>Montepaone in Musica: Concerto Original Wind Orchestra

>

Nel corso dei solenni festeggiamenti per la donazione da parte dei fedeli alla chiesa matrice di San Giovanni Battista Montepaone lido di una statua di San Pio da Pietralcina opera dello sculture Ennio Rossi è stato eseguito un affollato concerto serale davanti il sagrato della chiesa matrice a cura dell’Original Wind Orchestra di Settingiano.

L’orchestra forte di ben quaranta professionisti diretta dai maestri Masino Eliseo Mangiacasale e Francesco Mercurio ha eseguito brani delle grandi orchestre degli anni 30 e 40 riscuotendo ampi successi da parte del numeroso pubblico attento e partecipe, con presenti amministratori comunali,gruppi di preghiera e di volontariato.

La serata con la promozione artistica dell’evento a cura di Saverio Candelieri è stata presentata da Angela Sirianni,tanti i successi proposti da Yellow Mountains a Cornfield,a My Way, alla Vita è bella di N.Piovani è stata un susseguirsi di emozioni tra le luci e le note degli strumenti a fiato con la location del sagrato della chiesa matrice di Montepaone lido con tutti i posti disponibili occupati da fedeli attenti e partecipi.

L’original wind orchestra nasce nel gennaio del 2008 con l’intento di diffondere la cultura in genere e in particolare quella musicale,il gruppo è formato da quaranta professionisti esclusivamente di fiati con una ricca sezione ritmica,la O.W.O. nasce nell’ambito della associazione culturale banda città di Settingiano.

Le esibizioni musicali inoltre sono state arricchite da vocalist di spessore che con grande professionalità hanno proposto musiche indimenticabili del repertorio classico dal jazz al repertorio classico dello swing al latino americano,per Montepaone lido un’altra serata memorabile fatta di musica note ed emozioni.


Articolo a cura del nostro amico Gianni Romano

>Montepaone Sport : Auto IV Cronoscalata Montepaone -Montauro

>

Si è svegliatadi buon ora Montepaone lido, con il rumore imperioso dei bolidi pronti e caldi per le prove ufficiali della IV° gara automobilistica di velocità in salita della “Magna Graecia”, organizzata dalla Calabria Racing del presidente Piero Canino ed in programma domani domenica 12 Ottobre 2008. Allestiti i paddok con i piloti alle prese con i loro bolidi coloratissimi che rendevano l’abitato di Montepaone lido simili ad una grande pista automobilistica,gli organizzatori riuscivano a fatica a contenere l’entusiasmo della folla.Prove tecniche di partenza a chilometro con un tracciato che partendo da via Mazzini a Montepaone lido vedrà il traguardo a Montauro centro,una sorta di grande abbraccio e vicinanza tra i due comuni contermini.Quasi novanta i concorrenti in gara suddivisi per vetture,gruppo e classe con i piloti provenienti da tutta la penisola,la gara Montepaone – Montauro è inserita nel calendario nazionale diventando una classica delle gare in salita ,dedicata al compianto “Francesco Lagonia” con un memorial e con il trofeo dei due mari. Quasi sette i chilometri fatti di curve a gomito per una serie di slalom naturali con vedute mozzafiato sul golfo di Squillace che contribuiranno a veicolare le bellezze del comprensorio del soveratese,le marche delle auto in gara poi sono di assoluto prestigio, Fiat, Ford, Renault,Alfa sud,Peugeot,Citroen,Osella,Lucchini,e una lunga serie di Fiat cinquecento modificate e coloratissime per una auto che rimane nel cuore degli italiani.Di questo successo in crescendo, il primo appuntamento contava solo dodici macchine, ora novanta è naturalmente soddisfatto il presidente Calabria Racing Piero Canino, “quest’anno per la gara Montepaone – Montauro sono presenti campioni nazionali, questo serve conclude, Piero Canino a testimoniare il nostro impegno per fare crescere questa manifestazione.”
Gianni Romano

>OFFERTA DI LAVORO SETTORE TELEFONIA BUSINESS

>Agenzia Sirio Group
Business partner

Data
Registrazione
15.30 Lunedì 06 Ottobre 2008
Settore
e
descrizione
azienda
Società Leader nei Servizi Business settore Telecomunicazioni, attraverso importanti mandati di:
H3G
TELEUNIT
Mansioni
dei
collaboratori
ricercati
Agenzie, Agenti/Procacciatori, Team Manager con piccola rete vendita.
Area
geografica
di ricerca
Calabria:
Cosenza e provincia
Vibo Valentia e provincia
Catanzaro e provincia
Profilo
del
collaboratore
ricercato
venditori/trici
Inquadramento
agente
Agenzie ed Agenti:
Contratto Plurimandatario di Agenzia
Procacciatori:
Contratto di Procacciatore d’affari
Offerta dell’azienda
Le migliori condizioni economiche offerte dal mercato. Continuo supporto formativo con crescita personale e professionale.
Comunicazioni
Per candidarti a questa offerta invia il tuo curriculum con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali al seguente indirizzo mail:
info@risparmitelefonici.com

>MONTEPAONE, mare dai colori caraibici.

>

Luogo ideale per una vacanza all’insegna del relax e della buona cucina, Montepaone Lido ha già pronta un’agenda ricca di appuntamenti per la prossima stagione estiva: concerti, spettacoli e sagre alimentari arricchiranno le serate dei molti turisti che, in questo periodo dell’anno, affollano le strade e le spiagge del paese.

Bagnato dalle acque del mar Ionio, Montepaone Lido si affaccia sulla costa dei Saraceni o Costa degli Aranci e fa parte della fascia costiera che va da Copanello a Soverato, una delle zone balneari più frequentate e belle del basso Ionio. E’ diviso tra Montepaone centro, antico borgo arroccato come un vecchio castello medievale sulla cima di una collina e Montepaone Lido, un paese con poco più di trent’anni di storia, la cui principale fonte di sostentamento è proprio il turismo estivo. Una cittadina giovane, ma che ha già il suo luogo della memoria: un angolo di costa con gli scogli a pelo sull’acqua dove per qualche anno sorse uno dei primi stabilimenti balneari del litorale, il Lido Azzurro. Nell’inverno del 1978 il mare lo prese a sé e da allora rimase il nome a suggellare il ricordo di antiche amicizie e amori estivi che si ripetono negli anni.

Per gli amanti del mare Montepaone offre diverse opportunità di svago, grazie alla particolare morfologia della costa che alterna alle scogliere (molto suggestive sono le Grotte di San Gregorio a Caminia e Pietragrande di Stalettì), immense spiagge dorate che gradualmente si mescolano col verde della macchia mediterranea. Ma non è solo il mare a farne un posto ideale per le vacanze. Pochi minuti d’auto separano Montepaone dai luoghi incantati della storia, su tutti il “Parco Archeologico Scolacium”, una vasta area che ha restituito a noi le vestigia della romana Scolacium, tra cui l’area del Foro e il Teatro. E per i più esigenti c’è anche la montagna. Solo 70 km separano Montepaone dai villaggi della Sila catanzarese.

Articolo a cura di Salvatore Montillo

Tratto dal Giornale di Brescia del 1° maggio 2008.

>Montepaone – Politica: Consiglio comunale, la minoranza non si presenta.

>

Consiglio comunale a Montepaone lido alla presenza del sindaco Massimo Rattà,mentre il gruppo di minoranza composta da Barbara Paone,Pantaleone Grande,Francesco Lucia e Giuseppe Macrì non ha partecipato ai lavori producendo un allegato letto in aula dal primo cittadino sulle reali motivazioni della loro mancanza.

Sei i punti all’ordine del giorno,il primo data per letti ed approvati i verbali della precedente seduta,il secondo punto comunicazioni del sindaco,riguardava due aspetti”Non è vero,queste le parole di Rattà che la comunicazione per il consiglio comunale viene inviato tardivamente alla minoranza,come non è vero che è impedito l’accesso in tempo utile alla consultazione degli atti,se concludeva il sindaco i consiglieri di minoranza non possono partecipare per problemi legati alla loro professione che scelgano se fare il consigliere e partecipare o altro.”

“Per quanto riguarda,continuava il sindaco Rattà le dimissioni alla carica di capogruppo di maggioranza di Salvatore Mazzotta prendiamo atto delle sue dimissioni e vorremmo sapere dall’interessato quali sono le reali cause.”

“A questo interrogativo,rispondeva Salvatore Mazzotta che rendicontava al consiglio le sue motivazioni allegando allo scopo una dichiarazione,si passava dunque alla lettura riguardante la variazione e storni di bilancio di previsione per l’esercizio 2008,rendicontava il nuovo assessore al bilancio Francesco Montillo che ringraziando il sindaco e la giunta per la fiducia concessa proponeva una lunga serie di numeri e di interventi relazionando in modo esaustivo,questo punto passava a maggioranza con l’astensione del consigliere Roberto Sestito,mentre ancora l’assessore Francesco Montillo relazionava sul quarto punto che trattava della salvaguardia degli equilibri di bilancio,anche in questo caso dopo attenta lettura degli atti documentati e sentita la relazione positiva dei revisori dei conti si passava alla votazione a maggioranza con l’astensione del consigliere Roberto Sestito. Il quinto punto trattava sullo scioglimento della convenzione chiamata”Riviera degli Angeli” della comunità montana di Isca sullo Jonio per la gestione associata dei servizi tributi,questo in previsione dell’imminente scioglimento della comunità,relazionava il primo cittadino che coglieva l’occasione per mettere in evidenza tutto il buon di un servizio che ha permesso di creare una banca dati e una attenta analisi sui ruoli dei contenziosi in ambito tributario,questo punto passava all’unanimità. Il sesto ed ultimo punto trattava l’esame di proposta della Telecom per la locazione finanziaria di tredici computer e il successivo riscatto finale,permettendo così di svecchiare il parco telematico del comune di Montepaone,aumentando così la qualità dei servizi all’utenza,questo ultimo punto passava all’unanimità.

Articolo e foto Gianni Romano

>Montepaone – Versa in stato di degrado l’antico palazzo Catuogno.

>

Versa in uno stato di assoluto degrado e pessimo stato di conservazione lo storico palazzo del XIX secolo di proprietà della famiglia Catuogno. Il palazzo che costituisce tra l’altro il primo insediamento residenziale di Montepaone lido è situato proprio al centro della città jonica. Si tratta di un palazzo in pietra con due grandi ali laterali ed annessa una chiesetta privata aperta al culto, al centro di questo palazzo è situato un grande frantoio con le macine in granito che serviva alla famiglia Catuogno tra i più grandi proprietari terrieri presenti sul comprensorio del soveratese alla macinatura delle olive, considerato l’alto numero di piante possedute,mentre al piano nobile completano il palazzo decine di ampie stanze,con mattonelle d’epoca e soffitti in legno. Da anni il palazzo è chiuso con una cancellata arrugginita tra le due grandi colonne in pietra , mentre potrebbe essere adibito dopo un minuzioso restauro ad una sede museale,ad un centro congressi vista la sua centralità,oppure bilanci comunali permettendo, alla sede del comune di Montepaone che grazie alla estensione delle sue sale sovrastanti potrebbe ospitare molte attività culturali.Un discorso a parte merita il giardino con palme secolari altissime e una vasta area da destinare eventualmente ad area ricreativa. Il palazzo è una parte importante della storia di Montepaone lido,che crebbe e si costituì grazie ai primi insediamenti dei contadini che lavoravano per conto della famiglia Catuogno che da latifondisti diventarono illuminati pionieri del turismo,uno di questi è l’indimenticato primario barbaramente ucciso sul posto di lavoro all’ospedale di Vibo Valentia,Costanzo Catuogno che vive nella memoria e nel cuore dei Montepaonesi. A chi il compito di iniziare le prime mosse,al comune?agli eredi?ad un comitato civico che metta in evidenza la importanza di avere a disposizione centinaia di metri quadri di storia proprio nel centro di Montepaone lido,magari divenendo una prestigiosa sede universitaria o un ricco museo della Magna Graecia,i sotterranei di altri musei e le soffitte sono piene di reperti polverosi desiderosi di essere resi fruibili,anche grazie alle migliaia di persone che annualmente frequentano Montepaone e le sue bellezze,da considerare che davanti a palazzo Catuogno insiste una grande piazza con verde attrezzato con panchine,una artistica fontana e lampioni in stile completando una qualificata offerta al territorio.



Gianni Romano

>Politica – Montepaone : Si dimette il capogruppo

>

Sono arrivate come un fulmine a ciel sereno le dimissione da capogruppo in seno al consiglio comunale del comune di Montepaone da parte di Salvatore Mazzotta esponente della lista civica “il sole che sorge” che è risultata vincitrice per ben due tornate elettorali dai grandi consensi permettendo poi di risultare eletto alla carica di sindaco di Massimo Rattà.Eppure dall’esterno nessun segnale apparente poteva fare capire che stava succedendo qualcosa,anzi nell’ultimo consiglio comunale tenutesi a palazzo Cesare Pirrò a Montepaone centro,proprio Salvatore Mazzotta nella sua qualità di capogruppo della maggioranza in consiglio aveva in modo esaustivo letto e rendicontato con numerose dovizie di particolare tecnici, il piano spiaggia in itinere,con la previsione di dieci nuovi insediamenti balneari.

Con una lettera inviata al primo cittadino Massimo Rattà,l’ex a questo punto capogruppo di maggioranza rende noto le sue motivazioni,”Con la presente intendo formalizzare le dimissioni con effetto immediato,si legge nella nota, dalla carica di capogruppo della lista civica”il sole che sorge”in quanto non sussistono più a mio avviso le condizioni politiche per un proficuo espletamento di tale importante incarico.”Svolgerò,continua Salvatore Mazzotta nella sua nota,per tale motivo nel proseguo della legislatura il ruolo di semplice consigliere per onorare il mandato conferitomi dagli elettori nelle elezioni amministrative del 28 e 29 maggio 2006,nel ringraziare continua la nota di Mazzotta,i colleghi di maggioranza per la fiducia a suo tempo accordatami e per la collaborazione fornita,colgo la occasione conclude Salvatore Mazzotta,per formulare a tutti gli auguri sinceri di buon lavoro.”

Gianni Romano

>Montepaone – Cade l’ultimo scapolo

>

Cade un mito,cede l’ultimo cinquantenne scapolo impenitente di Montepaone lido, dove non riuscì nessuna donna prima ora grazie alla bellezza di Anna e del piccolo Salvatore, Antonio Grande vigile urbano di Montepaone lido è convolato tra lo stupore di amici e conoscenti a giuste nozze.

Si scrive Antonio Grande, si legge “n’toniumericano”(tutto di un fiato) non è solo il vigile di Montepaone lido, ma è la storia della città jonica famosi sono i suoi aneddoti entrati ormai a pieno titolo nello sleng del comprensorio, la cerimonia si è tenuta alla cappella delle beatitudini a Sant’Andrea centro celebrante un grande parroco come don Edoardo Varano mentre la musica sacra era proposta da un duo arpa-flauto. Agli sposi gli auguri di tutti gli amici ed un consiglio, “Veleno”non cambiare troppo, resta così, n’toniumericano.


Articolo e foto di Gianni Romano



>Montepaone – Nasce il portale web “www.montepaoneweb.com

>

Avviato e creato a Montepaone dalla Infoconsulting di Nicola Agresta un portale di notizie, servizi utili e con una sezione commerciale che permetterà ai numerosi esercizi commerciali del comprensorio di mettersi in rete e mostrare al mondo tutte le loro attività,turistiche e commerciali. Così facendo, la nota cittadina turistica della costa jonica catanzarese entra nel web, con tutti i numeri in ordine. Il sito www.montepaoneweb.com, già attivo e con grafica accattivante, si pone come soluzione di incremento delle attività in modo particolare quella turistica. Tramite Internet, strumento indispensabile per conoscere il mondo, vedere una stanza di albergo al momento della prenotazione,e con foto o video tutto il paesaggio della località scelta per le vacanze.

La sede è situata in via del Pescatore n. 12, nel centro di Montepaone Lido, all’interno della struttura di formazione professionale che già offre servizi per imprese e privati. In tale complesso, si formano così, nel settore informatico, delle figure professionali con corsi che variano secondo le esigenze e le conoscenze già partendo dall’alfabetizzazione informatica e verso una specializzazione che può essere documentata dalla patente europea del computer (ECDL) e vari corsi di webmaster,autocad e altri a scelta dei partecipanti.

Montepaoneweb vuole evidenziare non solo localmente le attività commerciali e imprenditoriali che vorranno affiliarsi ad un programma di promozione pubblicitaria. Si concretizza così una pratica mirata alla esclusiva visibilità di queste facendone il centro e non il contornodella ricerca dell’informazione pubblicitaria ai fini commerciali e promozionali.

Il portale consente di:

  • fare in modo che tutte le attività commerciali possano usufruire di un valido servizio di promozione on-line a costi accessibili

  • Presentare alle attività commerciali un prodotto completo e chiavi in mano utile, potente e facile da usare, con funzionalità adatte alle proprie esigenze che non rappresenti un costo aggiuntivo ma un investimento a lungo termine di facile e sicura riuscita

  • Aiutare il mercato Montepaonese con le potenzialità di Internet facendo in modo che le attività commerciali raggiungano tramite i loro servizi on-line una più vasta e differenziata clientela offrendo servizi professionali all’avanguardia.


Articolo di Gianni Romano

>Montepaone – Stato di degrado del cavalcavia ferroviario.

>

Versa nel più completo degrado il soprapassaggio a Montepaone lido tra la piazza della stazione e via marina,sacchi di immondizia spesso fanno bella mostra di sé,bottiglie,cartoni mentre le scale di marmo ormai rassegnate anche loro hanno raggiunto un colore indefinito mentre i pochi lampioni funzionano a singhiozzo e le inferriate ricordano la verniciatura delle guerre “Puniche” con buona pace degli storici.

Eppure non dovrebbe essere così in quanto non è solo un utile soprapassaggio sui binari della ferrovia,evitando un giro di centinaia di metri ai residenti e ai numerosi turisti perché il soprapassaggio ora preda dell’incuria più totale è stata una vittoria dei residenti,venticinque anni fa la popolazione stanca di passare sopra i binari in modo certo pericoloso e ancora peggio di fare un giro al passaggio a livello distante centinaia di metri,si organizzò autonomamente e formando un numeroso corteo occupò la sede dei binari sdraiandosi sopra.

Subito fermato il primo convoglio in transito il macchinista visto lo stato di assoluta impossibilità al passaggio del treno chiamò la polizia ferroviaria e i carabinieri,presto sui marciapiedi di quello che era una volta la stazione Montepaone – Montauro scalo arrivarono in forze molti tutori dell’ordine, la scena che si creò viene da molti ricordata come epica,se da una parte i poliziotti tiravano su a forza i residenti coricati sui binari dall’altra parte altre centinaia di persone si coricavano impedendo qualsiasi passaggio al treno,con la manifestazione pacifica si chiedeva la istituzione di un cavalcavia che ovviasse al lungo giro a piedi per raggiungere la zona a mare.

Dopo una lunga giornata e solo dopo avere avuto rassicurazioni con funzionari delle ferrovie giunti in fretta e furia sulla possibilità di realizzare in tempi brevi la realizzazione di quanto chiesto dai residenti,si levò il blocco,non senza che più di uno venisse multato dalle forze dell’ordine per blocco ferroviario.

Anche in virtù di questo pezzo di storia di Montepaone lido si dovrebbe rendere fruibile e decoroso un soprapasso ferroviario che vede nella stagione estiva centinaia di turisti transitargli sopra.


Articolo e foto di Gianni Romano

1 196 197 198 199 200