>Montepaone – Corso esperto in funghi.

>

Organizzato dalla provincia di Catanzaro,presso la sala della delegazione comunale di Montepaone in piazza San Francesco di Paola, un corso basato sulla conoscenza delle diverse qualità di funghi presenti nei nostri boschi,imparando così a distinguerli da buoni e commestibili a cattivi e velenosi. Al corso erano presenti i responsabili provinciali Silvana Santoro e Antonio Merazzi,Gennaro di Cello micologo referente del gruppo micologico naturalistico,Francesco Galati dell’associazione Italcaccia, il sindaco di Montepaone Massimo Rattà e numerosi amministratori comunali. Se ami la natura impara a conoscerla attraverso la micologia,questo il tema si è parlato di come raccogliere i funghi trasportarli in appositi contenitori rigidi ed areati,si è raccomandato di non raccogliere mai a scopo culinario funghi di cui non si conosce con certezza il loro nome meglio lasciarli nel bosco che rischiare una lavanda gastrica e soprattutto non fidarsi di chi pensa di essere esperto quando esperto non è. Partendo dalla passione istintiva per i funghi attraverso la micologia si giunge alla reale conoscenza e al rispetto per la natura la cultura ecologica è vista come non solo come conoscenza delle vere problematiche relative alla tutela e al miglioramento dell’ecosistema ma soprattutto come promozione dei comportamenti conseguenti. Si è passato poi alla conoscenza delle decine di tipologie dei funghi presenti sul territorio dal “RE'” porcino in tutte le sue forme più classiche ai funghi meno conosciuti ma non per questo meno buoni dal punto di vista gastronomico tutto questo grazie alla relazione dei relatori presenti e ad un video che con apposite diapositive proiettava i funghi in tutte le sue numerose forme e natura.

Articolo di Gianni Romano.

>Montepaone –Superenalotto Vincita da 85 mila euro.

>Cresce la febbre del gioco per la grande somma messa a disposizione in caso di realizzazione del sei al super enalotto, 96 milioni di euro, grazie a questo si registra una impennata nelle giocate con milioni di colonne e di combinazioni.Realizzati ben quattro 5 al superenalotto alla ricevitoria “Il Caffè De la Chance” dei fratelli Leo e Alfonso Gerace sito in via San Pio da Pietrelcina a Montepaone lido,vinti con un sistema a caratura 85.223,600 euro la vincita inoltre ha sfiorato di poco il sei con il numero mancante vicinissimo a quello uscito.La ricevitoria dei fratelli Gerace non è nuova a vincite di notevole importo,totocalcio,tris,superenalotto questo grazie alle migliaia di giocate settimanali di giocatori provenienti da tutto il soveratese, per questo la ricevitoria di Montepaone viene premiata spesso dalla Sisal per l’alto numero di giocate effettuate.Sul vincitore o sui vincitori come è d’obbligo vige da parte dei titolari il massimo riserbo,e con un sorriso i fratelli Gerace sperano che la vincita ottenuto aiuti qualche persona che ne abbia veramente bisogno.

Gianni Romano

>Montepaone – Gira l’Europa a piedi per protesta

>

Girare tutta l’Europa a piedi,fare conoscenze di usi e costumi diversi,come diversi sono i modi di pensare e protestare,tappa a Montepaone lido quella di Joel Buton di anni quarantanove parigino è singolare nella sua forma.Per protestare contro le mine antiuomo Joel ha deciso nel lontano 1999 di lasciare la città di Parigi dove viveva come artista di strada davanti alla tour Eiffel facendo il fachiro e con un carrello ha iniziato un lungo viaggio a piedi percorrendo ben 45mila chilometri,consumando come dice lui in un francese tipo Carla Bruni, ridendo ben 33 paia di scarpe,partito da Parigi contro tutte le guerre.Una folta barba nera e due occhi vispi ed attenti a tutto quello che vede ed incontra durante il giorno raccogliendo firme e consensi per la sua “battaglia”solitaria e silenziosa,tutte queste adesioni Buton le consegnerà tra due anni al futuro presidente degli Stati Uniti,con la speranza dice Buton che i media mondiali lo sostengano,il tutto nasce dopo la morte di lady Diana che aveva iniziato a parlare e combattere le mine che fanno scempio di bambini rendendoli mutilati per tutta la vita,in quel tempo qualcosa cambiò in Joel Buton che lascio la sua casa parigina per tuffarsi giorno dopo giorno in giro su tutte le strade europee per parlare di pace,con calma e cognizione di causa,e tutti gli attestati dei comuni visitati lo dimostrano.Il suo viaggio dopo Sicilia e Calabria risalirà con calma la penisola tappa Roma dove cercherà di incontrare il santo Padre per parlargli delle tante guerre nel mondo.Il viaggio di Joel Buton và al dì la del semplice viaggio a piedi intorno all’Europa,è sicuramente un bagaglio più grande del pesante carrello che si porta dietro,parlare ogni giorno con decine di persone diverse,confrontarsi con giovani di paesini sperduti o di grandi città non fa molta differenza il linguaggio della pace è universale come è universale,parlare e discutere giornalmente di grandi problemi come le mine anti uomo,passate le guerre le mine sono rimaste lì in tutta la sua pericolosità,e Joel Buton in giro per tutta l’Europa con il suo carrello ce lo ricorda sempre.

Articolo e foto di Gianni Romano


>Montepaone in Musica: Concerto Original Wind Orchestra

>

Nel corso dei solenni festeggiamenti per la donazione da parte dei fedeli alla chiesa matrice di San Giovanni Battista Montepaone lido di una statua di San Pio da Pietralcina opera dello sculture Ennio Rossi è stato eseguito un affollato concerto serale davanti il sagrato della chiesa matrice a cura dell’Original Wind Orchestra di Settingiano.

L’orchestra forte di ben quaranta professionisti diretta dai maestri Masino Eliseo Mangiacasale e Francesco Mercurio ha eseguito brani delle grandi orchestre degli anni 30 e 40 riscuotendo ampi successi da parte del numeroso pubblico attento e partecipe, con presenti amministratori comunali,gruppi di preghiera e di volontariato.

La serata con la promozione artistica dell’evento a cura di Saverio Candelieri è stata presentata da Angela Sirianni,tanti i successi proposti da Yellow Mountains a Cornfield,a My Way, alla Vita è bella di N.Piovani è stata un susseguirsi di emozioni tra le luci e le note degli strumenti a fiato con la location del sagrato della chiesa matrice di Montepaone lido con tutti i posti disponibili occupati da fedeli attenti e partecipi.

L’original wind orchestra nasce nel gennaio del 2008 con l’intento di diffondere la cultura in genere e in particolare quella musicale,il gruppo è formato da quaranta professionisti esclusivamente di fiati con una ricca sezione ritmica,la O.W.O. nasce nell’ambito della associazione culturale banda città di Settingiano.

Le esibizioni musicali inoltre sono state arricchite da vocalist di spessore che con grande professionalità hanno proposto musiche indimenticabili del repertorio classico dal jazz al repertorio classico dello swing al latino americano,per Montepaone lido un’altra serata memorabile fatta di musica note ed emozioni.


Articolo a cura del nostro amico Gianni Romano

>Montepaone Sport : Auto IV Cronoscalata Montepaone -Montauro

>

Si è svegliatadi buon ora Montepaone lido, con il rumore imperioso dei bolidi pronti e caldi per le prove ufficiali della IV° gara automobilistica di velocità in salita della “Magna Graecia”, organizzata dalla Calabria Racing del presidente Piero Canino ed in programma domani domenica 12 Ottobre 2008. Allestiti i paddok con i piloti alle prese con i loro bolidi coloratissimi che rendevano l’abitato di Montepaone lido simili ad una grande pista automobilistica,gli organizzatori riuscivano a fatica a contenere l’entusiasmo della folla.Prove tecniche di partenza a chilometro con un tracciato che partendo da via Mazzini a Montepaone lido vedrà il traguardo a Montauro centro,una sorta di grande abbraccio e vicinanza tra i due comuni contermini.Quasi novanta i concorrenti in gara suddivisi per vetture,gruppo e classe con i piloti provenienti da tutta la penisola,la gara Montepaone – Montauro è inserita nel calendario nazionale diventando una classica delle gare in salita ,dedicata al compianto “Francesco Lagonia” con un memorial e con il trofeo dei due mari. Quasi sette i chilometri fatti di curve a gomito per una serie di slalom naturali con vedute mozzafiato sul golfo di Squillace che contribuiranno a veicolare le bellezze del comprensorio del soveratese,le marche delle auto in gara poi sono di assoluto prestigio, Fiat, Ford, Renault,Alfa sud,Peugeot,Citroen,Osella,Lucchini,e una lunga serie di Fiat cinquecento modificate e coloratissime per una auto che rimane nel cuore degli italiani.Di questo successo in crescendo, il primo appuntamento contava solo dodici macchine, ora novanta è naturalmente soddisfatto il presidente Calabria Racing Piero Canino, “quest’anno per la gara Montepaone – Montauro sono presenti campioni nazionali, questo serve conclude, Piero Canino a testimoniare il nostro impegno per fare crescere questa manifestazione.”
Gianni Romano

>OFFERTA DI LAVORO SETTORE TELEFONIA BUSINESS

>Agenzia Sirio Group
Business partner

Data
Registrazione
15.30 Lunedì 06 Ottobre 2008
Settore
e
descrizione
azienda
Società Leader nei Servizi Business settore Telecomunicazioni, attraverso importanti mandati di:
H3G
TELEUNIT
Mansioni
dei
collaboratori
ricercati
Agenzie, Agenti/Procacciatori, Team Manager con piccola rete vendita.
Area
geografica
di ricerca
Calabria:
Cosenza e provincia
Vibo Valentia e provincia
Catanzaro e provincia
Profilo
del
collaboratore
ricercato
venditori/trici
Inquadramento
agente
Agenzie ed Agenti:
Contratto Plurimandatario di Agenzia
Procacciatori:
Contratto di Procacciatore d’affari
Offerta dell’azienda
Le migliori condizioni economiche offerte dal mercato. Continuo supporto formativo con crescita personale e professionale.
Comunicazioni
Per candidarti a questa offerta invia il tuo curriculum con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali al seguente indirizzo mail:
info@risparmitelefonici.com

>MONTEPAONE, mare dai colori caraibici.

>

Luogo ideale per una vacanza all’insegna del relax e della buona cucina, Montepaone Lido ha già pronta un’agenda ricca di appuntamenti per la prossima stagione estiva: concerti, spettacoli e sagre alimentari arricchiranno le serate dei molti turisti che, in questo periodo dell’anno, affollano le strade e le spiagge del paese.

Bagnato dalle acque del mar Ionio, Montepaone Lido si affaccia sulla costa dei Saraceni o Costa degli Aranci e fa parte della fascia costiera che va da Copanello a Soverato, una delle zone balneari più frequentate e belle del basso Ionio. E’ diviso tra Montepaone centro, antico borgo arroccato come un vecchio castello medievale sulla cima di una collina e Montepaone Lido, un paese con poco più di trent’anni di storia, la cui principale fonte di sostentamento è proprio il turismo estivo. Una cittadina giovane, ma che ha già il suo luogo della memoria: un angolo di costa con gli scogli a pelo sull’acqua dove per qualche anno sorse uno dei primi stabilimenti balneari del litorale, il Lido Azzurro. Nell’inverno del 1978 il mare lo prese a sé e da allora rimase il nome a suggellare il ricordo di antiche amicizie e amori estivi che si ripetono negli anni.

Per gli amanti del mare Montepaone offre diverse opportunità di svago, grazie alla particolare morfologia della costa che alterna alle scogliere (molto suggestive sono le Grotte di San Gregorio a Caminia e Pietragrande di Stalettì), immense spiagge dorate che gradualmente si mescolano col verde della macchia mediterranea. Ma non è solo il mare a farne un posto ideale per le vacanze. Pochi minuti d’auto separano Montepaone dai luoghi incantati della storia, su tutti il “Parco Archeologico Scolacium”, una vasta area che ha restituito a noi le vestigia della romana Scolacium, tra cui l’area del Foro e il Teatro. E per i più esigenti c’è anche la montagna. Solo 70 km separano Montepaone dai villaggi della Sila catanzarese.

Articolo a cura di Salvatore Montillo

Tratto dal Giornale di Brescia del 1° maggio 2008.

>Montepaone – Politica: Consiglio comunale, la minoranza non si presenta.

>

Consiglio comunale a Montepaone lido alla presenza del sindaco Massimo Rattà,mentre il gruppo di minoranza composta da Barbara Paone,Pantaleone Grande,Francesco Lucia e Giuseppe Macrì non ha partecipato ai lavori producendo un allegato letto in aula dal primo cittadino sulle reali motivazioni della loro mancanza.

Sei i punti all’ordine del giorno,il primo data per letti ed approvati i verbali della precedente seduta,il secondo punto comunicazioni del sindaco,riguardava due aspetti”Non è vero,queste le parole di Rattà che la comunicazione per il consiglio comunale viene inviato tardivamente alla minoranza,come non è vero che è impedito l’accesso in tempo utile alla consultazione degli atti,se concludeva il sindaco i consiglieri di minoranza non possono partecipare per problemi legati alla loro professione che scelgano se fare il consigliere e partecipare o altro.”

“Per quanto riguarda,continuava il sindaco Rattà le dimissioni alla carica di capogruppo di maggioranza di Salvatore Mazzotta prendiamo atto delle sue dimissioni e vorremmo sapere dall’interessato quali sono le reali cause.”

“A questo interrogativo,rispondeva Salvatore Mazzotta che rendicontava al consiglio le sue motivazioni allegando allo scopo una dichiarazione,si passava dunque alla lettura riguardante la variazione e storni di bilancio di previsione per l’esercizio 2008,rendicontava il nuovo assessore al bilancio Francesco Montillo che ringraziando il sindaco e la giunta per la fiducia concessa proponeva una lunga serie di numeri e di interventi relazionando in modo esaustivo,questo punto passava a maggioranza con l’astensione del consigliere Roberto Sestito,mentre ancora l’assessore Francesco Montillo relazionava sul quarto punto che trattava della salvaguardia degli equilibri di bilancio,anche in questo caso dopo attenta lettura degli atti documentati e sentita la relazione positiva dei revisori dei conti si passava alla votazione a maggioranza con l’astensione del consigliere Roberto Sestito. Il quinto punto trattava sullo scioglimento della convenzione chiamata”Riviera degli Angeli” della comunità montana di Isca sullo Jonio per la gestione associata dei servizi tributi,questo in previsione dell’imminente scioglimento della comunità,relazionava il primo cittadino che coglieva l’occasione per mettere in evidenza tutto il buon di un servizio che ha permesso di creare una banca dati e una attenta analisi sui ruoli dei contenziosi in ambito tributario,questo punto passava all’unanimità. Il sesto ed ultimo punto trattava l’esame di proposta della Telecom per la locazione finanziaria di tredici computer e il successivo riscatto finale,permettendo così di svecchiare il parco telematico del comune di Montepaone,aumentando così la qualità dei servizi all’utenza,questo ultimo punto passava all’unanimità.

Articolo e foto Gianni Romano

>Montepaone – Versa in stato di degrado l’antico palazzo Catuogno.

>

Versa in uno stato di assoluto degrado e pessimo stato di conservazione lo storico palazzo del XIX secolo di proprietà della famiglia Catuogno. Il palazzo che costituisce tra l’altro il primo insediamento residenziale di Montepaone lido è situato proprio al centro della città jonica. Si tratta di un palazzo in pietra con due grandi ali laterali ed annessa una chiesetta privata aperta al culto, al centro di questo palazzo è situato un grande frantoio con le macine in granito che serviva alla famiglia Catuogno tra i più grandi proprietari terrieri presenti sul comprensorio del soveratese alla macinatura delle olive, considerato l’alto numero di piante possedute,mentre al piano nobile completano il palazzo decine di ampie stanze,con mattonelle d’epoca e soffitti in legno. Da anni il palazzo è chiuso con una cancellata arrugginita tra le due grandi colonne in pietra , mentre potrebbe essere adibito dopo un minuzioso restauro ad una sede museale,ad un centro congressi vista la sua centralità,oppure bilanci comunali permettendo, alla sede del comune di Montepaone che grazie alla estensione delle sue sale sovrastanti potrebbe ospitare molte attività culturali.Un discorso a parte merita il giardino con palme secolari altissime e una vasta area da destinare eventualmente ad area ricreativa. Il palazzo è una parte importante della storia di Montepaone lido,che crebbe e si costituì grazie ai primi insediamenti dei contadini che lavoravano per conto della famiglia Catuogno che da latifondisti diventarono illuminati pionieri del turismo,uno di questi è l’indimenticato primario barbaramente ucciso sul posto di lavoro all’ospedale di Vibo Valentia,Costanzo Catuogno che vive nella memoria e nel cuore dei Montepaonesi. A chi il compito di iniziare le prime mosse,al comune?agli eredi?ad un comitato civico che metta in evidenza la importanza di avere a disposizione centinaia di metri quadri di storia proprio nel centro di Montepaone lido,magari divenendo una prestigiosa sede universitaria o un ricco museo della Magna Graecia,i sotterranei di altri musei e le soffitte sono piene di reperti polverosi desiderosi di essere resi fruibili,anche grazie alle migliaia di persone che annualmente frequentano Montepaone e le sue bellezze,da considerare che davanti a palazzo Catuogno insiste una grande piazza con verde attrezzato con panchine,una artistica fontana e lampioni in stile completando una qualificata offerta al territorio.



Gianni Romano

>Politica – Montepaone : Si dimette il capogruppo

>

Sono arrivate come un fulmine a ciel sereno le dimissione da capogruppo in seno al consiglio comunale del comune di Montepaone da parte di Salvatore Mazzotta esponente della lista civica “il sole che sorge” che è risultata vincitrice per ben due tornate elettorali dai grandi consensi permettendo poi di risultare eletto alla carica di sindaco di Massimo Rattà.Eppure dall’esterno nessun segnale apparente poteva fare capire che stava succedendo qualcosa,anzi nell’ultimo consiglio comunale tenutesi a palazzo Cesare Pirrò a Montepaone centro,proprio Salvatore Mazzotta nella sua qualità di capogruppo della maggioranza in consiglio aveva in modo esaustivo letto e rendicontato con numerose dovizie di particolare tecnici, il piano spiaggia in itinere,con la previsione di dieci nuovi insediamenti balneari.

Con una lettera inviata al primo cittadino Massimo Rattà,l’ex a questo punto capogruppo di maggioranza rende noto le sue motivazioni,”Con la presente intendo formalizzare le dimissioni con effetto immediato,si legge nella nota, dalla carica di capogruppo della lista civica”il sole che sorge”in quanto non sussistono più a mio avviso le condizioni politiche per un proficuo espletamento di tale importante incarico.”Svolgerò,continua Salvatore Mazzotta nella sua nota,per tale motivo nel proseguo della legislatura il ruolo di semplice consigliere per onorare il mandato conferitomi dagli elettori nelle elezioni amministrative del 28 e 29 maggio 2006,nel ringraziare continua la nota di Mazzotta,i colleghi di maggioranza per la fiducia a suo tempo accordatami e per la collaborazione fornita,colgo la occasione conclude Salvatore Mazzotta,per formulare a tutti gli auguri sinceri di buon lavoro.”

Gianni Romano

1 197 198 199 200 201 202