

Prevendita Online su www.ticketone.it . Sconti per gruppi di almeno 25 persone.

INFO: 0968441888 www.ruggeropegna.it

 

[box type=”info”] la redazione[/box]

Comunicato stampa – “LA CALABRIA E’ TALENTO” – a Montepaone Lido "Micaela"

CHIUDE DOMANI SERA CON MICAELA A MONTEPAONE LIDO LA RASSEGNA PROMOSSA DALL’ASSESSORATO AL TURISMO DELLA REGIONE CALABRIA.

Si chiude domani sera a Montepaone Lido, splendida località turistica della costa ionica catanzarese, il progetto “La Calabria è Talento”, ideato e diretto da Ruggero Pegna per l’Assessorato al Turismo della Regione Calabria. Con inizio alle ore 21.30, in Piazza San Francesco da Paola, terrà il suo concerto la giovane cantante reggina Micaela, accompagnata dalla sua band di musicisti. Il concerto è ad ingresso libero. Già ricco e prestigioso il suo curriculum. Micaela, classe 1993, si interessa sin da piccola all’arte in tutte le sue forme: danza, teatro e soprattutto musica, passione che la porta a studiare canto moderno sin dall’età di 11 anni. Nel 2009 partecipa al programma di Rai Uno “Ti lascio una canzone”, ottenendo numerosi riconoscimenti. Un anno dopo pubblica il suo primo singolo Da sola sì, scritto per lei da Gatto Panceri e Pat Legato. Nello stesso anno  rappresenta l’Italia all’Opernball di Vienna, scelta dall’Ambasciata d’Austria e dalla stampa nazionale italiana. Il 2011 per Micaela è l’anno della svolta, con la partecipazione al 61° Festival di Sanremo dove con il brano “Fuoco e Cenere” conquista il secondo posto in classifica nella categoria Sanremo Giovani, risultando il brano più televotato dal pubblico. Nel 2011 pubblica il suo primo EP, contenente 7 brani inediti dal titolo “Fuoco e cenere”, pubblicato e distribuito da Warner Music Italy. Nel maggio 2011 fa parte del cast ufficiale del Concerto per la beatificazione di Giovanni Paolo II, “Giovanni Paolo II e Roma. Memoria e gratitudine” e a giugno 2012 si esibisce in occasione del concerto di RaiUno  dedicato a Papa Benedetto XVI. In questi anni è stata ospite  delle più importanti trasmissioni televisive di RAIUNO, quali “Premio Caruso 2011”, “ Miss Italia nel mondo”, ”Premio Persefone”,  “Ciak si canta”, ”Fratello Sole Madre Terra”,  “Mattina in famiglia” , “I fatti vostri”, “Le amiche del sabato”, “Uno Mattina Week end“. Dal 2009 Micaela è  la voce ufficiale della FIDAL (Casa Italia Atletica ai Campionati mondiali di Atletica leggera) e si è esibita a New York, in occasione della storica Maratona, a Berlino, Barcellona e a Tallinn. Nel 2012, Micaela esordisce per Ultrasuoni con il nuovo singolo “Splendida Stupida”, un potente brano scritto per lei da Francesco “Kekko” Silvestre, leader dei Modà, che su Youtube ha raggiunto oltre 3 milioni di  visualizzazioni. Nel giugno 2012 viene scelta da Tony Bennett, la straordinaria star mondiale di origine reggina, per la messa in scena del “24 hours plays”, in scena al Teatro della Pergola di Firenze per il Tuscan Sun Festival, ed è stata diretta da Gabriele Lavia, insieme ai  più grandi nomi del panorama teatrale nazionale ed internazionale. Ad inizio 2013, negli Stati Uniti, ha collaborato con il console italiano ad iniziative rivolte ai giovani studenti dell’Università e delle scuole superiori di Miami, in occasione dell’Anno della Cultura italiana. In questi anni è stata anche insignita di prestigiosi riconoscimenti, tra cui il Premio Posidone d’Argento, il Premio AFI, il Pericle d’Oro,  il  Premio Calabria Arte 2013, il Premio Muse,  il Premio Beatrice.

Nel maggio 2015 è stata ospite, in diretta mondiale su RAI World, della trasmissione “Cristianità”, puntata  che ha registrato oltre 70 milioni di telespettatori in tutto il mondo.

Nel giugno 2015, al Teatro Romano di Verona, ha ricevuto il “Premio Beatrice” per aver partecipato con generosità ad un evento di solidarietà a sostegno degli ammalati di cancro e delle loro famiglie. Sempre nel giugno 2015 ha ottenuto dalla stampa nazionale a L’Aquila un prestigioso riconoscimento: il Premio giornalistico “Sentinella del Creato” per il suo impegno a favore del sociale. Attualmente sta lavorando in studio di registrazione ad un nuovo progetto discografico. “Una grande chiusura – afferma Pegna – per un progetto di grande importanza per la Calabria e i suoi talenti. Legare eccellenze artistiche a quelle turistiche, è una chiave per promuovere e valorizzare la Calabria nel suo insieme.”. Il concerto a Montepaone è realizzato con la collaborazione del Comune, a conclusione di una giornata ricca di altri eventi anche sportivi.

Montepaone – festa dello sport

Promossa dall’Amministrazione Comunale di Montepaone, si terrà sabato 5 settembre a partire dalle ore 18,00 a Montepaone Lido in Piazza San Francesco, la prima edizione della Festa dello Sport. Si tratta della prima iniziativa di questo genere che si tiene nella cittadina jonica e nasce con l’obiettivo, spiegano il consigliere comunale delegato allo Sport e Spettacolo, Tiziana Tuccio e l’Assessore al Turismo, Francesco Lucia “di promuovere una migliore sinergia fra le associazioni sportive del territorio per valorizzare questo settore che nella città di Montepaone, vanta una lunga tradizione di successi e nel corso degli anni ha offerto sane occasioni di socializzazione rafforzando intorno ad esso il sentimento di identità e unità della popolazione”.”Lo sport – ha detto Francesco Lucia – permette la crescita di importanti valori che il nostro Pontefice ha efficacemente messo in evidenza in un discorso pronunciato di fronte ai Delegati dei Comitati Olimpici Europei, a Roma in occasione della 42ma Assemblea Generale: ‘La pratica sportiva – ha detto Papa Francesco – stimola a un sano superamento di sé stessi e dei propri egoismi, allena allo spirito di sacrificio e, se ben impostato, favorisce la lealtà nei rapporti interpersonali, l’amicizia, il rispetto delle regole. È importante che quanti si occupano di sport, a vari livelli, promuovano quei valori umani e religiosi che stanno alla base di una società più giusta e solidale. Questo è possibile perché quello sportivo è un linguaggio universale, che supera confini, lingue, razze, religioni e ideologie; possiede la capacità di unire le persone, favorendo il dialogo e l’accoglienza. Questa è una risorsa molto preziosa!”. Il programma della manifestazione prevede una prima parte dedicata ad interventi e testimonianze di professionisti, atleti e più in generale personalità del mondo dello sport. Interverranno alla manifestazione, il Sindaco del Comune di Montepaone, Il Direttore dell’Unità Operativa Medicina dello Sport e Tempo libero dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro, Dr.Giuseppe Bova, i Presidenti dell’U.S. Montepaone Calcio, ASD Real Montepaone Scuola Calcio, Volley Soverato, Calabria Swim Race di Catanzaro e le associazioni sportive: Circolo Velico di Soverato, Palestra kung fu Wushu – maestro Massimo Scalzo, Palestra Novart Amelia e Francesco, Tennis Club Costanzo Catuogno, Palestra XPRESSION di Annarita Statti, A.S. Basket Joy e Scuderia Tecno Racing di Giuseppe Carnazza e Saverio Macrina.Al termine della manifestazione coordinata dal giornalista Fabio Guarna, si concluderà il progetto “La Calabria e’ talento”, ideato e diretto da Ruggero Pegna per l’Assessorato al Turismo della Regione Calabria, con inizio alle 21.30, si terrà il concerto di MICAELA, giovane artista calabrese che nel suo curriculum, per restare in tema, conta una riuscita esibizione a Berlino in occasione dei Campionato Mondiali di Atletica Leggera, nell’ambito del programma culturale finalizzato alla valorizzazione delle eccellenze italiane nel mondo. Durante la manifestazione è prevista l’esibizione di alcune associazione sportive e saranno allestiti in piazza punti di ristoro nonché lo stand del Tartufo Gelato. Sarà inoltre possibile visitare una mostra di artigianato locale e per gli appassionati d’auto d’epoca curiosare fra antichi modelli e modelli da competizione che faranno da cornice alla splendida location di Piazza San Francesco da Paola. Saranno presenti altresì gli Stands dell’AVIS, AIC, Lega del Cane di Soverato.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

L'Arca presenta "Di Trama e Ordito", un libro di storia collettiva scritto da Anna Ficchì

Nei giorni scorsi l’associazione “L’Arca” di Montepaone, presieduta da Giovanna Vecchio, ha radunato attorno a sé i volontari della biblioteca civica “Cesare Pyrrò”, amici, sostenitori, turisti locali ed esperti letterari per la presentazione del libro “Di Trama e Ordito” di Anna Maria Ficchì. Un libro, il suo, che la Vecchio ha definito “un concentrato di memorie, che, attraverso un linguaggio fresco e immediato, ma comunque sofferto, ci restituisce pagine di storie, vissuti, che, se pur personali, ci appartengono e raccontano aspetti significativi della nostra comunità”. Il libro nasce come autobiografia, ma poi assume la dimensione di dialogo intergenerazionale, attraverso il confronto tra tempi e stili di vita diversi, e di analisi storica da cui condurre una prima indagine socio-antropologica. La scrittura inizia come diario personale – ha continuato la Vecchio nel corso dell’incontro a Palazzo Pyrrò – in cui Anna rende testimonianza veritiera della vita, la sua vita, e dei familiari più prossimi, per poi evolvere, in intrecci generazionali, in una narrazione di vissuti plurali, che appartengono ad altri e altri ancora, per cui il diario diventa storia collettiva.  Anna parla della sua scuola, della sua insegnante, della banda, del maestro di banda che era una donna; parla dei soprannomi, le persone a volte si identificano più con i soprannomi che con i loro veri nomi; descrive con minuzie di particolari il lavaggio dei panni al fiume o la preparazione del forno per cuocere il pane, o la preparazione del telaio per tessere il lino. Parla con immediatezza, Anna, con la semplicità e l’equilibrio di chi  la vita l’ha vissuta intensamente nei legami profondi e intimi con tutto un mondo che le è familiare: la sua casa, il vicinato, assaporando profumi e sapori, respirando fatiche, momenti di gioia e spensieratezza tra vicoli, abitazioni, campi, di un Paese “Presepe”: quattro case, i telai, la chiesa, i mulini, i frantoi, i palmenti … paesaggi sterminati dell’anima. E poi, relazioni nuove costruite in città, al nord, un mondo altro diverso dal suo con il quale però è riuscita a dialogare, a rapportarsi, ad interagire costruendosi una sua identità, rispettosa sempre, però, delle sue radici, forte del senso di appartenenza alle sue origini, al suo territorio, a memorie di un sapere antico. Rivive e fa rivivere storie, Anna, offrendo a molti l’opportunità di conoscere quanto ancora non conoscono. E’ forte il richiamo a non ripudiare ciò che abbiamo e di cui dobbiamo saper essere custodi nel senso di tutelare e trasferire in eredità ai nostri figli, alle generazioni future: saperi, memorie, ambienti, che sono patrimonio di civiltà; il nostro passato, presente, futuro: la nostra esistenza. E nel ritrovato, rinnovato, rapporto tra le generazioni Anna Ficchì lancia una sfida: perché i sogni si realizzino, per una società migliore, occorre cambiare prospettiva, occorre che le generazioni collaborino, occorre l’interscambio di conoscenze e competenze, occorre recuperare i valori di chi ci ha preceduto, il senso vero delle tradizioni e dei nostri costumi, in una parola della nostra cultura. Tasselli di memorie appuntate anche in dialetto a cui il consulente letterario Francesco Saverio Russo, l’esperto in comunicazione Salvatore Russo e la critica letteraria Letizia Lanzarotti, hanno dato corpo organizzandoli, strutturandoli, sistematizzandoli. La stessa autrice –  alla presentazione moderata da Sandro Betrò, alla quale ha preso parte il sindaco di Montepaone Mario Migliarese, ed intervallata da momenti musicali curati da Vittorio Viscomi alla chitarra, e da Anna Russo al violino –  non ha nascosto la propria emozione nel vedere la sala gremita. La stessa emozione che ha accompagnato la stesura del libro, sintesi efficace dei ricordi di un’epoca tramandati oralmente, e che hanno gettato le basi di quella che è la cultura sociale incorporata dentro di noi.

Ufficio stampa CSV Catanzaro

[box type=”info”] la redazione[/box]

Giochi popolari medioevali a cura dell'associazione Porta del domani

È alle porte la seconda edizione dei giochi popolari medioevali promossa dall’associazione PORTA DEL DOMANI che si terrà domenica 23 agosto a Montepaone Lido con il seguente programma: alle 19:00 partirà la parata in costume d’epoca dei figuranti che, assieme alle squadre e al gruppo sbandieratori di Taverna sfilerà per la via Nazionale di Montepaone Lido per fermarsi poi all’arena sita in via del Pescatore intorno alle 20:30 dove il gruppo di Taverna si esibirà in sbandierate tecniche, danze di corte prima di dare avvio al giuramento solenne e all’inizio dei giochi che saranno la castellana, il tiro alla fune, la bella lavanderina, la corsa coi sacchi a staffetta, la catapulta e la giostra del saracino (gioco con cavallo e cavaliere). Al termine della serata ci sarà lo spettacolo del fuoco e la premiazione; a partire dalle 19.00 e per tutta la durata della manifestazione sarà possibile degustare panino con salsiccia e wurstel, zeppole, peperoni e patate, birra e bibite. L’intento degli organizzatori è quello di far rivivere il caratteristico clima medioevale per riscoprire giochi e tradizioni di un tempo e trasmettere importanti valori come il rispetto delle regole, il gioco di squadra propri dell’atteggiamento della cavalleria di un tempo. Da sempre, la porta del domani si spende per organizzare manifestazioni che diano vitalità alla nostra cittadina facendo divertire e al contempo far arrivare a tutti l’importanza della collaborazione proprio come una grande famiglia.  Le squadre che parteciperanno sono: A.Soverato, Il Giglio, Happy Days, History cafè. Alla manifestazione saranno presenti le seguenti associazioni operanti sul territorio montepaonese: Ri…vivi…amo Montepaone, L’occhio del pavone, Auruncus film, L’arca, Avis sezione comunale Montepaone-Montauro, Solidales. Inoltre ci saranno: l’Associazione Italiana Celiachia, la famiglia Castanò con creazione di crivu e cupeta, esposizione in ferro battuto di Franco Paone e quadri di Luca Paone e tanto altro ancora. La porta del domani vi aspetta domenica, non mancate!

[box type=”info”] la redazione[/box]

Montepaone – Kissusenti,in migliaia per l’evento

 Montepaone si tinge di musica e colori,una grande tavolozza in occasione dei quindici anni di “Kissusenti”,festeggiato in questa occasione allo stabilimento balneare del Percival Beach di località Casinello,un angolo di paradiso e una lunga e bianca spiaggia ,degna cornice dell’evento musicale unico nel suo genere sulla costa jonica.  Si  è festeggiato al Percival beach i 15 anni di kissusenti crew sound veterano della musica reggae. L evento ha avuto ospiti da tutta la penisola come Macro Marco,Mad Kid, Lampa dred, dance hall soldiers e tanti altri musicisti ,il punto più alto del party è avvenuto quando al microfono si sono intervallati più cantanti da Kiave a Gioman da Killacat a Fido Guido facendo divertire i 1000 e più accorsi nel locale. Musica reggae, tanti ospiti per celebrare i 15 anni di attività di Kissusenti ,Edizione speciale del “Ragga love”, la rassegna musicale dedicata alle sonorità reggae e hip hop, per celebrare i 15 anni di attività della prima formazione reggae calabrese: Kissusenti raggae movement . Tanti, e provenienti da tutta la penisola,  gli artisti che, a partire dalle 23.00,hanno calcato il palco del Percival Beach in località Casinello: Lampa Dread, Macro Marco, Mad Kid, Yaga Yaga, Kaly Weed, Dancehall Soldiers, Sicily Rebellious, Gioman, Kiave, LuDottore, Pushman, Mujina, Catanzion e Royal beat. Attiva dal 1998 ma fondata ufficialmente nel 2000 Kissusenti è stata la prima crew a promuovere il reggae in Calabria, dando vita ad un movimento tra i più dinamici in Italia. L’attività di sound li ha visti calcare i club e i centri sociali di tutta Italia. Nel background di Kissusenti nascono Gioman e Killacat, divenuti tra i cantanti reggae più seguiti e apprezzati in Italia. Negli anni Kissusenti ha favorito la nascita di molte altre realtà reggae calabresi portando in Calabria, spesso in collaborazione con Catanzion e l’associazione culturale Calabria Reggae Promotion alcuni tra i maggiori nomi della scena reggae internazionale e nazionale quali ad esempio Morgan Heritage, Mr Vegas, Derrick Morgan, Anthony B, Luciano, Rodigan, Anthony Johnson, Burro Banton, Dawn Penn, LP International, Pow Pow, Sentinel, Supersonic, Sud Sound System, Gramigna, One Love, BoomdaBash Hi-Shence, Dancehall Soldiers, Yaga Yaga, Cool Runnings, Brusco, Mama Marjas e tanti tanti altri, nei maggiori locali della costa Jonica catanzarese.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

al castello mostra strumenti di tortura

Squillace (Cz).  Per la prima volta è presente, nel cuore di questo castello, una mostra degli Strumenti di Tortura e delle iconografiche antiche riproducenti il funzionamento delle varie macchine.Il castello normanno di Squillace, che mostra sul portale lo stemma marmoreo dei famigerati Borgia, non è per nulla estraneo a tali argomenti. Come si sa all’interno di questa imponente struttura verso la fine del ‘500 fu imprigionato per un lungo periodo Tommaso Campanella e non a caso è presente nella mostra la cosiddetta “Veglia” (o Culla di Giuda), strumento di tortura cui fu sottoposto il filosofo stilese per aver organizzato una congiura antispagnola in vista della proclamazione di una Repubblica calabrese.La Calabria è stata anche centro di penetrazione eretica (a tal proposito si ricorda che uno degli episodi più truculenti della Riforma in Italia nel XVI secolo fu il massacro delle colonie valdesi) e nei confronti della calabrese Cecilia Faragò fu celebrato l’ultimo processo per stregoneria in Italia avvenuto nel ‘700.Per quanto riguarda la sede vescovile squillacese ricordiamo che Mario Galeota, nobile napoletano perseguitato dall’Inquisizione romana era lo zio di Simone Galeota, che fu vescovo di Squillace per un lungo periodo durante la prima metà del 1500. Ricordiamo anche che sempre nel castello (dotato di prigioni e quindi della camera della tortura) furono rinvenuti due scheletri sepolti a seguito di episodio cruento. E non si dimentichi che questo borgo, che peraltro potrebbe avere ospitato i cavalieri Templari, è stato teatro di vicende misteriose ed esoteriche. La collezione esposta nella suddetta mostra comprende una serie di pezzi di valore e pregio, perfettamente funzionanti. Tra questi spiccano la “Vergine di Ferro (o di Norimberga)” ed alcuni strumenti creati dalla Santa Inquisizione per estorcere confessioni durante i processi sommari: la “Veglia”, la “Gogna”, lo “Schiacciamani”, la “Cicogna di storpiatura”, il “Martirio della Forchetta”, il “Violone delle comari”, “la Sega”, “lo Spider”. Inoltre sono esposti la “Mannaia” ed altri strumenti di mutilazione come il cavaocchi etc.. Lo scopo di questa mostra, ideata da Giuseppe Pisano, è quello di voler documentare aspetti della storia dell’uomo da non dimenticare, tematiche crudeli ma purtroppo ancora attuali su cui riflettere. Il castello rimarrà aperto fino a mezzanotte ed è prevista una partenza in pullman da Soverato nei prossimi di Agosto (info negozio “Dolci creazioni”).

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

1 2 3 4 5 23