Montepaone – terza serata del Magna Græcia Film Festival

L’apertura della terza serata del Magna Graecia Film Festival è stata a cura di Stefano Disegni. Il noto vignettista che alle 17 aveva già presentato a Squillace il suo nuovo libro, “Roba da Fotoromanzi” è passato dalla letteratura alla musica, con la disinvoltura che solo i grandi artisti possono avere. Il vignettista, che da poco ha formato una band dal nome “La ruggine”, ha deliziato il pubblico con la sua armonica proponendo, affiancato da due giovani chitarristi, Alessandro Robertiello e Gennaro Varlese, un indiavolato riff blues. Dopo lo show di Disegni, una significativa parentesi è stata dedicata al mondo del sociale con la preziosa testimonianza di Barbara Frezza, delegata regionale dell’associazione “Famiglie Sma” impegnata nella lotta contro una rara malattia che colpisce i più piccoli. Nel prosieguo la serata ha offerto la visione di due opere prime dai contenuti diametralmente opposti. La prima, dal titolo “La –Bas” di Guido Lombardi ambientata a Castel Volturno è ispirata alla strage di ragazzi di colore avvenuta proprio nel napoletano il 18 settembre 2008 quando un commando camorristico fece irruzione in una lavanderia uccidendo sei immigrati africani. Molto sentito il racconto del giovane regista che nel rispondere alle domande del pubblico ha denunciato pubblicamente gli ostacoli ricevuti da parte delle autorità locali (il Sindaco di Castel Volturno) durante le riprese. Da notare infine che il regista ha scelto di far parlare i propri personaggi, rigorosamente interpretati da gente comune, in inglese e francese sottotitolate, italiano e dialetto campano, mantenendo intatta la forza neorealista di una storia – già premiata con il Leone del Futuro, Miglior Opera Prima, e il “Kino del Pubblico” alla Mostra di Venezia 2011. Si è passati poi alla visione della seconda opera in concorso dal titolo “Cavalli” del regista Michele Rho. Il Film ambientato alla fine dell’Ottocento, in un paesino degli Appennini, dove vivono Alessandro e Pietro, due fratelli diversi e legatissimi, soprattutto dopo la morte della madre e l’arrivo Sauro e Baio, due stupendi cavalli non ancora domati. Divenuto adulto, Alessandro sente crescere il desiderio di oltrepassare le montagne e andare lontano, mentre Pietro vuole diventare un allevatore e vivere con Veronica, la ragazza che ama. Prodotto da Settembrini Film, in collaborazione con Rai Cinema, il film è stato presentato nella sezione “Controcampo Italiano”della 68a Mostra del cinema di Venezia dove si è distinto per l’ambiziosa volontà di raccontare una storia “in costume” in grado di toccare le corde del pubblico di oggi. Tanti gli ospiti presenti a Montepaone, tanti applausi per Claudio Santamaria, Corrado Fortuna e Regina Orioli tra i protagonisti de “I più grandi di tutti”, e Gianluca Curti, presidente Calabria Film Commission. Il direttore artistico del Magna Graecia Film Festival, Gianvito Casadonte, ha infine salutato tutti i principali protagonisti della macchina organizzativa per una manifestazione che da nove anni a questa parte contribuisce ad accendere i riflettori sulla Calabria propositiva.

Montepaone – La seconda serata al Magna Græcia Film Festival

 Gianvito Casadonte in occasione della seconda serata di proiezioni al Magna Græcia film festival  ha voluto nuovamente manifestare la felicità per la  location che ospita l’evento nel suo paese natio ed il vivo entusiasmo che ne è conseguito. La seconda serata del Festival è stata la serata di Nastassja Kinski, diva del grande cinema degli anni ’80, arrivata a Montepaone per ricevere il premio alla carriera. Si è fatta attendere ma, non ha deluso le aspettative la vincitrice di premi internazionali (Palma d’Oro e Golden Globe) per cui il  tempo sembra non trascorrere mai in virtù della sua inalterata la bellezza. L’attrice tedesca che ora vive in california in un italiano perfetto ha dichiarato: “Ho molto cara l’Italia. Ricordo con grande emozione il periodo in cui giravo i film con Lina Wertmuller, Citto Maselli, i fratelli Taviani e Sergio Rubini, grandi nomi del cinema italiano”. La serata si è svolta come da programma con le proiezioni dei film “Sulla strada di casa”, del regista Emiliano Corapi interpretato da Daniele Liotti, Donatella Finocchiaro e Massimo Barresi e “Qualche nuvola” di Saverio di Biagio. Oggi in occasione della conferenza stampa presso la BCC di Montepaone il direttore artistico Gianvito Casadonte ha sostenuto che “Oggi fare cinema non è facile, soprattutto per gli emergenti ma, nell’aria c’è grande attivismo e voglia di fare. I giovani non vogliono mollare per questo, il Magna Graecia Film Festival, punta su di loro”. Ha poi esposto il programma odierno che vedrà alle ore 17 presso la Casa delle Culture di Squillace il noto vignettista Stefano Disegni presentare il suo nuovo libro “Roba da fotoromanzi”, mentre per quanto riguarda le proiezioni ci saranno alle 21 il film Cavalli di Michele Rho ed alle 22.30  La- Bas del regista Guido Lombardi. Inoltre arriverà l’attore idolo di grandi e piccine, Claudio Santamaria.

La redazione

Montepaone – al via il Magna Græcia Film festival

La nona edizione del Magna Græcia Film Festival che quest’anno ha come location la piazza centrale di Montepaone Lido ha preso il via mantenendo le aspettative della vigilia. Sabato in una piazza gremita all’inverosimile, dove possono trovare posto circa 1200 persone, la kermesse cinematografica dedicata alle opere prime e diretta da Gianvito Casadonte ha offerto le proiezioni delle prime due pellicole in concorso. Per la precisione ha aperto la serata  “L’Amore fa male”, con esordio alla regia di Mirca Viola, miss Italia nel 1987, che ha realizzato dopo quattro anni di lavorazione un film sull’amore con un ricco cast composto, tra gli altri, da Stefania Rocca, Stefano Dionisi, Diane Fleri e Nicole Grimaudo. Ospiti della prima serata del Festival sono stati i due volti maschili del film Claudio Bigagli e Paolo Briguglia.
La seconda proiezione in programma è stata quella de “Gli Sfiorati”, lungometraggio di Matteo Rovere tratto dal romanzo di Sandro Veronesi e prodotto da Domenico Procacci.
Il Magna Graecia Film Festival ha avuto, tra gli altri testimonial d’eccezione, anche Ludovico Di Meo, vicedirettore di Rai Uno, che ha confermato il grande interesse che la kermesse è riuscita a creare negli anni attorno a se. Soddisfazione da parte degli amministratori per la riuscita della serata
La redazione

Montepaone – "DONA UN LIBRO ALLA BIBLIOTECA DELLA TUA CITTÀ" a cura dell'associazione L' A.R.C.A.

Comunicato stampa

riceviamo e pubblichiamo:

 

La  Libera Associazione Culturale L’A.R.C.A. ha accolto l’invito della Libreria Giunti al Punto di Montepaone Lido: la campagna per la raccolta dei libri avrà inizio il 1° agosto e si concluderà il 31.

I libri saranno donati alla Biblioteca Civica Cesare Pirrò di Montepaone.

Partecipa anche tu e segui l’iniziativa su Facebook alle pagine  Dona un libro alla biblioteca… e  L’A.R.C.A. libera …  e sul sito www.giuntialpunto.it

 

DONA UN LIBRO ALLA BIBLIOTECA DELLA TUA CITTÀ
La casa dei libri è la casa di tutti

Torna l’iniziativa per l’estate delle librerie Giunti al Punto: quest’anno dal 1° al 31 agosto
portiamo i libri nelle biblioteche di tutta Italia

 

Anche quest’anno, e per il terzo anno consecutivo, le librerie Giunti al Punto lanciano la campagna estiva per sensibilizzare tutte le persone che entrano in libreria a donare un libro ad associazioni, enti, ospedali e a tutti quei luoghi in cui è utile far arrivare i libri. L’iniziativa del prossimo agosto, Dona un libro alla biblioteca della tua città, ha l’obiettivo di arricchire con nuovi volumi le biblioteche, sottolineando l’importanza del loro ruolo come centri propulsori di cultura, spazi di aggregazione e integrazione sociale sul territorio.

La campagna di quest’anno segue quella del 2011 In ospedale c’è un bambino che… grazie alla quale sono stati donati, in un solo mese, ben 113.885 libri ai reparti pediatrici degli ospedali italiani, e quella del 2010 Regala un libro all’Aquila con cui sono stati raccolti 37.420 libri per la ricostruzione delle biblioteche della città distrutte dal sisma del 2009.

“Mai come quest’anno – afferma Jacopo Gori, direttore generale di Giunti al Puntola nostra catena di librerie sente l’importanza dell’iniziativa che proponiamo in agosto da tre anni a questa parte. In un momento di crisi come quello che stiamo attraversando, ritengo doveroso promuovere iniziative che contribuiscano in modo concreto alla formazione sociale e culturale del nostro paese, portando il maggior numero di libri in luoghi come le biblioteche e gli ospedali pediatrici”.

Dal 1° al 31 agosto, nelle 164 librerie Giunti al Punto di tutta Italia, sarà dunque possibile acquistare un libro – con sconto del 15% per chi aderisce all’iniziativa – da donare alle biblioteche del nostro paese, con la possibilità di personalizzare la donazione scrivendo una dedica sull’apposito adesivo fornito dalle librerie. Ciascuna libreria avrà una biblioteca di riferimento che verrà segnalata a tutti i clienti: in questo modo ogni persona saprà dove verranno inviati i libri donati e potrà anche visitare la “sua” biblioteca, arricchita dei nuovi libri.

Giunti al Punto sosterrà tutti i costi dell’operazione e organizzerà centri di raccolta dei libri disposti all’interno di ciascuna libreria, dove il personale addetto sarà a disposizione dei clienti per fornire tutte le informazioni sull’iniziativa.

 

Ufficio stampa Giunti al Punto, Marilou Rella – tel. 055/5062069 – m.rella@giunti.it

L’A.R.C.A. Giovanna Vecchio – 333.4403221 – larcamontepaone@tiscali.it

 

 

 

 

 

Montepaone – Sabato 28 Luglio incontro con lo scrittore Francesco Bevilacqua

riceviamo e pubblichiamo:

L’Associazione Culturale “Ri…vivi…amo Montepaone” e la Casa d’Arte B&B “Visioni Mediterranee, organizzano una giornata di incontro con lo scrittore Calabrese Francesco Bevilacqua per la presentazione del suo ultimo lavoro “Sulle tracce di Norman Douglas” (avventura fra le montagne della Vecchia Calabria). Il programma della giornata di Sabato 28 Luglio 2012:

—————————————————————
Prima dell’Alba
Camminata lungo i sentieri “alla ricerca di suggestive visioni”.
———————————————————————————–
Ore 17:30 Palazzo Cesare Pirrò (Via Luigi Rossi – Centro Storico di Montepaone);
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “Sulle tracce di Norman Douglas”, Rubbettino 2012.
Interventi:
MASSIMO IIRITANO di B&B “Visioni Mediterranee;
FRANCESCO BEVILACQUA;
MARIANNA MIGLIANO Presidente dell’Associazione Culturale “Ri…vivi…amo Montepaone”;
DIBATTITO
CONCLUSIONI e SALUTI
Sono invitati tutti i cittadini, le autorità, le associazioni.
Nota del Libro in presentazione:
Seguendo le labili tracce di un eccentrico e colto viaggiatore britannico dei primi del Novecento, un moderno innamorato del viaggio a piedi solca antichi sentieri di montagna. Il primo è Norman Douglas, sceso in Calabria quando ancora tutto era avvolto nella caligine del mito. Il secondo è Francesco Bevilacqua, estatico escursionista e commosso narratore. E su quelle montagne, Bevilacqua cerca, nello stesso tempo, lo spirito di Douglas ed il genio dei luoghi. Sulle montagne impervie, solitarie e selvagge del Pollino, della Sila, delle Serre, dell’Aspromonte. Osservandole con occhi incantati, facendone la sua patria, percorrendole sino a sfiancarsi, contemplandone la bellezza, riflettendo sulla Calabria da ri-scoprire per i suoi straordinari paesaggi naturali e su quella da ri-coprire per le tante nefandezze perpetrate dagli uomini.
Breve nota biografica dello Scrittore:
Francesco Bevilacqua ama definirsi “cercatore di luoghi perduti”. Quando qualcuno gli chiede cosa fa nella vita risponde: “curo una malattia epidemica in Calabria, l’amnesia dei luoghi, ma lo faccio con metodi naturali: libri, foto, filmati, narrazioni”. Descrive il suo modo di viaggiare come “viaggiar restando” che è una delle tante coniugazioni possibili di un verbo fin troppo abusato, una forma di stanzialità (in Calabria) errabonda (peregrinare in cerca dell’ignoto o del non più noto), una sorta di travaso tra l’anima dell’uomo errante e l’anima dei luoghi. I suoi mezzi prediletti sono le gambe e l’istinto, affinati dalla frequentazione più che trentennale di monti e valli e dallo studio altrettanto lungo di carte topografiche, scritti sul paesaggio, narrativa legata ai luoghi, diari di viaggio. Sui temi dedicati alla riscoperta dei parchi, del viaggio, del paesaggio, delle bellezze naturali calabresi e sulla loro percezione in narratori e viaggiatori ha scritto quattordici libri. Altri tre li ha dedicati al rapporto tra uomo e natura. Avvocato civilista ed amministrativista di professione, trekker, scrittore, giornalista e fotografo naturalista per passione, Francesco Bevilacqua è attivo nel volontariato ambientalista con le maggiori associazioni del settore (W.W.F., Italia Nostra, C.A.I., F.A.I.). Ma la sua vera passione è vagabondare e sperdersi, con le gambe e con la mente, per monti e valli della Calabria, dove – dice – sono le sue radici e, prima o poi, assumerà le sembianze di un albero, fermandosi nel luogo che, dopo tanto errare, sarà la sua ultima e definitiva dimora.
 La redazione

Montepaone – L'Associazione Culturale "RI VIVI AMO MONTEPAONE" propone: "Alla scoperta di Montepaone", percorsi guidati

Riceviamo e pubblichiamo:

L’Associazione Culturale “Ri…vivi…amo Montepaone” propone per il periodo estivo, una serie di giornate alla scoperta del nostro territorio, in tutti i suoi aspetti naturalistici e storici.

La prima giornata si svolgerà Lunedì 06 Agosto 2012, la seconda Giornata Sabato 11 Agosto 2012.

La Visita Guidata è rivolta in particolar modo ai Turisti (anche a gruppi) ed a tutte le persone emigrate che in questo periodo rientrano a Montepaone.

Gli amanti della sana avventura, non potranno rinunciare all’esperienza della risalita del Fiume Grizzo, un ambiente caratterizzato dalla presenza di vegetazione mediterranea, piccoli invasi naturali e grosse pietre di granito da oltrepassare, e sulle quali sostare, ammirando e ascoltando la natura in perfetta armonia, ripercorrendo quel tragitto che partendo dal Ponte di “Ciuccio”, collega i tre Mulini ad acqua di Montepaone (di Ciuccio – L’Ammenzu – Dei Giorgi) .
Per soddisfare tutti i partecipanti, e soprattutto i bambini, si ripercorreranno anche quei sentieri che, un tempo collegavano il vecchio Borgo alla campagna circostante prima, e poi ai Paesi vicini, secondo una tta rete capillare.
Inoltre è previsto anche l’attraversamento e la visita guidata della parte più antica di Montepaone, contrassegnata dagli importanti palazzi, dai primi rioni e dalle più suggestive viuzze che lasceranno spazio a scorci panoramici sul Golfo di Squillace.

_______________________________________________________

Il Programma della giornata prevede:

Ore 08:00
Punto di incontro presso località “Cancello” dove avverrà la registrazione dei partecipanti.

Ore 08:30
Partenza per i percorsi naturalistici guidati tra il Fiume, i Mulini ed i Sentieri.

Ore 12:30
Pranzo tipicamente montepaonese, immersi nella suggestiva campagna circostante.

Ore 16:30
Visita Guidata tra le bellezze del nostro Centro Storico.

_______________________________________________________

INFO – PRENOTAZIONI – COSTI

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Associazione al numero 339 2824292.

Per Prenotarsi è necessario specificare sulla bacheca dell’evento il numero di Partecipanti. Il semplice “PARTECIPA” non ha valore di presenza.

Il Costo dell’intero pacchetto giornaliero (comprensivo di pranzo) è di € 25,00 a persona.
Gli Associati, avranno uno sconto di € 10,00 a persona.

_______________________________________________________

NOTE IMPORTANTI ed Informazioni percorso in fiume:

Difficoltà Fluviale di 1°/2° grado.
Classificazione Morfologica “TE” Fiume Tecnico/Escursionistico
Indicazioni ai partecipanti: il percorso di risalita fluviale è consigliato solo ed esclusivamente a persone adulte esperte, che non presentino problemi di adattamento ai luoghi e alle diverse situazioni impreviste, che non abbiano particolari problemi motori, psico-fisici, di vertigini e/o perdita d’equilirio.
Ogni partecipante si assume la piena responsabilità per eventuali danni e/o incidenti causati a sé e agli altri, lungo il percorso.
Si consiglia l’uso di calzature da trekking morbide e possibilmente impermeabili (può capitare che ci si bagni sino alle caviglie).
Si consiglia inoltre di limitare di portare con sè, borse, indumenti extra e varie, che potrebbero in qualche modo intralciare il normale cammino.

Informazioni percorso in sentiero:

Classificazione Morfologica “T” Turistico
Indicazioni ai partecipanti: il percorso attraverso i sentieri, è consigliato a tutti, i bambini dovranno essere accompagnati dai propri genitori.
Ogni partecipante si assume la piena responsabilità per eventuali danni e/o incidenti causati a sé e agli altri lungo il percorso.
Si consiglia l’uso di calzature da trekking.

LOCANDINA PERCORSI

 

La redazione

Montepaone – solenne processione

Si é tenuta a Montepaone lido,la solenne processione della Madonna Addolorata e Cristo Morto,il corteo partito dalla chiesa matrice di San Giovanni Battista,si è snodato per le principali vie cittadine,presente il parroco don Bernardo Marascio,i gruppi di preghiera,i volontari della Misericordia,l’amministrazione comunale con il sindaco Francesco Froio,i carabinieri della stazione di Soverato e tanti fedeli,che come sempre partecipano in modo numeroso alle manifestazioni di fede.La devozione alla Vergine Addolorata si sviluppa a partire dalla fine dell’XI secolo, con un primo cenno a celebrazioni dei suoi 5 gaudi e dei suoi cinque dolori, simboleggiati da 5 spade, anticipatrici della celebrazione liturgica istituita più tardi. Quando un ignoto scrisse: Il Liber de passione Christi et dolore et planctu Matris eius iniziano le composizioni sul tema del Pianto della Vergine. Poi nel XII secolo, anche a seguito di apparizioni della Madonna, si ebbe un incremento di questo culto e la composizione dello Stabat Mater attribuito a Jacopone da Todi.Ma la sua storia ha un inizio preciso: il 15 agosto 1233, quando sette nobili fiorentini iscritti all’Arte dei Mercanti e poeti-attori della compagnia dei Laudesi erano soliti esprimere il loro amore a Maria in laudi davanti un’immagine dipinta su parete di una via, come i giullari facevano con la donna amata. Improvvisamente videro l’immagine animarsi, apparire addolorata e vestita a lutto per l’odio fratricida che divideva Firenze. Questi giovani gettarono le armi, indossarono un abito a lutto, istituirono la compagnia di Maria Addolorata, detta dei Serviti e si ritirarono in penitenza e preghiera sul Monte Sanario.Alle origini essi pregarono la Vergine gloriosa regina del cielo perché Maria era nella gloria, e la vedevano vestita della sua storia terrena di sofferenza e di privazione – l’abito di vedovanza, segno della sua passione sul Calvario. Con il passare dei secoli queste motivazioni dettero origine a varie espressioni di devozione.

[box type=”bio”] Articolo e foto di Gianni Romano[/box]

Il Magna Graecia Film Festival si trasferisce a Montepaone lido

Voci di corridoio,ma quasi ufficiali danno ormai per certa la nuova destinazione del Magna Graecia Film Festival del direttore artistico Gianvito Casadonte, da Soverato scelta come sede fin dall’insediamento, ora a Montepaone lido, dove sarà allocata nella centralissima piazza San Francesco Di Paola, mentre il Red Carpet sarà sistemato sulla via nazionale,molti gli attestati di vicinanza per una manifestazione che darà alla città di Montepaone una grande visibilità mediatica.

Articolo e foto di Gianni Romano

Montepaone – il carnevale dell’associazione “Solidales”

“Carnevale Solidale” è il tema scelto dall’Associazione Solidales di Montepaone per la festa in maschera del prossimo 19 febbraio. La manifestazione ha tutte le carte in regola per rivelarsi uno straordinario momento di incontro-festa all’insegna della solidarietà. Si tratta infatti di una manifestazione organizzata con la straordinaria partecipazione dell’Associazione di Volontariato Ali d’Aquila impegnata da tempo a proporre l’integrazione dei diversamente abili nell’ambito sociale . Una bella soddisfazione anche per il presidente dell’associazione di Volontariato Ali d’Aquila di Satriano Rosanna Gigliotti,.”Siamo oltremodo lieti –ha detto Rosanna Gigliotti Presidente di Ali d’Aquila di Satriano- di poter contribuire alla riuscita dell’interessante iniziativa messa in cantiere da Soilidales. Ali d’Aquilla così come Solidales si stanno dimostrando due associazioni quanto mai utili ed attive a favore del sociale nel nostro territorio. Crediamo fermamente che il volontario non debba intendere la sua opera solo come assistenza,ma come un’azione di integrazione, di confronto sia verso gli adulti,i genitori,e sia soprattutto verso le generazioni giovani. Il ricco programma di animazione prevede dalle ORE 16.30 alle 18.30 per tutti i bambini un pomeriggio di animazione con il MAGICO MONDO DI WALT DISNEY, il teatro dei burattini, giocolieri e prestigiatori. Dalle ORE 20.30 alle 23.30 per tutti i ragazzi, giovani ed adulti da 14 a 100 anni – Animazione – giochi di squadra e premiazioni. L’appuntamento è in via DEGLI AURUNCI, 37 a MONTEPAONE LIDO.

Articolo di Gianni Romano

1 7 8 9