Soverato – Ottimi risultati per i soveratesi Michele Procopio e Giuliana Wagerle

I soveratesi Michele Procopio (classe 2006) e Giuliana Wagerle (classe 1999) sono stati convocati, unici calabresi, per i loro risultati alla manifestazione internazionale denominata RED BULL RACING Austriache è svolta a Maggiora(BS) sulla PISTA italiana del Mondiale MOTOCROSS il 26 e 27 settembre 2015. I due giovani piloti si sono classificati rispettivamente: Giuliana Wagerle, unica donna di tutta la manifestazione, 32.ma sui 400 partecipanti alla manifestazione; Michele Procopio invece è arrivato al 18.mo nella sua categoria (120 partecipanti).I due giovani centauri hanno, nonostante l’età, un palmares di tutto rispetto. Giuliana Wagerle ha raggiunto i seguenti risultati:Anno 2011, terza classificata nella classe 85 debuttanti FMI Anno 2012 seconda classificata nella classe 85 junior FMI Anno 2013 prima classificata nella classe 85 senior Fmi Anno 2014 prima classificata nella classe 125 femminile Aics .Vince inoltre , nello stesso anno, una manche al Motorshow di Bologna.Anno 2015 prima classificata nella classe 125 nazionale FMI .Michele Procopio ha raggiunto i seguenti risultati:Anno 2013 Campione Regionale Calabria nella classe MX 50 Anno 2014 Campione regionale Calabria nella classe MX 65 nel2014 Anno 2015 Primo Posto in classifica nei deputanti FMI classe MX 65 2015.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

Ottima partenza degli allievi del real montepaone

LA MATRICOLA REAL MONTEPAONE HA LA MEGLIO, NETTAMENTE, SULLA PIU’ BLASONATA ED ESPERTA JUVENTINA SIDERNO.
GIUSTO IL RISULTATO ACQUISITO SUL CAMPO, ANZI, PER QUELLO CHE SI E’ VISTO SUL RETTANGOLO DI GIOCO, TARDIVO IL VANTAGGIO DEI GIALLO-VERDI ALLENATI DA MR. GERACE ALFONSO .
SOLO AL 60′ IENCO ROCCO SBLOCCAVA IL RISULTATO CON UN TIRO DA APPENA DENTRO L’AREA CHE CONCLUDEVA UN’AZIONE DI PREGEVOLE FATTURA INIZIATA DA ANANIA MATTIA, PROSEGUITA DA SCARPINO SERGIO E CONCLUSA, APPUNTO, DAL N. 10 DI CASA.
NEL PRIMO TEMPO DA SEGNALARE LA TRAVERSA COLPITA SU CALCIO DI PUNIZIONE DAL DIFENSORE CENTRALE MONTEPAONESE SINOPOLI LUIGI (OTTIMA LA PARATA NELL’OCCASIONE DEL PORTIERE SIDERNESE) E L’OCCASIONISSIMA DELL’ESTERNO BASSO SCARPINO SERGIO CHE, A TU PER TU CON IL PORTIERE, CALCIAVA DEBOLMENTE FALLENDO IL PALLONETTO. NELLA RIPRESA, PRIMA DEI TRE GOAL, DOPPIA OCCASIONE FALLITA DAL REAL MONTEPAONE NELLA STESSA AZIONE. PRIMA ANANIA MATTIA, SERVITO ALLA PERFEZIONE DALL’ITALO-MAROCCHINO ISLAH BOUZEKRI, CALCIAVA, UN RIGORE IN MOVIMENTO, DEBOLMENTE TRA LE BRACCIA DEL PORTIERE CHE RESPINGEVA SUI PIEDI DI FULGINITI LORENZO CHE TIRAVA, CLAMOROSAMENTE ALTO, A PORTA SPALANCATA. DEL GOAL CHE HA SBLOCCATO IL RISULTATO ABBIAMO GIA’ DETTO. IL SECONDO GOAL LO HA REALIZZATO FULGINITI LORENZO CHE HA DEPOSITATO IN RETE DA POCHI PASSI UNA CORTA RESPINTA DEL PORTIERE OSPITE IMPEGNATO DAL TIRO DI ISLAH BOUZEKRI, QUEST’ULTIMO, INSIEME A SINOPOLI LUIGI, MERITANO LA “PALMA” DI MEN OF THE MATCH. IL TERZO GOAL, CILIEGINA SULLA SUA PRESTAZIONE, LO HA FATTO ISLAH BOUZEKRI CHE SFRUTTAVA AL MEGLIO UN’INCOMPRESIONE TRA DIFENSORE E PORTIERE OSPITI E DEPOSITAVA IN RETE A PORTA VUOTA. IN SOSTANZA BELLA GIORNATA DI SPORT QUELLA VISSUTA, C/O LO STADIO COMUNALE DI MONTEPAONE LIDO, DAL FOLTO PUBBLICO, ANCHE DI FEDE SIDERNESE, CHE HA RIEMPITO LA TRIBUNA. OTTIMO IL COMPORTAMENTO DELLE SOCIETA’ PER IL CLIMA CHE SI E’ “RESPIRATO” PRIMA, DURANTE E DOPO LA GARA. BUONA, TUTTO SOMMATO, LA PRESTAZIONE DEL GIOVANE ARBITRO SABATO DELLA SEZIONE DI CATANZARO.

                                    CAMPIONATO ALLIEVI REGIONALE GIRONE D TERZA GIORNATAREAL MONTEPAONE vs JUVENTINA SIDERNO 3-0 (0-0)

Marcatori: Ienco 60′, Fulginiti 68′, Islah 72′.

Formazione Real Montepaone:

1 Riso Francesco 6,5;
2 Scarpino Sergio 7 (79′ Pirritano Salvatore SV);
3 Procopio Antonio 6,5;
4 Carpino Mattia 6,5;
5 Sinopoli Luigi 7,5;
6 Marino Marco 7;
7 Islah Bouzekri 7,5;
8 Lombardo Pietro 7 (73′ Galati Gregorio SV);
9 Anania Mattia 7;
10 Ienco Rocco 7;
11 Fulginiti Lorenzo 6,5 (70′ Corabi Salvatore SV);

In panchina:
Reverso Salvatore;
Mesuraca Giovanni;
Galati Gregorio;
Vono Alessio;
Corabi Salvatore;
Pirritano Salvatore;
Iannelli Gregorio;
Corrado Maurizio;
Gullà Gianluca;
Matulli Ariel.

All. Alfonso Gerace 7,5.

 

                                        SCUOLA CALCIO ASD REAL MONTEPAONE
                                           www.facebook.com/realmontepaone

Esordio da record per l’ASD Polisportiva Montepaone

 “Sabato 10 Ottobre 2015, ore 15:30, Stadio – località Mannis Montepaone Lido, ci si prepara alla prima giornata di campionato per la II Categoria Girone “E” Sul campo in ordine e assoluto silenzio sfilano l’ASD Polisportiva Montepaone e l’ALBI. I giovani calciatori del Montepaone srotolano lo striscione dedicato a Fabrizio; è un messaggio subito accolto. Dalla panchina, dalla curva, dagli spalti un forte applauso; il pensiero di tutti è per questo giovane calciatore sfortunato: un fatale, terribile, incidente e perde una gamba; la speranza è che in qualche modo possa recuperare. Piove; qualche lacrima s’intravede di sfuggita su qualche anonimo viso; l’arbitro fischia; inizia la partita dedicata a Fabrizio. Il campo sportivo è accogliente, pulito, ben organizzato; il tappeto erboso ben rasato. Il tutto grazie all’impegno personale e alla tenacia dello staff dell’ASD Polisportiva Montepaone. Si schierano in campo le squadre, ognuno prende posizione; i calciatori sono fortemente motivati. Segnano fino a sei gol i giovani dell’ASD Montepaone: Mazzotta Francesco, Paparazzo Antonio ’89, Pirritano Francesco, Mungo Benny, Urzino Francesco, che ne realizza due. E al secondo tempo anche l’ALBI riesce a segnare l’unico suo gol. Entrambe le squadre controllano il campo, non lasciano spazi inoccupati. Grande esordio, comunque, per l’ASD Montepaone che, ripescata in seconda categoria, disputa questa sua prima partita in casa e che ha obiettivi ambiziosi: riportare il Montepaone alla sua gloria e recuperare la funzione socializzante ed educativa dello sport, in cui la competizione deve mantenersi misurata per favorire un clima di equilibrio nei rapporti interpersonali e un sano agonismo, bandendo gli eccessi e privilegiando comportamenti corretti sia in campo che fuori. Ogni partita, sostiene il suo Presidente, sarà affrontata con preparazione tecnica, sicuramente, ma sempre con umiltà e modestia in vista delle sfide e degli obiettivi che ogni volta ci si presenteranno. Lo stile dell’attuale società è orientato alla trasparenza, all’impegno costante, all’interazione di tutti i componenti; ognuno è chiamato a giocare la sua parte nella convinzione che la razionalizzazione delle risorse, pure scarse, e i buoni risultati sono frutto della collaborazione di tutti. Le criticità non mancano; entrambe le formazioni sono convinte che – in nome di una pratica sportiva, il calcio, tra le più condivise e seguite – bisogna dare esempi positivi impegnandosi a prevenire episodi negativi. Esordio da record, dunque, per l’ASD Polisportiva Montepaone che preannuncia impegni futuri di notevole responsabilità per mantenere questo suo primo importante risultato”.

 

(articolo di GiovannaVecchio)

Montepaone la squadra di calcio ripescata in seconda categoria.

Grande soddisfazione a Montepaone per il ripescaggio nel campionato di seconda categoria per la società ASD Montepaone. Dopo gli anni d’oro dell’US Montepaone calcio , con trenta anni all’attivo in prestigiosi campionati tra cui quello dell’eccellenza,la serie A calabrese e quello di promozione nei gironi A e B,era calato il buio sullo stadio di località Mannis,la vecchia dirigenza aveva deciso dopo molti anni di staccare la spina,ma un gruppo di appassionati invece decideva di ripartire dalla terza categoria,un girone duro fatto di fisicità e di campi polverosi di periferie,ma l’impegno è stato ora premiato la società viene ripescata nel campionato di seconda categoria questo riporta l’entusiasmo che in questi anni ha fatto si che il nome di Montepaone veicolasse in tutto il panorama calcistico calabrese. “ L’Associazione Sportiva Dilettantistica Montepaone si è guadagnata, con impegno e lodevole sforzo, il ripescaggio in seconda categoria,queste le parole del presidente Stefano Pirrò,per una formazione nuova qual’ è quella dell’attuale ASD Montepaone è un traguardo che le fa onore e che deve rappresentare il trampolino di lancio di future conquiste.”Tutta la comunità ne deve essere orgogliosa, un risultato, che ripaga i sacrifici dei Dirigenti, dello Staff e dei calciatori; persone che scommettono su se stesse, rischiano in prima persona, si danno da fare, non schivano la fatica e tengono duro anche se le criticità non mancano.”Dalle informazioni raccolte,continua il presidente Stefano Pirrò, emerge la fotografia di un gruppo coeso, deciso ad andare avanti nel progetto di rivalutazione del significato vero dello sport, la cui finalità è sicuramente educativa e socializzante.”Un gruppo capace di essere squadra, che rifiuta compromessi ed accomodamenti forte della convinzione che per cambiare in positivo, per fare la differenza, bisogna essere esempio di correttezza, costanza, lealtà, percorrendo un passo dopo l’altro, adottando una gestione trasparente e sostenibile,conclude il presidente Stefano Pirrò, pur mantenendo vivo l’obiettivo di riportare MONTEPAONE dove merita.”

[box type=”info”] Gianni romano[/box]

revival calcistico sulla spiaggia montepaonese

Erano meglio di anni 70,oppure gli anni 80? Era più bella la musica che arrivava da oltre oceano,oppure la musica dei nostri cantanti? La moda era più seguita in quale anno? Una serie di interrogativi che ad oggi non ha trovato ancora risposte convincenti,e sulla scorta di questo,i ragazzi nati negli anni settanta e negli anni ottanta,che hanno militato nelle file del sodalizio del Montepaone calcio,si sono dati appuntamento per una sfida d’altri tempi,una partita di calcio,con due squadre appunto, i nati del 70 da una parte e dall’altra quelli degli anni 80,con tanto di divise ufficiali,con un pubblico festante che incitava i propri beniamini,una occasione per una rimpatriata tra vecchi amici,ricordi vivi,da chi ha lasciato la Calabria per motivi professionali andando a vivere al nord o all’estero,ma con la Calabria nel cuore,non potrebbe essere altrimenti,un mosaico colorato di sensazioni mai sopite. Quelli del…Montepaone Calcio .Con il motto ” La storia siamo noi ” ha avuto luogo presso il lungomare di Via Marina vicino al Brondi’s Beach l’incontro di beach soccer tra chi ha vestito, e veste, i gloriosi colori gialloverdi del Montepaone; quelli nati negli anni ’70 contro quelli degli anni ’80. ” Si voleva rivivere quel senso di appartenenza, quelle emozioni di un tempo, insieme agli amici con i quali in passato si è cercato di portare in alto questi due colori” ci dice Nisticò Daniele l’organizzatore dell’incontro. ” fin da subito ho trovato entusiasmo, disponibilità e il sostegno economico dei ragazzi, nonostante fossero impegnatissimi visto il periodo. Inoltre l’evento grazie ad Angela Mele di Onda Calabra Web è stato trasmesso in diretta streaming sui loro canali. L’obiettivo per il prossimo anno è quello di avere anche una selezione degli Anni ’60 ed una degli Anni ’90”. Per la cronaca l’incontro è stato vinto ai rigori dagli ” ’80 ENNI”, dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi 2-2. Ma l’importante non era il risultato ma esserci,del resto la storia del Montepaone calcio passa proprio da loro.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

il calcio ritrova entusiasmo

Un rinnovato entusiasmo per i colori gialloverde del Montepaone calcio squadra militante nel girone della terza categoria,nuovo presidente,nuovi innesti e grandi ambizioni con l’intento di vincere il campionato e riportare la gloriosa squadra del Montepaone ai fasti del passato.”Per noi l’obiettivo è impegnare i giovani del comprensorio nell’attività calcistica, offrendogli l’ opportunità di far emergere il proprio talento, socializzare in un ambiente sicuro e rispettoso delle regole del gioco e della civile convivenza, di essere motivati a migliorarsi e ad impegnarsi, nell’impresa comune di riportare la squadra nelle categorie che le competono”. Con queste parole, il giovane neo Presidente, quasi 30enne, della Società Sportiva A.S.D Montepaone, Stefano Pirró, i Soci e Dirigenti tutti, si preparano ad affrontare la seconda stagione calcistica, che inizierà il prossimo 20 Settembre con il ritiro pre-campionato. “Dopo il sesto posto dello scorso anno – spiega Pirró – puntiamo a vincere il campionato, in modo che Montepaone torni ad essere riconosciuta come una delle più importanti realtà calcistiche del comprensorio. Per noi – continua il Presidente – rimane importante offrire un alternativa a situazioni devianti e adoperarsi in iniziativi/azioni a carattere sociale e culturale senza finalità di lucro, qualificandosi come Associazione di calcio dilettantistico No Profit”. L’A.S.D si avvale, inoltre, della preziosa collaborazione della Scuola Calcio Real Montepaone. “Con il contributo e l’esperienza di figure che hanno fatto grande il Montepaone, quali, Alfonso Gerace, Antonio Lombardo e Dino Trocano, siamo certi – conclude Pirró – di raggiungere importanti traguardi”.  Cittadini, Associazioni ed Enti sono invitati a partecipare alla presentazione della squadra, che si terrà il 10 settembre, in P.zza San Francesco di Paola a Montepaone Lido.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

Il nostro Piero Fodero è il nuovo mister del Catanzaro beach soccer

Caricato a molla, ma anche umile e con i piedi ben piantati per terra. Pieno di energia, tanta voglia di fare, attaccato come un fratello ai suoi giocatori. Trattati come amici, assecondati come fratelli, disciplinati come figliocci. E’ giovane, alla prima esperienza in serie A, ma già si parla molto bene di lui e il futuro vede il suo nome all’orizzonte: Pietro Fodero. Eccolo, è lui, il mister del Catanzaro Beach Soccer maschile. Alla tappa di San Benedetto del Tronto 9 punti in 3 partite, frutto di un gioco di squadra che ha sorpreso, soprattutto frutto di un gruppo molto unito e qualche individualità da far venire i brividi. Il mister non ha dubbi: “Credo da sempre nel gruppo e da quando sono stato contattato da Vavalà (presidente onorario del sodalizio, ndr) ci siamo trovati subito su questo aspetto: Catanzaro Beach soccer deve essere inteso come un gruppo di amici, una famiglia. Nella prima tappa questo valore è emerso alla grande ma, senza presunzione, ci hanno dato ragione anche alcuni meccanismi tattici provati in allenamento e le forti individualità che la società mi ha messo a disposizione: Ryder e Boelho su tutti. Ma non faccio retorica se affermo che i brasiliani fanno i brasiliani se trovano degli italiani che fanno tanta legna e dimostrano di avere un talento nascosto che va solo allenato”. Fodero, grande calciatore dilettante di inverno, ieri ha firmato per il Petronà di mister Stanizzi, sbarca in serie A beach soccer dopo un buon passato da calciatore da spiaggia e una esperienza di due anni con il Soverato. Ora la grande chiamata, la prima buona uscita e adesso la trepidante attesa per la tappa di Giovino dal 23 al 26 luglio. “Giocare in casa – dice il mister della squadra più titolata della Calabria – dovrà essere un vantaggio. Qui c’è la nostra sabbia, il nostro sole, il nostro pubblico. Attesa tanta gente soprattutto nelle partite contro Catania e derby con Ecosistem. Ma noi dobbiamo stare sereni e pensare a giocare con lo spirito della prima tappa: unione e sacrificio. Ci manca davvero poco per conquistare le finali di Lignano e non abbiamo nessuna intenzione di mollare. Speriamo di vedere dei miglioramente anche sotto l’aspetto del gioco anche grazie ad un nuovi importante innesto che risponde al nome di Alan: autentica leggenda di questo sport. Sono “gasato” e voglio trasmettere tutta la mia voglia ai ragazzi, vorrei davvero dirgli di andare a spaccare tutto”. Bè, inutile dire che una carica così, trasmessa anche a mezzo stampa, non osiamo immaginare come possa arrivare dagli occhi di mister Pietro ai suoi ragazzi-amici-fratelli.  Il mister ha sposato in pieno lo spirito del Catanzaro.

[box type=”info”] articolo di Gianni Romano[/box]

Stalettì – incontro di calcio piccoli campioni

Una giornata di festa a Stalettì,ancora una volta il parroco delle iniziative e del sorriso,don Roberto Corapi colpisce nel segno,organizzata una giornata di fede  e di sport con la scuola calcio Piccoli campioni di mister Maurizio Torchia e la squadra dell ‘Accademy Davoli di mister Ciccio Esposito ex calciatore del Catanzaro,presenti molte persone,il sindaco Concetta Stanizzi,il presidente della provincia di Catanzaro Enzo Bruno. In mattinata accoglienza presso la saletta parrocchiale,a seguire la santa messa con i giovani calciatori e le loro famiglie,i saluti del sindaco Concetta Stanizzi che ha ricordato la vicinanza dell’amministrazione comunale per simili eventi,l’intervento del presidente Bruno è stato improntato sul rispetto della legalità,”e ben  vengano diceva Bruno simili iniziative,non toccateci lo sport,ribadiva il presidente Bruno,il calcio pulito ,vero ,è questo con questi giovani ragazzi,è bello vedere oggi,concludeva Bruno tanta partecipazione da parte delle famiglie”. Dopo aver salutato con tanto affetto il Presidente della Provincia Enzo Bruno, ringraziandolo per aver aderito alla manifestazione , e il Sindaco Concetta Stanizzi, don Roberto ha percorso un Excursus storico, sul rapporto Chiesa-Sport citando diversi Papi da Leone 13° in poi, fino ad arrivare a Papa Francesco , ribadendo sempre di più che lo sport è una strada educativa. “Ci sono tre strade, ha affermato  don Roberto, tre pilastri fondamentali per i bambini , i ragazzi e i giovani : l’educazione scolastica e famigliare , lo sport e il lavoro. “Quando ci sono tutti e tre , scuola ,sport e lavoro, allora esistono le condizioni per sviluppare una vita piena  e autentica, evitando così quelle dipendenze che avvelenano e rovinano l’esistenza .La chiesa si interessa di sport, perché le sta a cuore l’uomo tutto l’uomo, e riconosce che l’attività sportiva incide sulla formazione della persona , sulle relazioni, sulla spiritualità. Concludendo don Roberto, ha parlato di talenti a servizio dell’incontro tra le persone.”Nel pomeriggio tutti allo stadio “Grillone e Iiritano”,per la partita,animazione a cura dei Tarantajonica,un ricco buffet organizzato dalle famiglie e alla fine medaglie e targhe commemorative,a vincere è stato lo sport inteso come momento di vera aggregazione sociale,piccoli campioni si diventa,tra sport,fede e voglia di stare assieme.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

Montepaone – alla finale provinciale sei bravo A,la scuola calcio del Real Montepaone

Per i piccoli tesserati alla scuola calcio del Real Montepaone si è concretizzato un sogno,partecipare alle fasi finali provinciali presso il capo federale di Catanzaro sala,un ambito percorso che ha fatto felici,tecnici,atleti,e e loro famiglie la squadra presente con lo staff tecnico agli ordini di mister Saverio Settembrino ha visto scendere in campo,Calì,Riso,Reverso,Signorelli,Viscomi,Scalise,Condò,Migliarese,Iannelli,Masciari,Tolone,Prelli,Sinopoli,Lombardo M. Pugliano,Bitonte,Citraro,Bellocci,Modugno,Lombardo F I° Lombardo F. II° Lombardo .La splendida cornice del sintetico del federale il giusto premio per tutti i calciatori,sorrento da un pubblico della grandi occasioni,l’importante era esserci e partecipare,la vincente regionale andrà a Coverciano per le finali nazionali. Ed è una manifestazione organizzata molto bene. Finalmente da qualche anno, la Federazione ha trovato le soluzioni più giuste per fare competere i ragazzini, ci sono dei giochini dove la tecnica e l’intelligenza calcistica vengono messi alla prova, non è la partita finale sette più sette dove si può buttare palla avanti e così via, qui bisogna essere bravi tecnicamente, nel gioco a meta, delle quattro porticine e del quattro più quattro e il portiere, i bambini devono dare prova di abilità. Sono contento di incontrare il Montepaone, perché è una squadra molto corretta, che punta allo spirito sociale,ha detto il presidente del Lamezia,De Sensi,”. Dunque, in “Sei Bravo a … Scuola di Calcio” vince la sana competizione e il divertimento. Ne sono convinti sia i presidenti delle squadre partecipanti sia Francesco Fratto, responsabile regionale dell’Attività di base, e Massimo Costa, responsabile provinciale dell’Attività di base, che hanno espresso la loro soddisfazione per la buona riuscita della manifestazione. E da parte sua, il presidente del Real Montepaone, Antonio Lombardo, dopo avere ringraziato la squadra avversaria per le parole di stima, ha commentato: “Oggi partecipiamo a una festa sportiva dove i bambini hanno l’opportunità di divertirsi in questa struttura meravigliosa. Per loro è già una vittoria potere essere qui. Da cinque anni cercavano di arrivare alla fase provinciale e finalmente ci siamo riusciti. Abbiamo già raggiunto il nostro obiettivo”.A primeggiare, al termine delle prove, è stato il Lamezia Calcio, che si è aggiudicato la partecipazione ai quarti di finale che si svolgeranno domenica 3 maggio 2015. Questi incontrerà la vincitrice delle fase provinciali di Crotone. La finale regionale si terrà il 17 maggio 2015. In questa occasione si decreterà la squadra vincitrice che parteciperà alla manifestazione finale di Coverciano.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

Montepaone- brillante risultato scuola calcio ASD Real Montepaone

Per la prima volta nella sua breve storia sportiva i pulcini della scuola calcio dell’ ASD Real Montepaone calcio raggiungono la finale provinciale del torneo “sei bravo A scuola di calcio,che rappresenta certamente il campionato più importante per la categoria che va dagli otto agli undici anni,i bambini in questo particolare torneo,oltre che cimentarsi nel classico sette contro sette e cinque contro cinque,si confrontano quattro contro quattro su campetti allestiti appositamente per il torneo e completato con due porticine di due metri di larghezza,poste agli angoli del rettangolo di gioco. Per arrivare questa fase,otto le partite  disputate e vinte rispettivamente contro,Soverato Virtus,Badolato,Pol.San Vito,Circ. Ric. San Bellarmino Davoli,Davoli Accademy,Promosport Lamezia,nei quarti di finale e due volte contro i vigili del fuoco di Catanzaro,nella bellissima semifinale. La finale invece,verrà disputata venerdì dieci aprile preso il nuovo stadio federale di Catanzaro Sala,contro la squadra del Calcio Lamezia,abituè di questo importante traguardo. Tale prestigiosa finale non fa altro che dimostrare che la scuola calcio sta raccogliendo i frutti di un duro lavoro iniziato fin dal lontano 1999,il presidente Antonio Lombardo,il vice presidente Alfonso Gerace,il segretario Dino Antonio Trocano e i tecnici tutti che hanno gettato le fondamenta per arrivare a prestigiosi traguardi come questo.

[box type=”info”] Gianni Romano[/box]

1 2 3 4 11