>Montepaone – raduno cori di natale

>

Si terrà domenica 21 alle ore 19.00 presso la chiesa matrice di san Giovanni Battista a Montepaone lido,il terzo raduno di cori dal titolo”Dolce Sentire”. I cori presenti sono,”Laudato Sii” di Montepaone lido,”Santa Maria della Pace” di Satriano marina,”Stella Maris” di Squillace Lido,”San Roberto Bellarmino”di Davoli marina,”Chiesa San Pantaleone” di Montauro. Questo nel contesto della feste natalizie organizzate dalla parrochia San Giovanni Battista a Montepaone a cura del parroco don Bernardo Marascio.

Gianni Romano

>Montepaone – iniziativa all'istituto comprensivo

>

Riuscita manifestazione natalizia all’istituto comprensivo”don Mario Squillace”a Montepaone lido,dove gli alunni hanno preparato unitamente ai loro docenti un concerto di natale,la mattinata è iniziata in modo diverso dal solito giorno scolastico,due grandi personaggi della Walt Disney,Topolino e Minnie hanno portato in ogni classe,simpatia allegria e naturalmente tanti dolciumi. Nella grande palestra dell’istituto la festa alla presenza del dirigente scolastico Maria Spanò e del sindaco Massimo Rattà,parole di auguri a tutte le famiglie presenti e di ringraziamento ai docenti per il buon lavoro svolto insieme ai loro alunni,parlava poi il primo cittadino Massimo Rattà che porgeva anche lui gli auguri di natale,ringraziando il dirigente scolastico Spanò per la sinergia di intenti e per la fattiva crescita di conoscenza di tanti alunni. Si passava alla festa vera e propria,bambini emozionati ma contenti di potere fare gli auguri ai loro genitori in modo assolutamente diverso,con una poesia,una canzone oppure un balletto coreografico. Tante le musiche e le canzoni proposte,da” feliz navidad”,a” l’amicizia”,”al ballo degli amici” a “rallegriamoci”l’emozione era sicuramente tanta ,ma lo spirito del natale era più forte e la simpatia dei giovani presenti riuscivano a coinvolgere tutti.

Articolo a cura di Gianni Romano



>Montepaone – giornata della colletta alimentare

>

Giornata nazionale della colletta alimentare per condividere il senso della vita,con un gesto che si aggiunge all’attività della rete banco alimentare che è convenzionata con più di 8.248 enti caritativi attraverso i quali consegna quotidianamente alimenti in eccedenza dell’industria alimentare e della grande distribuzione. Presente per questa raccolta presso il centro commerciale “Le Vele”di Montepaone lido,l’associazione di volontariato “Le Misericordie” di Soverato con la governatrice Antonella Cutruzzulà e Pino Tavella che insieme ai tanti giovani presenti hanno raccolto molti pacchi di beni di prima necessità non deperibili da destinare alla colletta alimentare. La durezza del tempo presente,colpisce ormai tutto il nostro mondo,la solitudine e la fragilità dei legami familiari e sociali rendono le persone ancora più povere,in uno scenario economico già per sé allarmante. Con questa campagna si può donare a chi è più povero,olio,omogeneizzati e prodotti per l’infanzia,tonno e carne in scatola,pelati e legumi in scatola,difatti la spesa raccolta in tutti i centri della giornata della colletta alimentare nei prossimi giorni verrà donata a persone e a famiglie che in Italia vivono sotto la soglia della povertà. La raccolta inoltre aiuterà,associazioni che sostengono periodicamente i bisognosi,le associazioni che assistono famiglie ed anziani e le comunità per le persone portatrici di handicap,questo grazie al grande cuore di chi dona e al grande sacrificio ed impegno delle associazioni di volontariato come “La Misericordia”di Soverato.

Articolo di Gianni Romano

>Montepaone – finanziati lavori per 400 mila euro

>

Nell’accordo di programma quadro”tutela delle acque e gestione integrata delle risorse idriche”è stato finanziato con decreto CIPE n°35/2005 un’opera per l’importo complessivo di 400.000,00 euro finalizzati all’intervento necessari al completamento della rete fognante nel centro abitato di Montepaone. A darne notizia l’ufficio tecnico del comune di Montepaone con i responsabili Saverio Russo e Francesco Ficchì,questo importo servirà a collettare in modo definitivo zone al momento non collegate alla rete fognante,evitando così di fare un super lavoro alle stazioni di sollevamento che soprattutto nel periodo estivo,grazie alle migliaia di presenze turistiche collassano spesso andando in blocco,creando non pochi problemi con il riversamento dei liquami nella sede stradale. “Con riferimento all’accordo di programma quadro stipulato tra la regione Calabria ed il governo nazionale ed alla successiva riprogrammazione recepita solo recentemente dal tavolo dei sottoscrittori, si comunica che questo ente è stato individuato quale soggetto beneficiario dell’intervento specificatamente all’oggetto,queste le parole del dirigente generale della Regione Calabria dipartimento infrastrutture e lavori pubblici,Roberto Sabatelli attesa la specificità del finanziamento,continua Roberto Sabatelli l’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante nei confronti dell’aggiudicatario della procedura d’appalto dovrà avvenire,continua Roberto Sabatelli,entro e non oltre il 30/06/2009 pena la perdita da parte della regione Calabria delle relative quote di finanziamento nell’ambito del CIPE con il conseguente de finanziamento dell’intervento.” “Si evidenzia,continua Roberto Sabatelli infine come l’impegno giuridicamente vincolante di cui è costituito dal verbale di aggiudicazione conclude Roberto Sabatelli, provvisoria della commissione giudicatrice.”


A cura di Gianni Romano


>Montepaone – I calciatori del Catanzaro all’iniziativa del MC DONALD'S

>

Alla riuscita manifestazione per la raccolta di fondi da destinare al sostegno delle case Ronald McDonald a favore dei bambini e delle loro famiglie,erano presenti al Mc Donald di Montepaone lido,anche i calciatori del Catanzaro,Alessandro Bruno,Carlo Cardascio, Giovanni Di Meglio e Roberto Di Maio.Celebrata in tutti i 30 mila ristoranti MC DONALD nel mondo la giornata mondiale del bambino,un semplice gesto come la donazione può diventare un atto condiviso e di amore,fa nascere il sorriso e riaccendere la speranza.Questa del resto è la filosofia della fondazione per l’infanzia Ronald Mc Donald Italia che si propone di continuare la sua opera,aprendo e gestendo sempre nuovi centri di accoglienza per rispondere alla crescente domanda di tante altre famiglie che vogliono potere stare accanto ai loro bambini malati.E’ dal 1974 che la fondazione,si prende cura dei bambini di tutto il mondo,con la presenza in 52 paesi in tutto il mondo ad oggi sono state realizzate 280 case Ronald,126 Family Room,e 32 unità mobili per dare ospitalità ad oltre 6000 famiglie.La Ronald Family room è un’area pensata all’interno di un padiglione medico pediatrico,per i parenti dei bambini impegnati in cure ospedaliere,offrendo una atmosfera familiare ,quasi casalinga.Quando i bambini sono malati,i genitori sono spesso contrari a lasciare l’ospedale,ma hanno comunque bisogno di staccare dallo stress e dall’impegno che la degenza del figlio comporta,per questo sono nate le family room.La prima casa Ronald è nata in Italia il 19 aprile 2007 a San Giovanni Rotondo,un luogo carico di significati spirituali di importanza mondiale, San Giovanni Rotondo mèta di milioni di pellegrini provenienti da tutto il modo per rendere visita al santo più amato e che ora accoglie una moderna struttura dotata da dieci alloggi moderni e funzionali,ampi spazi comuni,sala pranzo,internet,e tutte le comodità moderne la casa accoglie le famiglie con figli gravemente malati e lungodegenti presso l’ospedale casa del sollievo della sofferenza ed il poliambulatorio Giovanni Paolo II°.Ecco perché un piccolo gesto come la donazione di un contributo,al Mc Donald diventa un gesto grande di solidarietà.

Articolo a cura di Gianni Romano

>Montepaone – Consiglio comunale.

>

Si è tenuto alla presenza del sindaco Massimo Rattà,il consiglio comunale presso la delegazione municipale di piazza San Francesco di Paola a Montepaone lido,sette i punti all’ordine del giorno il primo dava per letti ed approvati i verbali della precedente seduta,su questo punto si registrava la astensione del gruppo di minoranza in quanto assenti ai lavori del consiglio precedente. Il secondo punto trattava la variazione e gli storni al bilancio per l’esercizio2008 e relazione previsionale e programmatica al bilancio pluriennale 2008/2010 su questo importante punto relazionava l’assessore al bilancio Francesco Montillo che rendicontava su numeri e capitoli con spese necessarie come il nuovo scuolabus per euro 88 mila e sull’utilizzo dei contributi regione Calabria interventi socio – ass. per euro 100.000,00,dopo l’esposizione del punto e sentito il parere favorevole del revisore dei conti ,questo punto passava a maggioranza con l’astensione del gruppo di minoranza. Il terzo punto-modifica regolamento TARSU su eventuali nuove tariffe e agevolazioni alle fasce deboli,su invita del gruppo di minoranza a voce di Francesco Lucia,si è approvato un eventuale studio che permetta di aderire in aiuto con la diminuzione parziale dell’imposta,questo punto passava all’unanimità,il quarto punto prevedeva la presa d’atto della delibera per lo scioglimento dell’esercizio associato ai tributi con la comunità montana di Isca sullo jonio,nei precedenti consigli era stata approvata la scelta di sciogliere questa convenzione anche sull’onda emozionale per la prevista ed imminente scioglimento della comunità montana e sempre a nome del consigliere di minoranza Francesco Lucia l’osservazione di formare per la riscossione dei tributi allo scopo il personale presente nel comune di Montepaone,questo punto passava all’unanimità,ai passava quindi alla trattazione dell’adesione del progetto “PIAR”,sentiti i pareri tecnici e ritenuto pertanto di volere confermare la propria adesione al partenariato ed all’impostazioni progettuali,delibera di confermare come struttura di assistenza il GAL serre calabresi e nomina come rappresentante comunale al tavolo del partenariato l’assessore Francesco Montillo,tutto ciò permetterà il consorzio tra comuni ed il GAL per la richiesta congiunta per i contributi alla regione Calabria,per il comune di Montepaone già finanziata la strada di località “Castaneto”per euro 231.000,00 I° trance,questo punto dopo discussioni tra i gruppi consiliare passava all’unanimità.Si passava alle comunicazione del consigliere Salvatore Mazzotta,sulla proposta di rendicontare sulle assenze e eventuali surroghe di consiglieri assenti in più di una occasione,l’ultimo punto trattava la approvazione piano alienazioni e valorizzazione immobiliari patrimonio del comune,per la costruzione di due importanti strade e sulla osservazione del piani di interesse di località”Palacrati”il polmone verde di Montepaone forte di ben 63 ettari,sul cui uso si stà valutando con proposte e pareri tecnici per valutare in modo oculato quello che sarà il futuro di Montepaone con l’insediamento di nuove zone turistiche -alberghiere ed zone attrezzate con il parco verde,questo importante ed ultimo punto dopo vari interventi passava a maggioranza con l’astensione della minoranza.


Articolo di Gianni Romano


>Montepaone – Messa in sicurezza degli edifici scolastici.

>

L’amministrazione comunale di Montepaone ha ottenuto nell’anno 2007 un finanziamento per la messa in sicurezza degli edifici scolastici per un importo di euro 342.995,98 ai sensi della legge 289/2002 giusta delibera del CIPE 143/2006 2° programma stralcio con oneri a totale carico dello stato e della regione Calabria,che prevede nell’ambito del programma di infrastrutture strategiche di cui alla legge 443/2001.L’inserimento di un piano straordinario di messa in sicurezza degli edifici scolastici con particolare riguardo a quelli che insistono sul territorio delle zone soggette a rischio sismico e in data 20/06/2008 il sindaco di Montepaone Massimo Rattà ha sottoscritto unitamente al dirigente di settore della regione Calabria e al direttore generale del ministero delle infrastrutture,direzione generale per l’edilizia statale e gli interventi speciali,il documento di attuazione che prevede la realizzazione dell’intervento denominato”Messa in sicurezza degli edifici scolastici,asilo nido,scuola elementare e media del comune di Montepaone.”A seguito di tutto ciò è stato redatto il relativo progetto dell’importo complessivo di euro 342.995,88 per la realizzazione dei lavori sopra citati,che che hanno ottenuto la relativa approvazione da parte degli enti interessati,e la attestazione di coerenza da parte della regione Calabria.A seguito della gara di appalto svoltasi in data29/10/2008 il responsabile del procedimento Saverio Russo responsabile area tecnica,in qualità di presidente della gara ha proceduto ad aggiudicare in via provvisoria alla impresa “Ennio Giusti2 con sede legale a Satriano i lavori di messa in sicurezza non soggetti al ribasso,sul prezzo a base d’asta di euro 242.754,35.Si porta dunque al completamento e alla messa in sicurezza le sedi scolastiche interessate,tra cui l’asilo statale per l’infanzia di via Pelaggi a Montepaone lido.


Articolo e foto Gianni Romano

>MONTEPAONE, UN ALTRO APPUNTAMENTO CON I GIOVANI Nominato il consiglio direttivo della nuova associazione affiliata al CSI.

>

Giorno 16 novembre, si è svolta presso la sala consiliare della delegazione municipale di Montepaone Lido, indetta dai membri componenti il gruppo dell’oratorio, la riunione decisiva per un nuovo appuntamento con la gioventù montepaonese, che ha visto la partecipazione di una buona parte della cittadinanza. Infatti nel suddetto giorno è nata un’associazione affiliata al CSI (Centro Sportivo Italiano), che ha il compito di ravvivare, attraverso le attività proposte, il clima montepaonese e quindi portare una ventata di novità. Infatti oltre alle altre associazioni giovanili, quali la consulta, la nuova associazione, il cui nome è da decidere, si propone nel campo sportivo e non solo, come una nuova avventura da vivere per poterla apprezzare. Il direttivo che è stato nominato nella stessa seduta si compone di un Presidente, Gregorio Paone, due Vicepresidenti, Antonio Froio e Chiara Iannelli, un Segretario, Giovanni Galati, un amministratore Matteo Marascio ed un Relatore verbale della seduta Vittoria Carito, affiancati dal Consulente ecclesiastico Sac. Don Bernardo Marascio. Le persone che hanno preso parte a tale seduta, dapprima si sono tesserate al CSI, come anche i membri dello stesso direttivo, e successivamente hanno partecipato alla nomina degli stessi. In una precedente riunione, esattamente quella dello scorso 31 Ottobre, era stata esposta ai presenti, l’organizzazione generale dell’associazione; infatti questa prevede oltre al direttivo, che ha lo specifico compito di coordinare le attività della stessa nonché di amministrarla,anche un’organizzazione per aree. Infatti fanno capo a questo direttivo tre consigli dei coordinatori (C.D.C.), nello specifico Area Stampa, Area Sport e Area Oratorio. In particolare la prima si occuperà di redigere, coordinare il giornalino che si occuperà della pubblicazione di vari articoli, e prenderà nota degli eventi promossi dalla sezione AMS (Arte, Musica, Spettacolo) la quale rappresenta il cuore vivo e promotore delle attività. A questa sezione è affiancata quella IMS (Informatica, Multimedia, Segreteria-Servizi) che ha il compito di gestire blog, di proiettare film (solo per gli associati), e che in collaborazione con l’AMS, rappresenta una grande fetta del grande corpo dell’associazione. L’area Sport invece si occuperà di promuovere le varie attività atletiche, con anche il compito di formare, allenatori, arbitri, giocatori, che prenderanno parte agli eventi organizzati. Per l’area Oratorio invece, le attività che si svolgeranno saranno varie ma sempre legate all’associazione; in fondo è proprio dall’oratorio, da questa piccola goccia che è nato questo grande mare di vitalità e partecipazione. L’associazione attraverso la promozione di uno sport limpido e una competizione corretta, costruttiva ed educativa, prenderà parte a diverse gare, tornei che si svolgeranno non solo in ambito locale, ma anche provinciale, regionale e nazionale. L’auspicio più grande è che vi sia una forte partecipazione a queste attività, anche perché vista la buona riuscita dei Giochi senza Confini svoltisi nel mese di Luglio, sarebbe ora che tutta l’anima, la vitalità e la collegialità montepaonese escano fuori, per dare ancora di più vita e dinamismo a questa cittadina.

Articolo di Gianni Romano

>Montepaone – Iniziativa CSI – Centro sportivo parrocchiale.

>

A Montepaone si è svolta , alla vigilia di tutti i santi, la tanto attesa assemblea presieduta dai responsabili del CSI (Centro Sportivo Italiano) e dall’oratorio, per la nascita di un nuovo circolo parrocchiale, strumento di unione tra la parrocchia e il paese. La serata è cominciata con il saluto da parte di Frate Franco Lio, commissario regionale del CSI che, riportando all’inizio alla mente dei presenti in sala l’indimenticabile esperienza dell'”Agorà dei Giochi senza Confini”, ha augurato ai giovani, in particolar modo, ma a tutto Montepaone in generale, di riuscire a mandare in porto un’iniziativa così bella che potrebbe significare per il nostro paese una trade union tra tutte le attività già presenti e permettere atutti, grandi e piccini, di poter giocare in modo sano avvicinandosi anche ad una realtà parrocchiale. Presenti il vicesindaco Franco Froio ed il parroco don Bernardo Marascio, che hanno entrambi mostrato vivo entusiasmo per l’iniziativa: «Non possiamo che essere fieri che dei giovani si impegnino così tanto nel sociale», ha sostenuto il vicesindaco Froio, «e avranno tutto l’appoggio dell’amministrazione comunale». Ha preso poi la parola Giuseppe Matarrese, membro del comitato regionale del CSI che ha illustrato, appellandosi allo statuto, le linee guida per la costituzione del circolo. Anche lui ha sottolineato l’importanza del gioco sano: «Cosa fondamentale è che i partecipanti alla società sranno educati a saper perdere e a saper vincere, misurandosi per capire ed accettare le differenze».Infine, ma non meno importante, Gregorio Paone, a nome di tutti i ragazzi dell’Oratorio, ha presentato, supportato da una presentazione, le loro idee su come iniziare questo nuovo cammino. «Costituire un’associazione di questo genere significa, per noi ragazzi, una missione».

Articolo di Gianni Romano

>MONTEPAONE – CSM & Teatro

>

Nel piccolo teatro laboratorio del Teatro del Carro diretto da Pino Michienzi e Anna Maria De Luca, fervono i lavori di preparazione del saggio di Laboratorio Sperimentale, che vedrà gli utenti e operatori del Centro di Salute Mentale esibirsi nel tardo pomeriggio del 7 novembre presso il Complesso S. Giovanni messo a disposizione dell’assessore comunale alla Cultura Antonio Argirò e patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Calabria. Circola una locandina, si passa di mano in mano, con il titolo in evidenza “Tracce sottili – Una giornata di Laboratorio” e con i nomi dei partecipanti. Sono evidenziati gli autori Giancarlo Carioti, Andrea Mancuso, Antonio Comi e Massimo Mariotti, lo scenografo EgildoTallarico, i costumi di Mananà & Roby4P, i cantanti Diego Pagano e Daniela Colistra, il musicista Gianfranco Pisano e, oltre i tecnici e i macchinisti, la direzione artistica dei responsabili del Carro insieme a Luca Maria Michienzi. Tutti partecipano al saggio teatrale insieme a Roberta Colosi, Vincenzo Pitingolo, Immacolata Alfieri, Rosa Elia, Lorenzo Marino, Rosaria Papa, Concetta Tino, Anna Maria De Luca e Salvatore Ritrovato. Provano le poesie di Andrea accompagnate dalla chitarra di Diego con interventi dell’armonica di Gianfranco. Quello che si ascolta è un piacere per il cuore, tanto interessanti sono i testi e la musica. Gli “attori” si esibiscono dentro le parole e i significati, sapientemente guidati da Anna Maria che ha dato prima dell’inizio alcuni suggerimenti sulle posizioni in palcoscenico. Gli altri sono seduti intorno e fanno da corona, intervenendo quando è il loro turno. – Si rappresenta “una giornata di laboratorio – ci spiega Luca – teatro nel teatro e i movimenti dovranno essere studiati e coordinati come fossero veri. Si riproduce una delle tante giornate trascorse insieme, in cui ciascuno ha proposto letture, scritti, ha detto, letto, disegnato, costruito, dipinto, ha scambiato opinioni, ha liberamente contestato, ha gioito, si è emozionato. E’ la sintesi di dieci mesi di incontri -. Poi Anna Maria dirige e conduce con grande maestria i giovani nell’Otello, ruolo assegnato allo stesso autore Giancarlo, che da grande istrione domina la scena, dove sul fondo compare il grande arcobaleno di Egildo, con la costruzione di un punto interrogativo alto circa tre metri che impera su tutto. – E’ il dubbio della vita – dice Egildo – rappresenta per me il segno del mistero dietro al quale ci nascondiamo perché non sappiamo come e quando il nostro essere terminerà. E’ il punto che sintetizza il principio e la fine che domina gli atti e i pensieri di noi tutti. E’ la fusione certa delle nostre incertezze -.Riteniamo che con questa originale “sperimentazione”, avremo da trascorrere un paio d’ore molto interessanti e significative la sera del 7 novembre alle 18,30 nel Complesso S. Giovanni, con ingresso gratuito.

Articolo di Gianni Romano

1 196 197 198 199 200 202