Montepaone – NELLE PIAZZE CON UN FIORE PER DONARE UN RESPIRO

Anche a Montepaone lido, i volontari dell’associazione sono stati presenti con i loro stand per raccogliere fondi per la ricerca sulla fibrosi cistica,allo scopo saranno poste in vendita piante di ciclamini. “Noi abbiamo fatto in modo di esserci, voi non dovrete fare altro che venirci a cercare nella piazza più vicina. Grazie a migliaia di volontari, nel fine settimana del 20 e 21 ottobre, la Penisola vestirà in ciclamino ed il fiore a sostegno della ricerca sulla fibrosi cistica spunterà in centinaia di piazze di tutta Italia. A rendere possibile ciò sarà la collaborazione tra Lega Italiana Fibrosi Cistica e Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica, i cui volontari si daranno da fare fianco a fianco per fare conoscere la malattia e raccogliere fondi per il finanziamento di un importante progetto di ricerca.”questo il messaggio dell’associazione per la ricerca sulla fibrosi cistica, La Fibrosi Cistica. La fibrosi cistica (o mucoviscidosi) è una malattia genetica, il cui difetto di base consiste nella produzione di una proteina alterata chiamata CFTR. Questa proteina provoca una anomalia nelle secrezioni esocrine dell’organismo, con il risultato di una anormale produzione delle stesse, che sono dense e viscose. La presenza di queste secrezioni anormali determina un danno progressivo degli organi coinvolti. Dal punto di vista clinico, la fibrosi cistica è una malattia cronica: ciò significa che la persona che ne è affetta ha la malattia per tutta la vita. La fibrosi cistica è una malattia mortale ? Negli anni ’50, era improbabile che un bambino con FC potesse superare l’anno di vita. Nel corso di questi 50 anni l’aspettativa di vita delle persone con FC è andata costantemente aumentando. Attualmente l’età media di sopravvivenza è di circa 30 anni e continua ad aumentare di anno in anno. Alcune persone con fibrosi cistica hanno tuttavia già superato i 50, i 60 ed anche i 70 anni. L’impressionante ritmo che la clinica e la ricerca nel campo della FC stanno avendo suggerisce un costante ottimismo per il futuro. Come può manifestarsi la fibrosi cistica ? Alcuni tra i più comuni segni e sintomi della fibrosi cistica sono: tosse  insistente con espettorato particolarmente denso, infezioni respiratorie ripetute, scarso accrescimento o perdita di peso, disturbi intestinali con feci untuose e maleodoranti, pelle di sapore salato. Alcuni neonati con fibrosi cistica possono manifestare nelle prime ore di vita una forma particolare di ostruzione intestinale detta ileo da meconio.

[box type=”info”] articolo di Gianni Romano[/box]

 

Montepaone – un crocefisso dal valore misterioso

Un gioiello in fondo ad un cassetto,un crocifisso antico e datato in metallo nobile e smalti raffiguranti fiori,e  che il tempo e l’usura non hanno scalfito,anzi hanno arricchito il suo indubbio fascino. E’ quello che un signore di Montepaone lido,artigiano di professione ha trovato in  fondo ad un cassetto ,un regalo fatto a lui,da sua madre trent’anni prima ed ancora  molto tempo prima alla madre da due coniugi inglesi  dove la madre lavorava saltuariamente nella loro dimora, la famiglia di Albert Stones una coppia anziani e senza figli,che sceglievano la Calabria per riposarsi per molto tempo l’anno,e domiciliati in una elegante villa di Montauro scalo. Ma questo fascino misterioso ha fatto sì che dopo qualche sommaria ricerca il gioiello possa essere di fattura ebraica,con il centro che ricorda un fiore a stella con sei punte,anche i colori sono significativi e potrebbero essere opera di un artista rimasto al momento sconosciuto. All’esterno del crocifisso,una serie di punte delinea tutto il contorno, per un opera che non passa certo inosservata, ora il proprietario di questo antico e misterioso gioiello spera che qualcuno gli dia qualche notizia utile sulla sua manifattura e sul suo probabile valore storico – artistico.

[box type=”info”] articolo di gianni Romano[/box]

Soverato – La Montepaonese Sarah Marino è miss Calabria domani

E’ la studentessa di Montepaone lido  Sarah Marino di appena sedici anni la miss Calabria Domani. Eletta nel corso di una suggestiva serata di gala preso il resort Villa Ersilia di Soverato,nel corso di Miss Under 50,organizzato dai promoter  Franco e Veneranda Arena, collaudato duo dotato di tanta professionalità espressa nel corso della loro lunga carriera. La scelta è avvenuta alla fine di una selezione che ha visto la presenza di venti ragazze, alla fine è stata eletta  la  statuaria  e  affascinante  Sarah  Marino, incoronata dal Direttore  Artistico  della  F&V  Saverio Arena  e fasciata  da Mario Gregoraci  papà della  famosa  Elisabetta. La  serata  è stata presentata  con professionalità da Antonio Stagliano  e dalla bellissima  Francesca  Maccarone  già  Miss Under  50  2009. Alla fine tanti  i  complimenti ed  auguri alla  bella  Sarah  festeggiata  con una  torta  gigante  offerta  proprio dalla  Direzione  dell’ Hotel Villa  Ersilia . Sarah Marino sedici anni appena,studia presso l’istituto tecnico commerciale “A. Calabretta “di Soverato,ha un fratello di nome Francesco e una sorella che si chiama Alessia,tanti gli hobby coltivati da Sarah,musica le piace andare in discoteca,veste casual,terminati gli studi di Soverato vorrebbe continuare presso una università ma ancora non ha scelto l’indirizzo da prendere,ora il suo impegno professionale è già importante,sfilate,inaugurazioni,ospitate,ma del resto questo è il peso di una Miss,ma grazie ai suoi giovani anni e alla sua bella famiglia,Sarah inizia quello che potrebbe diventare poi,una vera professione,ora ha solo sedici anni,ma come dichiarato dai promoter Franco e Veneranda Arena,al compimento della maggiore età,parteciperà al concorso nazionale per Miss Italia.

[box type=”bio”] articolo a cura di Gianni Romano[/box]

Montepaone – spettacolo pirotecnico sul mare

riceviamo e pubblichiamo :

Giovedì 30 agosto nella splendida cornice del lungomare di Montepaone Lido si terrà un “Spettacolo pirotecnico sul mare”. L’evento, promosso dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro e dall’Amministrazione Comunale di Montepaone avrà luogo a partire dalle 22:30. La cittadinanza è invitata a partecipare.

 

 

Montepaone – un bagnino di nome”Tsunami”

 Un metro e 97 centimetri, un gigante di muscoli, allegria e simpatia, Antonio Rattà di Montepaone meglio conosciuto come “Tsunami,”è il bagnino dell’hotel “Pegaso” struttura situata a ridosso del nuovo lungomare. Antonio non è solo il bagnino, ma la persona di fiducia per i turisti che affollano la spiaggia e si affidano a lui per consigli, per conoscere le tradizioni e gli usi locali, e lui dall’alto della sua imponente statura ha una parola buona per tutti,diventando così un vero punto di riferimento anche per la vicina spiaggia libera, come qualche hanno fa,quando salvò un velista in difficoltà, lui con un brevetto in tasca conseguito alla società nazionale di salvamento e con continui corsi di aggiornamento professionali. Antonio”tsunami” ha un diploma di ragioniere conseguito all’istituto “A. Calabretta” di Soverato,e la successiva iscrizione all’università di Cosenza alla facoltà di scienze politiche. Tanti gli hobby e gli interessi, tra cui il calcio, la musica etc. E’  anche un discreto cantante, e nel suo curriculum vanta anche un provino televisivo per un grande reality nazionale, il suo segno zodiacale è il toro e come lui, è caparbio e attento alle situazioni. Non è difficile avvicinarsi alla spiaggia di Montepaone lido e non notarlo,una figura imponente la sua seduto sulla sua sdraio di ordinanza,pantaloncini rossi,la maglietta pure con scritto”salvataggio”il megafono e i necessari strumenti obbligatori,salvagente e pattino,ma il bello di Antonio è che tutti gli extracomunitari che vendono sulla spiaggia lo vanno a trovare,e Antonio sfoderando un buon senegalese,imparato chissà dove,dialoga,sorride e guarda la sua spiaggia,sicuro che anche questo vuol, dire fare turismo,quello buono.

 [box type=”bio”] articolo di Gianni Romano[/box]

 

Montepaone – le pecore come risorsa ambientale

Come fare se il presidente Napolitano chiede che i sacrifici siano socialmente sostenibili e il premier Monti ci ricorda sempre in ogni occasione utile, che lo spread con i bund non sarebbe più un problema e come fare se le rimesse del governo centrale sono sempre più risicate,se bisogna bonificare l’alveo di fiumi e fiumare secche nel periodo estivo ma piene in modo torrenziale e pericoloso in quello invernale?Semplice per pulire questi alvei,intasati fino all’inverosimile di erbacce basta ricorrere a madre natura,liberate centinaia di pecore nel letto del fiume Caccavari,poco importa se questo si trovi in pieno centro abitato a Montepaone lido,perché portare ruspe ed altri strumenti meccanici che costano e inquinano se è possibile ricorrere in modo naturale alla loro manutenzione,con buona pace del pastore.

[box type=”bio”] articolo di Gianni Romano[/box]

Montepaone – sulla spiaggia,le frittelle di mezzanotte

Si rinnova come ogni anno,la singolare consuetudine di friggere direttamente in capaci pentoloni,sulla lunga e bianca spiaggia di Montepaone lido,le zeppole della tradizione. È quello che ogni anno organizza un gruppo di amici,provenienti dal comprensorio del soveratese,almeno cinquanta i presenti,posizionato un lungo banco si procede al chiaro della luna ad impastare prima con abili e sapienti mani,le zeppole della più antica e genuina tradizione calabrese,qualche acciuga,qualcuna dolce le altre salate,appena lievito l’impasto tra la gioia dei presenti viene messo a friggere in capienti pentole alimentate con il fornellone,il tutto davanti agli occhi divertiti dei numerosi presenti,ma non mancavano certo le irrinunciabili lasagne al forno,la parmigiana,i panini con la salciccia,il vino locale innaffiava il tutto,l’anguria al fresco nelle onde del mare notturno,il bagno collettivo di mezzanotte,a fare da degna cornice l’acqua cristallina del mare jonio del golfo di Squillace. Ma appena usciti dall’acqua,avvolti da morbidi asciugamani,iniziava il rito tanto atteso,l’olio era caldo al punto giusto e allora via,senza indugiare oltre,l’odore delle zeppole in cottura riempiva l’aria di profumi e di sapori mai sopiti,del resto la spiaggia è il luogo deputato per il divertimento e per mangiare e bere con una allegra compagnia come questa.

 [box type=”bio”] articolo di Gianni Romano[/box]

Montepaone – tappa Aperol spritz,al “Giardino Dei Sensi”,2500 presenze

Tre parti di prosecco,due parti di Aperol,uno spruzzo di seltz o di soda,ghiaccio e mezza fetta di arancio,signori l’Aperol spritz è servito,grande è stata l’affluenza all’unica tappa calabrese dell’aperol spritz tour che si è tenuta al famoso restaurant lounge bar “Il Giardino dei Sensi”a Montepaone lido nel catanzarese,duemila cinquecento le presenze che hanno riempito di musica e colori la notte di Montepaone.
Tanta la voglia di divertirsi e stare insieme,la notte è magica e lunga,per questo quando si beve miscelato è necessario che sia un barman professionista a preparare il tutto,la notte è lunga ma il bere bene,il bere giusto e moderato è quanto mai importante.
Allestita la consolle musicale direttamente sulla mitica 500 d’epoca le hit più in voga riempivano la notte di musica,mentre negli stand allestito, splendide hostess,e barman preparavano l’aperitivo evento,del resto che notte è senza il Giardino dei Sensi,uno staff valido e motivato,la giusta location,una grande giardino con piante e fiori,comode sedute in rattan,tendaggi orientali,candele profumate,divani e grandi cuscini,varie postazioni per la preparazione dei cocktail, e la gente,tanta,abbronzata bella e piena di voglia di divertirsi in modo responsabile e consapevole,del resto chi come il giardino dei sensi ha fatto della notte il suo stile di vita tiene molto alla sua grande clientela,questo è un amore ricambiato da molti anni e lo storico ed affermato locale di Montepaone lido,lo rimarca da tempo.
La notte scorre via,Montepaone lido è alle prese con migliaia di presenze,la musica è un sottofondo ai sogni della notte,il bere miscelato è servito,la compagnia è quella giusta,signori la notte è servita,una tavolozza di suoni musica e colori,questo è il giardino dei sensi.
[box type=”bio”] articolo di Gianni Romano[/box]

Montepaone – al via il nuovo codice della strada !!!!!

E’ in vigore a Montepaone Lido il nuovo codice della strada……

Quelli che nel mondo sono i segnali convenzionali :

Divieto d'accesso

divieto di fermata

senso unico

A Montepaone si interpretano ed il divieto di accesso diventa accesso consentito, il divieto di fermata diventa

fermata obbligatoria mentre il senso unico diventa doppio senso….

Vogliamo cambiare l’Italia !!!! cominciamo a cambiare Noi per prima…. diventiamo gente più civile!!!!!!!!!

La Redazione

Montepaone – il diploma della fortuna alla ricevitoria sisal "Cafè de la chance" dei f.lli Gerace

Enorme lo stupore dei F.lli Gerace  titolari della ricevitoria Sisal ” Cafè de la chance”  che si sono visti recapitare per posta il diploma della fortuna.Tale riconoscimento è dovuto alla super vincita di 500.000,00 effettuata con un tagliando del gratta e vinci  “Miliardario” acquistato presso il loro esercizio . Tanta la soddisfazione da parte dei  titolari  per la lieta notizia in quanto la vincita è il massimo premio che si possa ottenere con questo tipo di “gratta e vinci”.

1 4 5 6 7