Montepaone parla il gruppo di opposizione

Il gruppo di opposizione in seno all’amministrazione comunale, esprime il suo pensiero su alcune tematiche quanto mai importanti,”Con l’intento e la finalità che accomuna chi vuol bene al proprio territorio e alla propria comunità , desidereremmo muovere alcune segnalazioni   alla maggioranza, a proposito di talune questioni, che il gruppo consiliare di minoranza “ Impegno e Solidarietà- Montepaone”, ritiene possano essere di  estrema rilevanza, anche e particolarmente in ottica “estate”.Partendo dal doveroso apprezzamento per il  lavoro svolto dagli operatori tutti della ditta M.E.A. , che si occupa diligentemente  della raccolta differenziata “porta a porta”, vorremmo far notare come ai sensi dell’articolo 39 del capitolato di spesa : “l’appaltatore dovrà provvedere alla fornitura annuale alle utenze di tutti i sacchi necessari per i servizi..”.Pensiamo in più che alla luce di quel principio di “Collaborazione “(art.13), che  dovrebbe animare la ditta, il Comune ed i cittadini e per quello che è lo scopo del raggiungimento di un miglior risultato possibile, potrebbe giovare a tutti la consegna di nuovi  coupons esplicativi sulla raccolta differenziata “porta a porta”, oltre che di mastelli a domicilio. “Con la stagione che ormai sta entrando nel vivo, pensiamo in più che, la disposizione di una passerella per le persone diversamente abili, ragionando nell’ottica di un efficientamento  del sevizio presente sulle nostre spiagge, non possa che attribuire un’ immagine sana alla nostra intera comunità,  abbinata già alle nostre indiscutibili bellezze naturali. “In tema di turismo, ancora, non potremo che mostrarci contenti se, la nostra zona potrà  vivere momenti ed eventi che possano essere di forte  richiamo e gradimento  , tornando ad  essere pertanto, nuovamente gettonata   da turisti e gente di comuni limitrofi , ma proprio in virtù di tutto questo, giudichiamo fondamentale assicurare un piano di sicurezza all’uscita dei locali e della discoteca presenti sul posto, al fine di garantire l’incolumità e la serenità dei nostri concittadini, oltre che  dei medesimi frequentatori. “Alla luce di questo, potrebbe essere importante, mostrare  una particolare attenzione verso la sistemazione e messa in ordine di illuminazione e segnaletica  stradale verticale nelle aree di competenza comunale, in considerazione come detto, di un maggiore flusso di persone rispetto agli altri periodi dell’anno. “Stiamo pur certi che con una corretta  organizzazione e con i giusti accorgimenti, oltre che con l’auspicio di una buona programmazione , mediante   l’apprezzabile sforzo di tutte le  associazioni culturali esistenti, potremo vivere una stagione estiva di ottimo profilo.”

[box type=”info”] articolo di Gianni Romano[/box]

La differenziata anche sulla spiaggia

Parte forte la nuova amministrazione comunale targata Mario Migliarese,del resto,il sindaco  lo aveva detto più volte in campagna elettorale,priorità al settore turismo,di concerto con l’assessore al ramo Francesco Lucia,e subito è già stata avviata la pulizia delle spiagge libere,posizionati i contenitori per la differenziata sulla spiaggia così  che,anche i turisti potranno dare il loro giusto contributo al decoro urbano,ma posizionati anche grossi e colorati cartelli che in quattro lingue disciplinano il tutto rendendo edotti  i bagnanti  e che la spiaggia libera è impresenziata da personale addetto al salvamento. Il turismo per una città in forte espansione come Montepaone è il biglietto da visita più importante e l’unica risorsa insieme all’agricoltura da incentivare,con iniziative volte alla reale crescita economica  e sociale di tutta la cittadina. Un sicuro volano e un forte indotto commerciale,numerose  sono le attività commerciali e turistiche,dai villaggi,agli alberghi,ai B&B,ai ristoranti,pub,pizzerie e gelaterie,questo si traduce non solo come attività di ricevimento  in qualità di servizi,ma anche e soprattutto come indotto lavorativo,se lavorano gli esercizi  pubblici,lavorano anche i supermercati,i negozi di frutta e verdura,le pescherie,perché i rifornimenti delle materie prime partono da questo punto,e questo si traduce in un circolo vizioso che fa restare i soldi a Montepaone permettendo così una crescita armoniosa e uguale per tutti,tanti i ragazzi che ultimati gli studi lavorano in queste attività ricettive,negli alberghi,nei villaggi,nei ristoranti o nelle gelaterie,il lavoro estivo anche se per pochi mesi non manca ,questo aiuta la bilancia dei pagamenti,e allora una amministrazione seria e capace come quella di Mario Migliarese deve necessariamente fare del turismo non solo una necessità,ma anche e soprattutto una priorità a cui dare tutta l’attenzione possibile.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

subito all’opera l’assessore all’urbanistica Francesco Lucia

Subito all’opera la nuova giunta comunale del sindaco Mario Migliarese. L’assessore all’urbanistica Francesco Lucia ha predisposto il necessario bando per effettuare la pulizia giornaliera dell’arenile con l’arrivo dell’estate  e dei turisti che ci si augura affolleranno la lunga e bianca spiaggia montepaonese.  “Accertato che bisogna provvedere alla pulizia giornaliera dell’arenile, con messa in opera e svuotamento dei cestini porta rifiuti nonché – queste le parole di Lucia -, la  realizzazione e smantellamento delle passerelle per portatori di handicap ed atteso che per il servizio di che trattasi, è necessario provvedere ai successivi adempimenti previsti dalla legge, con particolare riferimento alla procedura di gara, viene disposto un avviso pubblico  per l’aggiudicazione tramite una Gara informale con procedura aperta e con il criterio del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara.  “ Si trasmette,continua Lucia, la presente determinazione al Responsabile dell’Ufficio Ragioneria di questo Ente per la prescritta attestazione di regolarità contabile e copertura finanziaria di cui ai sensi dell’art.151,conclude l’assessore all’urbanistica Francesco Lucia.” Si precisa che la spiaggia libera dovrà essere posta in osservazione al fine di far rispettare le distanze, la fruibilità ed il libero accesso che secondo il piano spiaggia in adozione indica in 50 metri tra una concessione e l’altra.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

Montepaone – entra nel vivo l’amministrazione comunale targata Mario Migliarese

Passato il post elezioni, con la vittoria della lista Montepaone riparte,il sindaco Mario Migliarese  convoca subito il primo consiglio comunale,il Consiglio Comunale è convocato per venerdì 19 giugno 2015, alle ore 18,00, nei locali di Palazzo “C. Pirrò” di Montepaone Centro, in seduta straordinaria di prima convocazione, ed occorrendo, in seconda convocazione il giorno successivo stessa ora, per trattare il seguente o.d.g.: 1) Convalida dei consiglieri eletti nella consultazione elettorale del 31 maggio 2015 ed eventuali surrogazioni ; 2) Giuramento del Sindaco eletto nella consultazione del 31 maggio 2015; 3) Comunicazione nomina componenti Giunta ; 4) Modifica art. 29 Statuto Comunale; 5) Modifica Regolamento relativo all’organizzazione ed al funzionamento del Consiglio Comunale (art. 12 Statuto); 6)Elezione componenti commissione elettorale comunale . Molti sono gli interrogativi sulla probabile formazione della giunta,il sindaco Mario Migliarese terrà conto per la costituzione di questa dei voti presi? Oppure farà conto della esperienza amministrativa di qualcuno dei componenti della sua lista?Quali i criteri si chiedono sul famoso miglio verde,il tratto di strada che separa i due bar centrali di Montepaone lido,i bene informati fanno sapere che è già partito il totonomine,solo rumor oppure dati di fatto? Solo pochi giorni per sciogliere questi quesiti,ma la probabile composizione della nuova giunta comunale tenendo conto della presenza delle quote rosa potrebbe,il condizionale è d’obbligo in questi casi,essere questa,Giuseppe Tuccio avvocato vice sindaco con delega agli affari generali,Francesco Lucia dirigente del NISA presso la procura della Repubblica di Catanzaro,assessore all’urbanistica,viabilità,lavori pubblici,turismo e commercio,ed ora le quote rosa,Isabella Venuto avvocato,assessore al centro storico,personale,bilancio,tributi e programmazione,Maria Assunta Fiorentino,avvocato,assessore alle politiche sociali,pubblica istruzione e pari opportunità,questo per quanto riguarda la giunta ,saranno previste invece delle mini deleghe ai consiglieri comunali. Pochi giorni e la macchina amministrativa entrerà a pieno regime con l’estate alle porte è quanto mai necessario ripartire dopo il periodo commissariato,e dopo i rimpasti di giunta della precedente amministrazione e le dimissioni del sindaco Froio e di alcuni consiglieri di maggioranza,ora come dice Mario Migliarese,Montepaone riparate e deve necessariamente riprendersi quel ruolo importante nel territorio che sia da modello e da traino per lo sviluppo.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

Soverato – Tascedda ringrazia gli elettori

Cessata la sbornia elettorale e superata  l’euforia per  l’eclatante vittoria della lista “Cambiamenti”, che ha conquistato un inedito primato per l’elevato consenso  riscosso rispetto agli avversari, ritengo doveroso ringraziare coloro che hanno manifestato  fiducia nella mia persona, esprimendo il  voto in mio favore.In ognuno di noi è forte la tentazione di rinchiudersi nelle proprie piccole certezze, disinteressandosi di tutto il resto, ma questa volta ho deciso di mettermi in gioco ed espormi in prima persona in questa competizione elettorale che ho affrontato con entusiasmo, sostenuto da quanti mi conoscono.Coloro che hanno apposto etichette di partito a questo mio nuovo impegno  personale, hanno fornito un’analisi del voto forzata e lontana dalla realtà: la schiacciante vittoria di “Cambiamenti” ha evitato un’amministrazione “deja-vù” che riproponeva una vecchia politica “del bisogno”, senza alcuna prospettiva di sviluppo locale e incapace di fare autocritica. Quando sceglierò di rappresentare un partito lo farò seguendo un percorso  ufficiale e istituzionale, non in modo sibillino, con ipotesi prive di sostanza e ventilate dalle controparti o con scoop giornalistici. I voti da me conseguiti, raccolti in un solo mese di lavoro tra la gente, sono significativi e mi consentono di valutare positivamente l’esperienza vissuta, nonostante i toni supponenti e denigratori di una dura campagna elettorale.Il progetto “Cambiamenti”, che ho condiviso e mi pregio di rappresentare, è risultato vincente non solo per le proposte e le iniziative politiche ma anche, e soprattutto, per le persone che lo hanno ideato e che hanno individuato in Ernesto Alecci l’uomo in grado di traghettare Soverato verso il futuro. Sono pronto e disponibile a prestare dall’esterno il supporto necessario a questa amministrazione, con impegno e responsabilità, senza deludere la fiducia di chi, consapevolmente, mi ha scelto per dare forza ai “Cambiamenti”, credendo fermamente che sia possibile far rinascere Soverato e riportarla ai vecchi splendori per il futuro dei nostri figli.

Francesco Tascedda

Montepaone – proclamazione degli eletti in consiglio comunale

Proclamazione degli eletti presso il centro storico di Montepaone,e stretta di mano  e distensione tra i due candidati alla carica di sindaco,una competizione elettorale che ha premiato con numeri importanti Mario Migliarese,eleggendolo sindaco e in questa occasione stretta di mano tra Candelieri e Migliarese,e stemperato il clima elettorale  che aveva registrato qualche battuta sopra le righe da parte di qualche candidato, in occasione dei comizi in piazza. Ma ora i consiglieri eletti dovranno fare la loro parte, il gruppo di opposizione composto da Saverio Candelieri,Roberto Totino,Umberto Fulginiti e Francesco Gerace ,nel pieno rispetto dei ruoli,critici e vigili sull’operato della maggioranza ,ma di supporto alla guida amministrativa,il consiglio vede la presenza di tre donne,tutte nella maggioranza,Isabella Venuto,Maria Assunta Fiorentino e Tiziana Tuccio,completano il consiglio comunale,il sindaco Mario Migliarese,Lucia Francesco,Russo Antonio,Tuccio Giuseppe,Paolo Urzino e Voci Giovanni. Il più votato con ben 325 voti è stato l’avvocato Giuseppe Tuccio segretario della locale sezione del PD. La lista di Mario Migliarese”Montepaone riparte”ha totalizzato ben 2231 voti,mentre quello di Saverio Candelieri”Impegno e Solidarietà”solo 777,un distacco importante che ha visto Migliarese vincere da subito in tutte e cinque le sezioni,Montepaone riparte come il nome della lista,dopo un periodo di commissariamento a seguito delle dimissioni dell’ex sindaco Franco Froio e di alcuni membri della sua maggioranza,o meglio di  quelli rimasti dopo sei rimpasti di giunta,una girandola di nomi e di cognomi con cariche e deleghe elargite a più non posso,cosa questo che aveva incrinato i rapporti con alcuni ex assessori di fatto separati in casa,il commissariamento aveva visto poi l’arrivo e l’insediamento del commissario prefettizio Laura Rotundo e del sub Francesco Giacobbe, ultimato il loro insediamento ora è il momento dei nuovi eletti,a giorni il sindaco Mario Migliarese convocherà il primo consiglio comunale,in quella sede,indosserà la fascia tricolore e nominerà la sua giunta,e sul miglio verde,il tratto di via nazionale che separa i due bar del centro,è già partito il toto nomine,Migliarese,terrà conto della posizione  dei voti assegnati,o preferirà nel suo nuovo esecutivo,portare esperienze già collaudate?  Sarà rispettata la quota rosa,oppure nò? Solo pochi giorni di attesa e questi quesiti saranno sciolti,bisogna lavorare per fare ripartire in alto il nome di Montepaone,un periodo di fermo che non ha giovato certo a nessuno,Montepaone si deve alzare e camminare,o meglio deve correre e ritrovare il buon nome che l’ha sempre contraddistinta,stimoli,progetti e macchina organizzativa efficiente,facendola  così diventare un vero centro da imitare.

[box type=”info”] Articolo e foto di Gianni Romano[/box]

Montepaone – Mario Migliarese è il nuovo sindaco,con 1454 voti di scarto

Una vittoria quella di Mario Migliarese che non fa sconti a nessuno,2231 voti contro quelli di Saverio Candelieri che ha avuto 777 voti,uno scarto imponente  di  1454 voti,una cavalcata vincente e imperiosa che ha premiato il lungo lavoro di Migliarese e la sua squadra verso questo ambito traguardo. Le piazze avevano parlato chiaro,sempre piene e vicine al futuro  sindaco di Montepaone,i votanti sono stati ben 3.008 nonostante le richieste all’astensione del voto da parte di alcuni componenti della lista ricusata Michele Malta sindaco,Montepaone in questo è cresciuta e ha fatto capire che cammina sulle proprie gambe e ragiona con la sua testa,nessuna astensione,anzi massiccia e bulgara l’affermazione di Mario Migliarese,i suoi sostenitori avevano già a metà spoglio cominciato i caroselli delle macchine,tanto lo scarto iniziale,Mario Migliarese era vincente da subito in tutte e cinque le sezioni.

Risultati:

Lista Mario Migliarese:  Aiello Giuseppe 68, Fiorentino Maria Assunta 160, Lombardo Antonio 129, Lucia Francesco 234, Pittelli Vittoria74, Russo Antonio 182, Tino Pietro Antonio 126, Tuccio Giuseppe 325, Tuccio Tiziana138, Urzino Paolo 167, Venuto Isabella 280, Voci Giovanni 227.

Lista Saverio Candelieri: De Bellis Marisa 60, Stefania Catuogno 42, Umberto Fulginiti 69, Giuseppe Gallello 50, Francesco Gerace 72, Antonio Giglio 50, Gianluca Pagano 66, Maria Cristina Romano 41, Maria Russo 37, Domenico Serrao 25, Roberto Totino 140, Paolo Voci 68.

Composizione consiglio comunale,sindaco Mario Migliarese,Maria Assunta Fiorentino,Lucia Francesco,Russo  Antonio,Tuccio Giuseppe,Tuccio Tiziana,Urzino Paolo,Isabella Venuto,Voci Giovanni.

Opposizione: Saverio Candelieri,Umberto Fulginiti,Francesco Gerace,Totino Francesco.

[box type=”info”] Gianni romano[/box]

Conferenza stampa della lista IL SOLE CHE SORGE MALTA SINDACO

Si è svolta nei locali del XIX Secolo in Montepaone Lido, la conferenza stampa della lista ricusata alle consultazioni amministrative del 31 Maggio 2015;

Di seguito pubblichiamo quanto sostenuto dall’ex sindaco dott. Francesco Froio con la rendicontazione delle opere pubbliche realizzate dall’amministrazione Sole che sorge in 13 anni di guida del paese.

Discorso ex sindaco Froio

Relazione del candidato Sindaco dott.Michele Malta 

Elenco opere pubbliche realizzate

Conferenza parte 1

Conferenza parte 2

Conferenza parte 3

 

[box type=”info”] la redazione [/box]

COMUNICATO STAMPA LISTA CAMBIAMENTI

CambiaMenti incontra il comitato ZeroRifiuti.

Ernesto Alecci <<Se necessario sono pronto a delegare per 6 mesi all’esterno un assessorato che risolva definitivamente il problema>>

Continua la campagna di ascolto di CambiaMenti che stamane, nei locali della sede elettorale di Corso Umberto I, ha incontrato il comitato ZeroRifiuti per un confronto sulle tematiche legate alla raccolta differenziata e all’introduzione del sistema “porta a porta” che il candidato a sindaco si impegna a realizzare entro natale 2015. Il candidato alla carica di primo cittadino Ernesto Alecci  e la candidata alla carica di consigliere Rosalia Pezzaniti, hanno realizzato l’ennesimo confronto diretto con i comitati e le associazioni sul territorio per rendere protagonisti i cittadini della vita amministrativa che CambiaMenti vuole consegnare all’intera cittadinanza. L’intento è di ricorrere alle professionalità e alle sensibilità più spiccate presenti sul territorio, per attuare programmi amministrativi che siano il più possibile condivisi. Acquisisce così un valore aggiunto lo slogan scelto per la campagna elettorale “Insieme si può” che allontana ogni personalismo nel lavoro amministrativo, per raggiungere risultati che siano frutto di un lavoro di gruppo di amministratori e cittadini, chiamati a decidere le sorti della cittadina ionica. Nel partecipato incontro si è discusso sulle modalità con cui far tornare Soverato ad un ruolo di capofila del comprensorio; ruolo oscurato negli ultimi anni. Si è partito dalla constatazione della discesa di Soverato nella graduatoria dei comuni che hanno priorità a conferire in discarica. Il motivo è presto detto: i risultati pessimi dell’attuale raccolta differenziata. Con estremo realismo Alecci ha illustrato il cronoprogramma del settore che non potrà portare la “raccolta porta a porta” nel periodo immediatamente successivo alle elezioni, ma che sicuramente porterà a gestire meglio, in vista dell’imminente stagione estiva,  il sistema attuale realizzando ciò che fino ad ora non è mai stato fatto. Ascolta attentamente l’analisi del comitato ZeroRifiuti, Ernesto Alecci che appunta accuratamente gli interventi che si sono alternati. <<Il rischio di non mettere a regime la differenziata è quello non solo di non diminuire il carico dei rifiuti da conferire in discarica- commenta il candidato a sindaco-  ma paradossalmente di aumentarlo con i rifiuti che i cittadini di altri comuni riversano a Soverato. All’indomani delle elezioni, la prima cosa che faremo è costringere la ditta a lavare i cassonetti  e la obbligheremo alla raccolta quotidiana dei rifiuti, cosa per altro già fatta nei mesi di amministrazione. Il problema legato alla differenziata non sarà affrontato con interventi scoordinati ma con un organo che sarà inserito nello staff del sindaco o addirittura in giunta. Posso pubblicamente annunciare che potrei chiedere la rinuncia di 6 mesi ad un assessore interno per dare una delega esterna a chi verrà individuato come più competente, per risolvere il problema. Da settembre si attueranno tutte le azioni che porteranno a dicembre l’introduzione del metodo porta a porta che sarà anticipato da un’accurata campagna di sensibilizzazione. Soverato dovrà tornare il comune capofila>>. La promessa è di un contatto con il comitato dal giorno successivo alle elezioni del sindaco Alecci che ascolta le denunce dei membri del comitato ZeroRifiuti che riferisce la mancata pesa dei rifiuti in un centro raccolta che non avrebbe energia elettrica, dell’utilizzo di diserbanti sui marciapiedi per risolvere il problema pulizia e della mancata consegna dei dati sul servizio, nonostante la richiesta inoltrata più volte.

 Interessanti gli spunti di riflessione alla base di una collaborazione tra futuri amministratori e cittadini, aspetto caratterizzante della campagna elettorale di CambiaMenti e del candidato a sindaco Ernesto Alecci nei confronti del quale  crescono quotidianamente i consensi.

 

Comunicato stampa "CAMBIAMENTI"

COMUNICATO STAMPA

“Idee chiare per il dinamico gruppo di CambiaMenti che in un nuovo incontro con la stampa (presenziato dal candidato alla carica di sindaco Ernesto Alecci, la candidata a consigliere  Silvia Vono e l’ingegnere soveratese Sigfrido Sirianni)  illustra il punto di partenza del suo programma politico. Una premessa alla dichiarazione di intenti, caratterizzata da un programma ricco di iniziative promesse come fattibili, spiega Ernesto Alecci,che stigmatizza la forza di un programma fatto non di generici propositi ma di progetti capaci di reggere il confronto con un momento storico caratterizzato dalla necessaria contrazione della spesa pubblica. <<È necessaria una premessa che renda edotti gli elettori su come possano essere realizzate le opere promesse- esordisce il candidato a sindaco- in un periodo storico fatto di tagli economici. Ci sembrava doveroso così realizzare una conferenza stampa che si inserisse nella campagna di comunicazione da noi avviata, con il tema legato al “Piano di razionalizzazione  delle spese comunali>>. La ricetta di Alecci recupera i concetti di lotta agli sprechi e ottimizzazione delle risorse, affondando nella passata esperienza amministrativa, la constatazione della superficialità con cui si è gestito in passato l’Ente comunale. La conferenza del candidato a sindaco della lista CambiaMenti diventa subito denuncia di una politica improvvisata attorno cui si sgretola la solidità economica di un comune in cui poca attenzione si è avuta per i bilanci. <<Da un’analisi economica portata avanti- spiegano Alecci Vono e Sirianni- è emerso che il comune di Soverato abbia perso nelle casse comunali 1.200.000 euro di costi di energia elettrica, lo stesso capitale che avrebbe evitato che il Comune finisse nel mercato di salvaguardia. Nelle strutture di proprietà dell’Ente sono stati individuati 10 contatori della fornitura di energia elettrica inutilizzati ma il cui contratto non è mai stato disdetto con il conseguente pagamento dei costi fissi alla società fornitrice; così come si è scoperta l’esistenza nel teatro comunale  di quadri elettrici di 100 kWh per un contratto di 300 kWh. Questi sono solo alcuni esempi emblematici di una gestione approssimativa e superficiale avvenuta in passato che, nel periodo di amministrazione, abbiamo tentato di superare come è avvenuto per il debito di 5 milioni di euro con Sorical (società regionale di gestione idrica) risolto con un risparmio di 1milione e 300 mila euro. Un merito tangibile dei quattro mesi di amministrazione a cui è impossibile appellarsi. Un lavoro che ha permesso, tra le altre cose, di riparare una datata perdita idrica in località Cuturella risolvendo un problema che faceva perdere alle casse comunali, in un solo anno, la stessa cifra utilizzata per bloccare la perdita. L’intento è di recuperare quell’operosità già messa in campo nei 4 mesi di amministrazione per intervenire sulla gestione dell’acquedotto e del depuratore, per creare nuove sorgenti di approvvigionamento.   Si punterà poi sulla raccolta differenziata con il sistema del “porta a porta” che determinerà la completa sparizione dei bidoni della spazzatura nella città e con essi delle cartoline poco edificanti a cui stiamo assistendo ancora in questi giorni. Sarà un regalo di Natale che faremo a Soverato>>. Alecci ha infine puntato sull’informatizzazione della macchina amministrativa da rendere più efficace e trasparente. Parola d’ordine del nuovo progetto sarà l’inserimento delle nuove tecnologie  che potranno essere realizzate attraverso le professionalità presenti nella stessa lista di candidati. << Luca Mosca- spiega ancora Alecci- potrà mettere a servizio del Comune l’esperienza acquisita nelle prestigiose collaborazioni con grandi aziende. L’idea è quella di snellire il lavoro burocratico a vantaggio degli uffici e dei cittadini che da casa potranno risolvere pratiche ed eseguire pagamenti per avere ad esempio un passo carraio o per rinnovare le concessioni demaniali. Si potenzierà poi l’ufficio di relazioni con il pubblico, vero biglietto da visita del Comune e verrà istituito un ufficio che si occuperà esclusivamente di reperire i fondi necessari attraverso i bandi regionali, nazionali ed europei, per realizzare quanto promesso>>”.

 

CambiaMenti

1 2 3 4 5 6 22