comunicato stampa – dimissioni –

Riceviamo e pubblichiamo:
“CON GRANDE DISPIACERE E’ GIUSTO CHE RENDIAMO PUBBLICHE LE NOSTRE DIMISSIONE DAL DIRETTIVO DELL’ASD REAL MONTEPAONE SCUOLA CALCIO/SETTORE GIOVANILE.
SONO STATI 8 ANNI SPLENDIDI, INTENSI IN CUI, CON ALTI E BASSI, CE L’ABBIAMO MESSA TUTTA, TRASCURANDO AFFETTI ED INTERESSI PERSONALI, AFFINCHÉ I VS. FIGLI PRATICASSERO SPORT SERENAMENTE, IN UN AMBIENTE SANO E CONDOTTI DA PERSONALE COMPETENTE. PURTROPPO, SE NON SI E’ PIÙ’ NELLE CONDIZIONI DI POTER DECIDERE COSA E’ MEGLIO FARE O, NON FARE, E’ BENE METTERSI DA PARTE E DARE SPAZIO AD ALTRI CHE, SICURAMENTE, PORTERANNO AVANTI, AL MEGLIO, IL PROGETTO INIZIATO NEL 2009.
LASCIAMO LORO IN EREDITA’ UNA STRUTTURA AVVIATA, SANA ECONOMICAMENTE E CHE, LO SCORSO ANNO, HA TOCCATO L’APICE DELLE ISCRIZIONI ARRIVANDO A 134 UNITA’.
AUGURANDO A VOI ED AI VS. SPLENDIDI FIGLI I MIGLIORI SUCCESSI, VI SALUTIAMO CALOROSAMENTE RINGRAZIANDOVI ANCORA PER GLI ATTESTATI DI STIMA CHE CI AVETE SEMPRE DIMOSTRATO.”
                                              FIRMATO
ANTONIO LOMBARDO E DINO ANTONIO TROCANO

LA VALIGIA DI CARTONE

una mostra fotografica sull’emigrazione montepaonese nel mondo, dall’1 al 20 agosto, dalla ore 21.00 alle 24.00  a Montepaone Centro.  Un racconto di tante partenze, da quelle transoceaniche sui bastimenti di fine Ottocento, verso gli Stati Uniti, l’Argentina, il Brasile e il Canada, a quelle del dopoguerra e degli anni ‘60, dirette nel cuore dell’Europa e nel nord Italia.  La rassegna rappresenta un contributo al recupero di questo importante capitolo della nostra storia, spiega  la presidente Anna Migliano, oltre che un momento di riflessione sulla condizione e sul ruolo degli emigrati, di grande rilievo socio-economico. Il coraggio, il sacrificio, la solitudine, l’incomprensione, lo sfruttamento e il disprezzo razzista ma anche l’estrema operosità che ha contribuito in maniera duplice allo sviluppo economico sia dei paesi che li hanno ospitati, sia di quelli di origine. Tante storie, di amarezza ma anche di rinascita, di riscatto e di emancipazione. La mostra si colloca nell’ambito delle manifestazioni estive del 2017 che hanno come tema l’emigrazione. Realizzati i murales che illustrano  il Brigantaggio e l’Emigrazione, rispettivamente dagli artisti Paola Lo Prete e Simonluca Spadanuda.

da un articolo di Gianni Romano sul “Quotidiano del sud”

comunicato stampa associazione L'ARCA

La Libera Associazione Culturale L’ARCA Montepaone, in partnership con il CSV (Centro Servizi al Volontariato) della provincia di Catanzaro, promuove l’Inziativa/Evento “LABIRINTI FLUTTUANTI” Mostra d’Arte dedicata a “Rosa Spina, artista in perenne divenire, innovativa ed originalissima.
Precorritrice della Fiber Art, proiettata verso ardite sperimentazioni, anticipa interpretazioni e rappresentazioni rompendo regole, schemi, ovvietà. Con determinazione e ostinata resistenza si spinge oltre i limiti spazio-temporali e i tecnicismi, inventandosi modi altri assecondando la sua fervida creatività, il suo eccezionale talento.
Quotata e apprezzata a livello internazionale, protagonista di mostre, rassegne, simposi di spessore, è artista autentica, nel senso che le sue creazioni sono a lei riconducibili anche se anonime, ovvero non autografate, facilmente indirizzabili alla sua cifra stilistica.
Arte in movimento è la sua, tale è il dinamismo e l’energia che evocano le sue opere”(da recensione di Giovanna Vecchio)
La Mostra avrà inizio il 04 agosto, con inaugurazione alle ore 18:30, e proseguirà fino al 13 agosto, dalle ore 19:00 alle 23:00, presso la Delegazione Comunale Montepaone Lido.
L’iniziativa/evento è patrocinata dal Comune di Montepaone e condivisa dall’Associazione ANDE Sezione di Catanzaro.

Mostra Rosa Spina

Mostra Rosa Spina

Comunicato Stampa L’ARCA Montepaone

GITE DA SOVERATO ALLA SCOPERTA DELLA CALABRIA DAL MARE

Questa estate, a partire dal 16 Luglio, a Soverato ci sarà la possibilità di fare i bagni non solo nel bellissimo mare della Perla dello Ionio. La ditta Jorfida Viaggi, in collaborazione con l’esperto Giuseppe Pisano, ha organizzato una serie di gite della durata di un’intera giornata a far vedere- saltuariamente – ai soveratesi e ai villeggianti di tutta la zona luoghi di mare altrettanto belli di Calabria, come Tropea, Scilla, San Nicola Arcella, Reggio, Palmi, Bagnara etc. con gite in barca lungo le coste di questa fantastica regione sconosciuta ai calabresi stessi . Ma non ci si limiterà a far vedere solo il mare e le coste della Calabria, sono previste infatti anche visite nei centri storici (come Caulonia, San Nicola Arcella e Belvedere Marittimo con tanto di guide esperte) e bagni in cascate come quelle di San Nicola di Caulonia. Davvero originale l’iniziativa dal titolo: “Bagni dallo Ionio al Tirreno dall’alba al tramonto passando dalle cascate e giro in barca sulla Costa Viola” . “E’ un’idea ben studiata che servirà a ricordare a tutti noi che ci troviamo nella parte più stretta d’Italia e che solo qui si può, in un sol giorno effettuando brevi percorsi, assistere al sorgere e al tramontare del sole e fare bagni in cascate e in due mari – ha affermato l’ideatore di questa gita, Giuseppe Pisano”. In questa e in altre gite sono previste escursioni in barca sulla Costa Viola, sulla Riviera dei Cedri e sulla Costa degli Dei.
Si partirà quindi il 16 Luglio con la gita a Tropea (per fare un’escursione in barca e ammirare la costa fino a Capo Vaticano per poi godersi fino al tardo pomeriggio la città in piena libertà) e al faro di Capo Vaticano, uno dei luoghi più suggestivi di tutta la costa tirrenica.
Seguirà il 30 Luglio la “gita a San Nicola Arcella (Arco Magno) Isola di Dino e Belvedere Marittimo per fare al mattino un giro in barca e visitare la spettacolare baia Arco Magno e l’isola di Dino con le sue stupende grotte e, nel pomeriggio, per realizzare una passeggiata nel centro storico di San Nicola Arcella e per visitare, sulla via del ritorno, il borgo di Belvedere con il suo centro storico ricco di tesori d’arte nelle chiese e di terrazze con panorami stupendi e dove è presente il bellissimo convento dei Cappuccini che conserva, da tre secoli, parte delle reliquie di San Valentino, il Santo degli innamorati.
E’ stata stabilita la data del 6 agosto per la suddetta gita dall’alba al tramonto. E’ previsto, come si diceva, un bellissimo giro in barca, appena raggiunta la sponda tirrenica, da Palmi fino a Bagnara (stupendo tratto di Costa Viola tra spiaggette, scogliere, grotte, luoghi fiabeschi dal fascino misterioso). L’avventura terminerà sul lungomare di Bagnara, al tramonto, con di fronte lo spettacolo delle isole Eolie.
Ma gli itinerari non finiscono qui.
Il 9 Agosto infatti si andrà a Scilla e Monte Sant’Elia per fare un giro in barca su quel bellissimo tratto di Costa Viola, per la visita al pittoresco borgo scillese e, in serata, per vedere gli stupendi panorami da Monte Sant’Elia, definito “il balcone sul mar Tirreno” .
Infine, il 15 Agosto è programmata una gita a Reggio Calabria per passare un Ferragosto culturale in tranquillità facendo un bagno nello stretto usufruendo dei servizi di uno dei lidi più belli situati sul meraviglioso Lungomare di Reggio. Non mancheranno le passeggiate guidate al Castello Aragonese, all’Arena dello Stretto, al corso Garibaldi, alle Mura greche, alle Terme romane. Resterà aperto il Museo Archeologico Nazionale per ammirare i Bronzi di Riace e non solo.
Con ogni probabilità verranno utilizzate anche le date del 3, del 12 e del 20 Agosto per la realizzazione di ulteriori gite che sono in preparazione.
Iorfida Viaggi

Gita da Soverato a Tropea e Capo Vaticano con escursione in barca

Il 16 Luglio la ditta Jorfida Viaggi, in collaborazione con il professore Giuseppe Pisano, organizza una gita di un giorno a Tropea (per fare una gita in barca e ammirare la costa fino a Capo Vaticano per poi goderci fino al tardo pomeriggio la città in piena libertà) e al Faro di Capo Vaticano, uno dei luoghi più suggestivi di tutta la costa tirrenica. Il programma si svilupperà nel modo seguente:
-ore 7,00 partenza da Soverato (di fronte stazione Carabinieri) per il porticciolo di Tropea con previsto arrivo alle 9,15. Imbarco immediato sotto la direzione di capitan Paolo che offrirà un drink a tutti i partecipanti. Escursione di circa 2 ore lungo tutta la “Costa degli Dei” (da Tropea a Capo Vaticano di Ricadi). Verranno descritte tutte le bellezze naturali (spiagge bianche, alcune visitabili soltanto dal mare, alternate ad aspre scogliere e grotte) e architettoniche, tra queste: Spiaggia “U Cannuni” (nel ‘700 in quella zona esisteva una postazione di cannoni); Spiaggia “La Rotonda” (per la presenza di uno spiazzale a forma circolare. E’ delimitata dallo scoglio di San Leonardo); SpiaggiaMare Grande” ( è la spiaggia più grande tra quelle vicino all’”Isola” dove in cima sorge il santuario di Santa Maria. Prima di raggiungere S.M. dell’Isola si potrà notare “l’Affaccio” principale che chiude il corso di Tropea – posizionato a un’altezza di 70 metri a picco sul mare- ed apprezzare la parte vecchia della città) e “Convento” (in quanto è sottostante al convento francescano); Spiaggia Passo Cavalieri (narra una leggenda che un cavaliere dall’alto della rupe cadde in mare col suo cavallo mentre stava inseguendo una ninfa, trovandovi la morte); Scoglio Balla du Sapuni (dalla forma somigliante a un pezzo di sapone di quelli che utilizzavano i pescatori per meglio tirare le barche a secco); Spiaggia Occhiali (così denominata da due rocce bucate le cui forme ricordano quella di un paio di occhiali); Grotta dello Scheletro (così chiamata per la particolare luce riflessa sul corpo di chi vi entra. Infatti, la parte del corpo immersa nell’acqua sembra essere bianca proprio come uno scheletro, mentre resta naturale quella emersa); Spiaggia Pietre del Mulino (così chiamata perchè in passato dalle rocce e dai grossi massi lì presenti venivano realizzate le mole dei mulini).
Al confine tra il territorio di Tropea e quello di Santa Domenica di Ricadi, capitano Paolo ci farà notare un gioco della natura: uno scoglio a forma di testa di elefante ed accanto la cosiddetta Spiaggia delle Femmine (in tempi passati le donne facevano il bagno separatamente dagli uomini).
In S. Domenica di Ricadi vedremo: Spiaggia di Riaci (dove è presente uno scoglio bombardato durante l’ultimo conflitto mondiale in quanto gli americani lo avevano scambiato per una nave tedesca); Spiaggia della Scalea (incoronata da Legambiente “tra le 10 spiagge più belle d’Italia”); Spiaggia di Formicoli (porto di Ercole); Torre Marino (situata nel punto più vicino all’isola di Stromboli, a una distanza di appena 32 miglia marine); Torre Ruffa; Spiaggia del Tuono (che si affaccia su mare aperto con una visuale diretta sulle Isole Eolie); Spiaggia Praia du Focu (una delle 100 spiagge più belle al mondo. Da una scalinata si giunge alla casa del famoso scrittore veneto Giuseppe Berto); Baia di Grotticelle (dove si darà la possibilità di fare il bagno in un’acqua cristallina alta appena 2,5 m).
-ore 13,40 Pranzo libero (si può consumare la colazione al sacco o pranzare al ristorante “Agorà” posizionato di fronte al duomo di Tropea) a 13 euro (menù turistico: ricco antipasto, primo, vino, acqua, caffè). Pomeriggio libero fino alle ore 17,00 (raduno al monumento ai caduti, p.zza. Vittorio Veneto per raggiungere insieme il pullman).
-ore 17,10 partenza per il Faro di Capo Vaticano con previsto arrivo alle 17,25. Passeggiata libera lungo i sentieri panoramici intorno all’ottocentesco faro che poggia su di una roccia di un’altezza di oltre 110 metri slm che è la punta di Capo Vaticano. In condizioni metereologiche ideali da questa punta si possono vedere le Isole Eolie.
-ore 18,20 partenza per Soverato con previsto arrivo alle 20,30 circa.
Quota partecipativa (escluso pranzo) 45,00 euro (pullman, escursione barca + drink, servizio navetta). Prenotazioni (fino a esaurimento posti limitati), presso il negozio “Dolci creazioni” di Soverato, vicino p.zza M. Ausiliatrice (via Comito n.5 di fronte negozio BIBA-uomo). L’organizzazione è esente da qualsiasi responsabilità. Per tutte le informazioni chiedere l’amicizia su facebook a Giuseppe Pisano o tel.3471728128 – 3202292209

Montepaone, Fly Over

Ed ecco la nostra bellissima Montepaone Lido! 🏖 Già, non siamo in California.. ci troviamo in Calabria. ✅ È un racconto fantastico di ogni nostra bellezza naturale. Con le meravigliose riprese di Alfonso Sanso ed il sublime montaggio di Simone Farenza, Montepaone Lido sembra rinascere ai nostri occhi e diventare il paese dei sogni. 🏝

Proloco Montepaone

riprese
Alfonso Sanso
montaggio

Simone Farenza

FESTA DEL CORPUS DOMINI

MONTEPAONE (CZ) –  21 GIUGNO 2017 –  Si sono tenuti presso la chiesa matrice di San Giovanni Battista a Montepaone lido, i solenni festeggiamenti per il corpus Domini a cura del parroco don Bernardo Marascio e del vice don Pietro Pulitanò. Dopo la celebrazione della Santa Messa consueta e molto partecipata processione per le principali vie cittadine, presenti l’amministrazione comunale con il sindaco Mario Migliarese, i gruppi di preghiera e di volontariato, i carabinieri della stazione di Soverato e i volontari dell’associazione nazionale carabinieri .La Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Sollemnitas Ss.mi Corporis et Sanguinis Christi)[, o, nella forma straordinaria del rito romano, Festum Ss.mi Corporis Christi[ comunemente nota con le espressioni latine Corpus Domini (“Corpo del Signore”), come in Italia, o Corpus Christi (“Corpo di Cristo”), come nei paesi di lingua inglese e spagnola, è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. Si celebra il giovedì successivo alla solennità della Santissima Trinità oppure, in alcuni Paesi tra cui l’Italia, la domenica successiva. Rievoca, in una circostanza liturgica meno carica, la liturgia della Messa nella Cena del Signore (Messa in Cena Domini) del Giovedì santo. La solennità cristiana universale fu istituita ad Orvieto da papa Urbano IV, con la bolla Transiturus dell’11 agosto 1264.

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

 

Montepaone il ricordo di Luca Paone,”il pittore silenzioso.”

Il ricordo non muore mai,e gli amici,la sua famiglia ricordano sempre,giorno dopo giorno,Luca Paone scomparso a seguito di un infarto fulminante che non gli aveva dato scampo,nonostante la sua giovanissima età,molto importante e’ il fatto che mamma vuole ringraziare il gruppo dei ragazzi della capanna,suoi carissimi amici,vorrebbe ringraziarli tutti,uno per uno,ma questo è impossibile,sono tanti ed affidano ai social il loro pensiero e il loro ricordo,oggi come allora,ieri come sempre,foto,pensieri,poesie e frasi,un caro ricordo per Luca, morto da due anni ma sempre vivo nei cuori dei tanti che lo hanno conosciuto ed amato per quello che era,un ragazzo semplice,dedito al lavoro come fabbro,ma pieno di arte e di passione che Luca riusciva sempre a mettere sulle sue tele,Luca una passione innata per l’arte pittorica ma non solo, poesie,il suo estro lo portava a dipingere su tela quadri realistici,presenti anche in qualche mostra del soveratese,uno poi,l’ultimo è rimasto   incompiuto. Ma sua mamma ha deciso di regalare ai suoi amici di sempre il quadro raffigurante la capanna,Luca amava dipingere sul lungomare di Montepaone lido,i colori,il tramonto prendevano una atmosfera diversa,Luca “il pittore silenzioso” ma amava sorridere a chi gli passava accanto nelle sue lunghe giornata davanti al mare jonio,nel golfo di Squillace,una musa la sua perfetta che lo portava a creare arte,la natura quasi complice tra lui e il mare con la sua lunga e bianca spiaggia,e i risultati sono sotto gli occhi di tutti,autentiche opere d’arte. Un suo quadro,l’acquario” ha vinto il primo premio a luglio un premio nel concorso nazionale,la voce del cuore”organizzata a Montepaone,il premio lo aveva ritirato la mamma perché Luca era morto nel mese di maggio,e poi ancora un suo quadro per la copertina di un libro di poesie molto letto.

                                                                                                                                                     Gianni Romano

ha inizio per 85 studenti il percorso di alternanza scuola lavoro

Qual è il filo sottile che unisce il mondo della scuola e quello del lavoro? Sicuramente quello formativo, e grazie a questo percorso e all’imprenditore Pierluigi Monteverdi, ha  preso il via a Montepaone Lido “Benvenuti Studenti”, il progetto di alternanza scuola-lavoro di McDonald’s, presentato  presso il ristorante situato all’interno del Centro Commerciale “Le Vele”.  In una terra come la Calabria dove la parola lavoro,diventa merce rara,invece grazie all’accordo con l’Istituto Tecnico Economico “Antonino Calabretta”, 85 studenti svolgeranno il loro percorso di Alternanza Scuola-Lavoro presso il ristorante McDonald’s.“Benvenuti Studenti” nasce dalla firma di un protocollo d’intesa con il MIUR, e offrirà a 10.000 studenti di licei, tecnici e professionali l’opportunità di svolgere esperienze formative volte allo sviluppo di competenze specifiche e trasversali, all’interno delle strutture McDonald’s.Per quanto concerne gli 85 ragazzi che hanno iniziato in questi giorni il loro percorso di alternanza, l’ITE “Antonino Calabretta” ha concordato, insieme al personale McDonald’s, un progetto formativo integrato che si focalizza su alcuni aspetti che permetteranno loro di toccare con mano quanto studiato sui banchi scolastici. L’obiettivo di Benvenuti Studenti è l’acquisizione e il consolidamento delle cosiddette soft skill, competenze trasversali e relazionali quali la capacità di comunicazione, l’attitudine al lavoro in team, le relazioni interpersonali e il problem solving, capacità fondamentali per l’inserimento in un futuro contesto lavorativo.Gli studenti, seguiti costantemente dal personale McDonald’s con funzione di tutor aziendale, verranno coinvolti nelle mansioni previste dal Piano Formativo concordato con la scuola e il Ministero, utilizzando diverse modalità formative: teoriche in aula, in modalità e-learning e on the job.

Gianni Romano

comunicato stampa

TURISMO: MANCA LA PROGRAMMAZIONE

Gli articoli apparsi sulla stampa in merito alle doglianze manifestate dalla Proloco di Montepaone circa l’indifferenza mostrata da parte dell’Amministrazione Migliarese nei confronti del locale sodalizio, accendono ancora una volta i riflettori sull’inefficienza della gestione amministrativa Montepaone Riparte, già ampiamente denunciata dal gruppo “Impegno e Solidarietà”. Con volontà e generosità il Presidente Farenza e tutti i soci hanno dato, per quanto hanno potuto e saputo, un contributo importante alla programmazione turistica montepaonese, un contributo fatto di tempo e passione, facendo fronte alle difficoltà del bilancio associativo e senza mai essere adeguatamente incoraggiati e sostenuti dall’Amministrazione. Nella missiva indirizzata al Sindaco Migliarese ed inoltrata per conoscenza anche al gruppo di opposizione senza che mai sia stato dato mandato agli uffici di trasmetterla ai consiglieri di minoranza (cosa anch’essa molto grave!) il  presidente Farenza chiede di voler tenere in debita considerazione la collaborazione della locale Proloco per la programmazione estiva e di dar conto del criterio utilizzato per l’erogazione di contributi alle associazioni e soprattutto se è stato ottemperato a quanto previsto dal Regolamento per la concessione degli stessi approvato con deliberazione n. 25 del 27/11/2014 dal Commissario straordinario del Comune ed ancora in vigore. Richieste oltremodo legittime, soprattutto se si tiene conto di quanto dichiarato dall’Amministrazione nel Documento Unico di Programmazione (DUP) da poco approvato in cui si elencano una serie di iniziative e si ostenta una ferrea volontà a collaborare ed incoraggiare le associazioni attraverso azioni di sostegno mirato per preservare la cultura e l’identità locale, essendo il turismo una fondamentale risorsa per il nostro paese. Ad oggi, di questa rivoluzionaria politica di promozione turistica neppure l’ombra, anzi la vicenda della proloco manifesta l’assenza di una seria attività di programmazione e di una lungimirante visione d’insieme. Avevamo condiviso, con un certo entusiasmo, l’iniziativa di creare una sorta di Consulta dell’Associazioni, auspicando che fosse proprio la Proloco a coordinarla, in virtù dello specifico della sua natura associazionistica, ma a quanto pare il progetto è morto sul nascere preferendo la politica dell’una tantum e a seconda degli umori di turno. Rischiamo, anche quest’anno, di doverci accontentare di un cartellone estivo di eventi dell’ultim’ora, costretti, cittadini e turisti, a dirigersi verso i paesi limitrofi capaci di diventare polo di attrazione. A queste, uniamo le preoccupazioni che condividiamo con gli operatori turistici per il ritardo nel completamento del lungomare che, dopo essere approdato all’EXPO di Milano sembra essersi arenato nelle secche della burocrazia, nonostante la pletora di tecnici e progettisti che avrebbero dovuto consegnarci l’opera già a fine dicembre. In merito siamo da tempo in attesa di risposta a seguito degli esposti presentati dal nostro gruppo su presunte irregolarità nell’affidamento degli incarichi. Le ambizioni turistiche di una città sono frutto di un’attività di programmazione seria ed oculata non certo di un processo improvvisato. Senza tener conto del waterfront,  i 30.000 euro previsti nel bilancio dell’ente alla voce Turismo e i 2.000 alla voce Politiche giovanili, sport e tempo libero, rischiano di essere del tutto insufficienti vista la politica perseguita ad oggi in tale settore, troppo spesso mortificato con la scusante delle difficoltà economiche e mentre esprimiamo piena solidarietà e collaborazione a tutte le associazioni che operano nel nostro territorio, ci confermiamo nella convinzione che anche in questo, come in tanti altri settori, l’Amministrazione Migliarese si distingue solo per approssimazione e improvvisazione.

                                                               IL GRUPPO DI OPPOSIZIONE

                                                                    Impegno e Solidarietà

1 2 3 4 74